13°

31°

Provincia-Emilia

Accusato di omicidio e scarcerato a Reggio Emilia: al processo piange ricordando la compagna

Accusato di omicidio e scarcerato a Reggio Emilia: al processo piange ricordando la compagna
7

Ha pianto mentre ricordava la sera in cui ha ucciso la compagna. Ci sono stati momenti di tensione oggi al processo a carico di Ivan Forte, il 27enne di Castrovillari (Cosenza) accusato dell’omicidio della sua compagna Tiziana Olivieri, 41enne, avvenuto nella notte tra il 19 e il 20 aprile 2012 nella loro abitazione a Fontana di Rubiera. Una vicenda che aveva creato scalpore perché l’uomo è tornato libero visto che in 12 mesi non era stata fissata l’udienza preliminare.

Le prime scintille si sono avute già di prima mattina quando la madre della vittima, Rosella Carlini, ha incontrato all’ingresso del tribunale di Reggio Emilia Ivan Forte, che era assieme al suo difensore, l’avvocato Fabio Lombardi, e ai genitori. "Assassino", gli ha urlato la Carlini, insultandolo. Lui è rimasto impassibile. A sostenere i familiari della 41enne c'era una decina di amici del comitato "Uniti per Titti", nato dopo la scarcerazione di Forte per decorrenza dei termini.

Una volta in aula sono stati subito sentiti la madre e il fratello di Tiziana, Alessandro, che si sono costituiti parti civili con gli avvocati Barbara Tassi e Valentina Pellegrini. Un lungo esame in cui i familiari hanno spiegato che Forte avrebbe ucciso Tiziana per questioni di soldi. "Mia sorella me lo diceva spesso che lui le chiedeva denaro - spiega Alessandro Olivieri - quando lei non glielo dava lui la minacciava". Come era avvenuto quella sera, poche ore prima dell’omicidio, secondo quanto riferito in aula dalla madre. Dall’interrogatorio è emerso che Forte era stato visto spesso davanti a una sala giochi di Modena e non contribuiva alle spese domestiche tanto che la madre ha spiegato che doveva aiutare economicamente Tiziana per arrivare a fine mese.

E' stata poi la volta dei genitori di Forte. Hanno sottolineato che il figlio era un bravo ragazzo e che era Tiziana a sovrastarlo, creando difficoltà quando doveva incontrarli e cercando di evitare che i nonni vedessero il bambino. Alla fine è stato sentito anche Forte che ha pianto, e ha chiesto anche una pausa. Ha riferito di aver sempre pagato le bollette e pensava sempre lui al bimbo quando piangeva di notte. Per questo dormiva pochissimo. Tra i due si era creata una forte tensione dovuta, secondo Forte, al fatto che Tiziana non perdeva occasione per umiliarlo. Ha ammesso che qualche volta giocava d’azzardo. Ma non aveva debiti. Poi ha ricordato quella sera piangendo, la lite per le vacanze e la tragedia. Il processo è stato rinviato per la discussione e la sentenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Valerio

    24 Settembre @ 12.19

    L'importanza di chiamarsi Silvio non ha eguali, non meravigliamoci dell'accanimento mediatico, politico, giudiziario verso Silvio, non tutti hanno queste grandi opportunita'.

    Rispondi

  • nicola

    24 Settembre @ 09.07

    ... E a Berlusconi organizzano un processo in un mese con tanto di sezione feriale perché tutti in vacanza dopo un articolo del corriere della sera??? Ma usare la sezione feriale per queste cose no?? Vergognatevi!! Sarà stato anche colpevole di non aver pagato 7-8 ma fate anche 100 milioni di euro di tasse, ma sarebbe stato più importante rendere giustizia a una donna uccisa o dare dopo 41 processi 8 mesi all' a un uomo che nella vita ha versato miliardi di euro in tasse?? Fatavi un esame magistratura...

    Rispondi

  • IlFolle

    24 Settembre @ 09.02

    Un palese caso di come funzioni bene la magistratura e burocrazia italiana.. Poi ancor più bello sentire questi "lavoratori" lamentarsi per le loro condizioni... Li farei lavorare a cottimo, poi vedi come sgobbano!!!

    Rispondi

  • alessandro

    24 Settembre @ 08.26

    Veloce per berlusconi? Ma le decine di prescrizioni vi smentiscono... cari ragas

    Rispondi

  • Lucio

    23 Settembre @ 22.09

    forse stai dimenticando che buona parte dei processi del Berlusca sono andati in prescrizione per scadenza dei termini, e avendo anche a disposizione prove lampanti , senza considerare che l'ultimo processo in cui è stato condannato durava da anni semplicemente perché continuava a porre impedimenti e ricorrere fino alla Cassazione

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

16commenti

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

2commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

11commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

1commento

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover