22°

Provincia-Emilia

Lucchi: "Dopo la battaglia anti-Tares, deluso dalle calunnie"

Lucchi: "Dopo la battaglia anti-Tares, deluso dalle calunnie"
Ricevi gratis le news
0

La delusione del sindaco di Berceto Lucchi: "Dopo tutte le battaglie contro la Tares, qualche cittadino incolpa il Comune". Ecco la lettera del primo cittadino.

" Signor direttore,

                          in tutte le famiglie del parmense stanno arrivando, o arriveranno presto, le bollette per pagare, ai rispettivi Comuni, la Tares . Ci sono per tutti, o quasi tutti i cittadini, brutte sorprese rispetto la Tarsu o la Tia (le sigle delle tasse in vigore per pagare il servizio raccolta e smaltimento rifiuti degli scorsi anni), non fosse altro che per lo “scippo” compiuto dallo Stato, nascondendosi vergognosamente dietro i Sindaci, di 30 centesimi a mq che incassa direttamente dalla Tares.
Aumenti, attraverso la Tares, per i ristoratori ed esercizi commerciali, da provocare il loro fallimento, la loro chiusura, soprattutto nelle zone montane e marginali.
Pagare in più, ora, nell’attuale situazione economica, con la beffa, tra l’altro, che tutti parlano di voler ridurre  le tasse, comporta perfino un dolore fisico oltre che una grande rabbia. 
Non ci sono più soldi. E’ una constatazione credibile, semplice, che nessuno, dei governanti, però, pare tenere in considerazione, vessando, sempre più, i cittadini non solo con gli esborsi, per tasse e imposte, ma anche con un’accresciuta burocrazia ottusa. 
La Tares è sì una tassa comunale, ma eterodiretta dal Governo e proprio il Governo scippa, come detto, 30 centesimi a mq, sottraendoli ai Comuni.
Un pizzo, una cresta, quella dello Stato, non piccola, mediamente il 30% di quanto si paga.
Nonostante questo l’esasperazione dei cittadini, del tutto legittima, purtroppo, è indirizzata, direi unicamente e ingiustamente, verso i Sindaci.
Tutti ad esempio, nel nostro caso, sanno quanto Berceto, già ad inizio febbraio, quando nessuno conosceva o sapeva della Tares, si sia battuto per sollevare il problema immaginando l’aggravio, la scoppola, che si prefigurava per i cittadini. Sono andato in mutande, con la fascia tricolore, in diverse trasmissioni TV nazionali e ho tentato, per protesta, di spogliarmi davanti al Quirinale venendone impedito da 12 agenti e persone della Digos ma ottenendo, ugualmente, il risultato che tutti i giornali e TV ne hanno parlato.
Azioni che hanno portato a far emergere, anche a livello Nazionale, il problema e anche a tenerla, la TARES,  congelata per oltre un semestre. Si potrebbe dire, purtroppo, che Monti i problemi li creava e Letta, invece, non li risolve, ma li accarezza e così è arrivata la TARES.
L’Amministrazione di Berceto non s’è limitata a questa eclatante protesta per rompere il silenzio assordante davanti ai disastri della Tares, ma ha organizzato incontri specifici con tutti e in tutte le frazioni. Abbiamo dato modo, insomma, com’è corretto che sia, che i cittadini avessero tutte le informazioni possibili e si potesse arrivare, come siamo arrivati, a scelte solidaristiche: 
a) tenere conto di quanti usano il servizio per pochi giorni l’anno e lo hanno sempre pagato come se lo usassero tutto l’anno facendo, ora, per la prima volta, uno sconto del 30%; 
b) non obbligare gli esercizi commerciali, soprattutto nelle frazioni, a chiudere, per l’aumento sproporzionato di tasse e imposte, anche comunali.
Come Sindaco non pretendo medaglie visto che ho cercato di fare solo il mio dovere, dettato dalla Costituzione: difendere i cittadini, e neppure il riconoscimento, come credo e si verificherà tra poco, quando saremo a conoscenza di quanto sia stato l’incremento negli altri Comuni,  di vedere Berceto tra i Comuni che fanno pagare meno. Nessuna medaglia ma neppure le calunnie come se l’Amministrazione non avesse compiuto tutte queste azioni e messo in atto tutti gli accorgimenti per far pagare il meno possibile. Abbiamo protestato, vistosamente, contro lo Stato ma siamo stati coerenti, come Amministrazione, alla nostra protesta, facendo pagare il meno possibile e il più equo possibile. Questo, del resto, è dimostrabile a tutti e in qualsiasi momento. 
Calunniare chi opera con serietà non porta a nulla di buono perché avvantaggia coloro che mettono e aumentano, senza ritegno, le tasse e le imposte. 
     Luigi Lucchi
   Sindaco di Berceto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La cucina piace bella piccante

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Barchette di carciofi con curry e curcuma

di Silvia Strozzi

Lealtrenotizie

Lite con coltello in via Lazio: e così vien incastrato per furto

carabinieri

Lite con coltello in via Lazio: e così viene incastrato per furto

2commenti

basilicagoiano

Spaccata al bar: videopoker svuotati in un casolare

Calcio

Per il Parma un altro ko

10commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

1commento

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

11commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

41commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

6commenti

IL VIDEOCOMMENTO

Grossi: "Castigati da Caputo, inseguito a lungo dal Parma"

3commenti

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...