Provincia-Emilia

Scoppia la guerra dei porcini. Bardi all'attacco dopo la bocciatura

Scoppia la guerra dei porcini. Bardi all'attacco dopo la bocciatura
0

Erika Martorana

BARDI - Il Consorzio per la Tutela dell’Igp «Fungo di Borgotaro» respinge la richiesta del sindaco di Bardi, Giuseppe Conti, che, qualche giorno fa, aveva fatto pervenire all’ente valtarese - oltre che alla Provincia e  alla Regione - una lettera in cui chiedeva che anche il territorio bardigiano potesse essere inserito all’interno della zona del «Fungo Igp».
La proposta era nata in seguito ad un convegno - che aveva avuto luogo a Borgotaro in occasione dell’ultimo weekend della fiera del fungo - in cui si era discusso in merito ad un ampliamento del disciplinare di produzione del fungo Igp di Borgotaro anche ad altri comuni come Bedonia e Compiano. Il primo cittadino, ritenendo che anche il territorio di sua competenza fosse ricco di funghi porcini di qualità, era quindi intervenuto, rivolgendosi precisamente al presidente del consorzio del fungo, Roberto Dellapina, al vicepresidente della Provincia, Pierluigi Ferrari e all’assessore all’Agricoltura della Regione, Tiberio Rabboni, proponendo alcune osservazioni in merito alle modifiche al disciplinare di produzione, attualmente al vaglio della Commissione Europea: a tal proposito, Conti puntava ad un maggior approfondimento da parte degli enti sulla possibilità di comprendere nell’area Igp anche il suo Comune o, quanto meno, una parte di esso.
Negativo è stato però, come detto, il responso del Consorzio di Tutela: «In questi anni - ha affermato Dellapina - avevamo già valutato tale possibilità, ma purtroppo i documenti storici che sono stati reperiti ed allegati alla richiesta di modifica non hanno presentato alcun riferimento al Comune di Bardi. Poiché tutto l’impianto argomentativo relativo a tale istanza è basato su documenti che legittimino le modifiche, non si è potuto inserire alcuna porzione del territorio del Comune di Bardi».
 A questo punto, il sindaco Conti, deluso ma non per questo intenzionato ad arrendersi, ha deciso di inviare al Consorzio un’ulteriore documentazione di carattere storico-bibliografica e scientifica, colma di testimonianze (risalenti anche a quasi 200 anni fa) della forte presenza del fungo in questione sul territorio bardigiano. Il primo cittadino ha inoltre deciso di allegare a questo materiale, una relazione del gruppo micologico «Passerini» di Parma che, di fatto, nega che vi siano differenze tra il porcino della Valceno e quello della Valtaro.
«Nei comuni di Albareto, Borgotaro, Tornolo, Bedonia, o, in quelli più comunemente indicati con il marchio di garanzia Igp - si legge all’interno della relazione firmata dal presidente del gruppo micologico, Roberto Verdelli - devo dire che, da rilevazioni effettuate da anni dal nostro gruppo, non esistono tali e presunte diversità di carattere squisitamente gastronomico. Le caratteristiche chimiche del terreno, della posizione geografica attigua, dei venti provenienti per la maggior parte dal bacino ligure, nonché dalla presenza di essenze arboree uguali a quelli della vallata sopra citata, non conferiscono - prosegue - alcuna differenza di consistenza, profumo e sapore dai miceti contrassegnati Igp provenienti dalla valle del fiume Taro».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": ecco come sarà via Mazzini Foto

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

3commenti

via toscana

Scontra due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

1commento

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

14commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery