16°

31°

Provincia-Emilia

Colorno, Reggiani si dimette "per protesta" da vicesindaco

Colorno, Reggiani si dimette "per protesta" da vicesindaco
Ricevi gratis le news
0

Ha dato le dimissioni stamattina, il vicesindaco di Colorno Mirko Reggiani. Scarsa comunicazione all'interno della maggioranza: sarebbe questa la motivazione alla base dell'atto simbolico da parte del politico di Sel. Reggiani resta in consiglio comunale e, come gli altri componenti del gruppo, ossia Marco Pezziga e Alessandro Niero, continuerà a sostenere la maggioranza che governa il paese della Bassa.

Lo si apprende anche dal comunicato redatto dalla segreteria del Circolo di Colorno – Bassa Est Zona Po di Sinistra Ecologia Libertà, che evidenza comunque le criticità del rapporto tra il partito e il Pd. "A seguito delle dimissioni del Vicesindaco di Colorno, Mirko Reggiani, dagli incarichi ricoperti nella Giunta Comunale, - si legge nella nota - il gruppo consiliare continuerà a far parte della maggioranza sostenendo tutti gli atti e le azioni coerenti con il programma sottoscritto nel 2009 e con quanto verrà condiviso in sede politica. Non si procederà tuttavia ad indicare un sostituto presso la Giunta Comunale in quanto a 7 mesi dalla scadenza del mandato non vi sono le condizioni per superare le criticità politico-programmatiche più volte evidenziate in questi anni. E’ del tutto evidente che per consentire un accordo in vista delle prossime elezioni amministrative, nei prossimi mesi tali criticità dovranno essere necessariamente affrontate e portate ad una sintesi politica soddisfacente."

Nella sua lettera al sindaco Michela Canova, Reggiani parlava di "nuove esigenze di carattere personale e professionale maturate negli ultimi mesi, le quali non mi consentono di svolgere in modo adeguato le funzioni delegate". Ma in un documento pubblicato sul suo sito ha svelato l'esistenza di "ragioni di carattere politico-programmatico che si trascinano ormai da diverso tempo e che hanno contribuito non poco a demotivarmi".

Ecco la sua nota completa: "Questa mattina ho rassegnato le mie dimissioni dagli incarichi di Giunta del Comune di Colorno. Avevo comunicato al Sindaco questa decisione già lo scorso 4 settembre, dopo aver riflettuto tutta l'estate. Dietro a questa scelta ci sono esigenze di carattere personale e professionale per via delle quali ho scelto di rimettere in discussione le mie priorità.
Tuttavia, è inutile nasconderlo, dietro a questa decisione ci sono anche ragioni di carattere politico-programmatico che si trascinano ormai da diverso tempo e che hanno contribuito non poco a demotivarmi.
Nell'Amministrazione di Colorno ho trascorso nove anni molto intensi e sul piano personale questo periodo ha rappresentato per me una esperienza davvero importante che ha contribuito molto alla maturazione della mia persona. Ho vissuto questo incarico con responsabilità, dedizione e passione, consapevole che solo attraverso gli stimoli e la voglia di realizzare cose nuove era per me possibile portarlo avanti insieme all'attività lavorativa che svolgevo e che rappresenta la mia effettiva fonte di reddito.
Oggi ho l'esigenza di dedicarmi maggiormente al lavoro e ad altri aspetti della vita personale che ho trascurato in questi anni e forse non a caso ho iniziato ad avvertire questo bisogno proprio quando la passione per questo incarico ha iniziato a spegnersi per effetto della scarsa attitudine alla relazione, alla condivisione e alla partecipazione emersa in seno all'attuale Amministrazione.
Ho soppesato e valutato bene questa decisione prima di ufficializzarla. Fare l'Amministratore di un Comune di 9000 abitanti non è un lavoro e non rappresenta una fonte di reddito: è una cosa che si può fare solo per passione e per entusiasmo. Se vengono a mancare quelli, è giusto farsi da parte. Ecco perchè mi fermo e scendo a questa fermata, alla quale arrivo certamente con il fiatone, ma ancora lucido.
Ringrazio il partito e il gruppo consigliare che, nonostante gli attriti politici irrisolti in maggioranza da molti mesi, mi ha dato la possibilità di tirare avanti sino ad ora per completare l'avvio del nuovo servizio di raccolta rifiuti famigliare e della Tares puntuale, nell'interesse della Comunità.
Ringrazio i dipendenti del Municipio dai quali ho imparato tante cose e verso i quali penso di aver portato idee e proposte che talvolta hanno stravolto il loro lavoro. In questi anni ho capito cosa c'è dietro ad un Comune ed ho assistito ad una burocratizzazione drammatica delle procedure, che spesso i cittadini da fuori non colgono. Ringrazio i sindaci, gli assessori e i consiglieri con i quali ho lavorato in questi anni e trascorso con loro momenti belli e brutti, ma comunque sempre molto intensi. Ovviamente, non sparisco, ma resto a disposizione di tutti per sistemare le attività non completate.
Dalla Comunità di Colorno (che mi ha adottato 18 anni fa) ho ricevuto molto ed ho cercato di dare il più possibile. Non sempre ci sono riuscito e sono consapevole che la lista delle cose non fatte non è certo corta, così come per fortuna non è corta nemmeno quella dei progetti portati a compimento. Ringrazio tutti coloro con i quali ho avuto occasione di collaborare, realizzare iniziative o risolvere problemi.
Può darsi che in futuro ci siano nuove occasioni per lavorare insieme o può darsi di no. Non è una questione che oggi ha rilevanza, poichè quando c'è di mezzo la passione non c'è strategia personale che tenga...
Resta tuttavia il fatto che a volte, per riaprire la partita, occorre uscire dal campo di gioco."
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il pranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

2commenti

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

6commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

1commento

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

2commenti

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

2commenti

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

3commenti

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

7commenti

ITALIA/MONDO

danimarca

Trovato decapitato il corpo di Kim, la giornalista scomparsa sul sottomarino

taranto

Gioca 2 euro al 10eLotto e vince 1 milione

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

Irlanda

Il bodybuilder al supermarket è uno show

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti