14°

31°

Provincia-Emilia

Lucchi: "Miei beni all'asta. Ma è un dramma di tanti che va affrontato"

Lucchi: "Miei beni all'asta. Ma è un dramma di tanti che va affrontato"
Ricevi gratis le news
9

La casa di famiglia all'asta. Parte da qui, dalla sua vicenda personale ("vivo questo “dramma” in prima persona. Me ne assumo la responsabilità:  ho sbagliato io") il sindaco di Berceto Luigi Lucchi, per affrontare il tema delle persone che a causa di debiti non pagati stanno perdendo i loro beni. E fa un appello alla politica.

Ecco la lettera inviata alla Gazzetta di Parma.

"Signor direttore,
                            va detto subito, com’è risaputo, che vivo questo “dramma” in prima persona e purtroppo in una nutrita compagnia di “disperati” che cresce in modo esponenziale mese per mese, direi settimana per settimana, stando alle lenzuolate di avvisi d’asta che compaiono sui giornali e negli appositi siti internet.
Ci sono certamente dei motivi visto che deliberatamente nessuno, in piena libertà e normalità, metterebbe a repentaglio la propria casa o quella dei suoi cari, assumendosi rischi tanto elevati di perderla e di essere, dall’oggi al domani, buttato in strada. Nonostante questo è giusto, direi doveroso, assumersene le responsabilità in prima persona e non cercare scuse. Si può dire, insomma, ho sbagliato io e nel mio caso è vero.
Resta un dramma che si ripercuote, fortemente, anche su tante persone che non c’entrano nulla e sulla situazione economica in generale.
Un dramma sociale che non può essere affrontato con un’alzata di spalle o l’attuale silenzio assordante come se non stesse avvenendo nulla d’insolito e drammatico che riguarda qualche milione d’italiani.
La società, nel suo insieme, con queste procedure di messa all’asta dei beni e proprietà dei debitori, salvaguardia un principio fondamentale che gli permette di funzionare: i debiti, in qualche modo, vanno pagati. Se non ci fosse questa salvaguardia crollerebbe tutto il sistema. Resta il fatto, però, che con questi metodi i creditori arrivano a ricavare molto meno di quanto sarebbe giusto e a volte, addirittura, nulla, i debitori sono gettati in strada e solo una piccola cerchia di persone, che potrebbero essere definiti anche “avvoltoi”, si arricchisce sulle disgrazie altrui. Non è la società, nel suo insieme, che si mette in pari ma solo pochi che senza merito guadagnano e contribuiscono a “drogare” il mercato procurando, indirettamente, ulteriori danni alla società così detta sana.
Il vivere civile, nei millenni, è progredito in tanti campi e ha trovato, in molti settori, comportamenti diversi rispetto al passato mentre invece in questo settore è restato fermo al palo dai suoi primordi.
Ci potrebbe essere, insomma, uno sforzo di tutti per trovare sistemi più validi per permettere di onorare i debiti e non far “ingrassare” pochi, senza meriti, sulle disgrazie altrui.
Se la politica, poi, non fosse ostaggio di chi deliberatamente vuole rovinare, insieme agli italiani, la stessa Italia, in un momento eccezionale, con una crisi economica mai conosciuta in precedenza, milioni di disoccupati e oltre 10.000.000 di nuovi poveri, troverebbe il modo, di fare una moratoria, sospendere le procedure d’asta per qualche anno soprattutto se i creditori sono le banche, in attesa di una ripresa economica che deve arrivare e arriverà. Ci sarà qualche parlamentare, qualche politico, che si accorgerà di questo e cercherà di approfondirlo? "
Luigi Lucchi
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Simonetta

    16 Settembre @ 16.51

    Prima di tutto quando si fanno i commenti, bisogna accertarsi che sia tutto vero, di una cosa sono certa che c'è comunque interesse a mandare all' asta gli immobili, primo che guadagna è l' avvocato, commercialista o notaio, fatto strano che con questa crisi sono gli unici che non ne risentono, sono speculatori sulla pelle degli altri, poi l' ente creditore che di solito è la banca, gli altri creditori vengono dopo. per cui messi al riparo professionisti con parcelle dignitose, messi al riparo gli istituti bancari non rimane niente e i piccoli imprenditori che avrebbero avuto iniziative per creare opportunità di lavoro si trovano pignorati e senza futuro,

    Rispondi

  • FRANCESCA

    16 Settembre @ 12.23

    La penso come ANDREA...Lucchi come al solito fa la vittima, venite a fare un giretto a Berceto e vi renderete conto di che persona sia Lucchi...fate un giro in mezzo a tutti i suoi cantieri mai terminati e capirete...

    Rispondi

  • andrea

    15 Settembre @ 11.11

    Realtá dell'italietta mediocre, se non sai fare l'imprenditore fai il sindaco! Se non hai MAI lavorato in vita tua...puoi diventare SENATORE! ...e questa gente deve gestire i nostri soldi.....

    Rispondi

  • giuliano

    15 Settembre @ 10.47

    Sarebbe molto civile se si potesse avverare la sua proposta !!!

    Rispondi

  • GAETAN LOUIS

    15 Settembre @ 06.56

    Questa e bella. Forse una delle piu belle paglicciate del nostro Sindaco. Chiede una moratoria per salvarlo. E per i suoi clienti che ha rovinato, e per gli imprenditori che ha fatto fallire, che cosa chiede?.... . Quando non si e capace di gestire, si fà il garzone, non l'affarista e neanche lo Sindaco. Vergogna.............

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Via Anselmi, fiamme in una palazzina: intossicata e ustionata una 60enne Video

parma

Via Anselmi, fiamme in una palazzina: intossicata e ustionata una 60enne Video

delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

2commenti

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

7commenti

incidente

Cade dalla bici in via Repubblica: grave 74enne

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

3commenti

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

2commenti

parma calcio

Di Gaudio in maglia crociata

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

tg parma

Messa in sicurezza del Baganza, l'Unione Pedemontana pressa la Regione

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

1commento

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

1commento

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

19commenti

ITALIA/MONDO

londra

Il fratello di Diana: "Quattro tentativi di rubare la salma"

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

SPORT

tormentone

Morandi: "Cassano, facciamo una canzone e giochi nella nazionale cantanti"

calcio

Serie A: si riparte il 19 agosto con il match delle 18

SOCIETA'

degrado

Pipì da Ponte Vecchio: esplode la protesta (social)

siccità

Il Po in Piemonte è sotto la media storica: portata -55%

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video