-2°

Provincia-Emilia

Risposta dell'assessore Michele Alinovi all'intervento del sindaco di Polesine sulla gara distribuzione del gas

0

Sorprendente presa di posizione del Sindaco di Polesine Parmense sulla gara per l’affidamento della distribuzione del gas naturale nell’ambito provinciale di Parma. A margine dell’approvazione della delibera di Consiglio Comunale del 30 settembre scorso, il sindaco Censi non ha mancato di riproporre critiche sull’operato del Comune di Parma in qualità di Stazione Appaltante della gara in questione. Rilievi che stupiscono, vista la netta controtendenza con quanto dallo stesso Censi dichiarato nell’assemblea plenaria dei sindaci dello scorso 7 agosto. In quella sede, infatti, è stato raggiunto, pur non senza fatica, un punto di condivisione sul testo della convenzione che regola i rapporti tra i comuni dell’Atem. Il testo della convenzione è stato approvato all’unanimità dei presenti, compreso lo stesso sindaco di Polesine. Anche  l'Anci, presente con un suo funzionario, ha dato atto dell’ottimo lavoro svolto.
Dopo quasi due mesi arrivano  le critiche: gravi, astratte, strumentali. Censi non è nuovo ad iniziative del genere visto che in precedenza aveva mosso rilievi al limite della querela, ed è evidente che i numerosi passi fatti dal Comune di Parma, per venire incontro alle esigenze dei comuni più piccoli, non sono stati sufficientemente apprezzati. 
Il Sindaco di Polesine non manca, come riportato dalla stampa, di rimarcare la mancanza di coordinamento, l’impreparazione e (incredibilmente) la mancanza di collegialità da parte dell’Amministrazione Comunale di Parma nel gestire la gara del gas, dimenticando che il Comune di Parma, in qualità di Stazione Appaltante, ha convocato (pur non essendo tenuto a farlo) gli altri comuni in 12 riunioni dall’agosto del 2012 ad oggi, alle quali lo stesso Censi, o un suo rappresentante, hanno fattivamente partecipato. Questo per favorire la massima condivisione del percorso da seguire. Ad oggi la convenzione predisposta dal Comune di Parma è stata approvata dai comuni che rappresentano il 70% delle utenze gas dell’ambito Parma. E’ singolare come gli amministratori di un così cospicuo numero di utenti, non abbia riscontrato gli stessi errori “gravi” notati da Censi e che lo stesso Censi li evidenzi solamente ora e non nel corso dell'elaborazione del documento a cui ha regolarmente partecipato.
E’ grave piuttosto che il primo cittadino di Polesine parli di “multe e denunce che la Stazione Appaltante non può fare”. Infatti la convenzione prevede che non sia la Stazione Appaltante a comminare eventuali sanzioni ai comuni inadempienti, bensì l’Assemblea dei Sindaci nella sua collegialità.
Singolare, infine, l’intervento del consigliere del comune di Polesine Maestri, che suggerisce l’istituzione di un comitato di monitoraggio dei tecnici dei vari comuni quando è la stessa legge che lo prevede. Questo a testimonianza di un non perfetta conoscenza della materia da parte di alcuni amministratori, e dei loro consulenti, che poi per contro, come nel caso del sindaco Censi, si sentono in grado di muovere gravi accuse.   
Il Comune di Parma in qualità di Stazione Appaltante per la gara di distribuzione del gas non ha tutti i poteri ipotizzati da Censi. Ha soprattutto doveri. Il dovere di predisporre correttamente e nei tempi di legge il bando di gara. I comuni invece, tra cui Polesine, hanno il dovere di trasmettere per tempo i dati della loro rete gas affinchè si possano predisporre gli atti di gara.
Dovere al quale, al di la delle critiche e delle illazioni,  ad oggi Polesine Parmense non ha ancora adempiuto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017