11°

29°

Provincia-Emilia

Colorno - Il Pd ricandida la Canova. "Con Sel si può mediare"

Colorno - Il Pd ricandida la Canova. "Con Sel si può mediare"
0

Cristian Calestani

COLORNO - Michela Canova sarà il candidato sindaco per il Pd. Gli ultimatum e i divieti di Sel sono giudicati inaccettabili anche se il Pd, pur rispondendo per le rime all’ex vicesindaco Mirko Reggiani e ai suoi - contrari a un Canova-bis -, non tronca il rapporto con Sel dichiarando che vi sono «le condizioni per una mediazione dato che i personalismi dovrebbero restare in secondo piano rispetto alla sostanza politica». Per il Pd, interviene il segretario Donatella Censori.

Come valutate le dichiarazioni di Sel e Reggiani con l’accusa di una scarsa comunicazione?
«Le dichiarazioni di Reggiani esprimono un disagio che non intendiamo negare o sottovalutare ma che non spiega l’uscita da una giunta, dopo quattro anni e mezzo di lavoro, a pochi mesi dalla fine del mandato. Ci sono state occasioni nelle quali l’informazione all’interno della maggioranza non è stata  sufficientemente tempestiva ma non sono mancati i tentativi di superamento delle difficoltà. Sia nelle preconsiliari che nelle riunioni di maggioranza il dibattito è sempre stato libero e aperto».

Sel vi accusa di essere un partito troppo autereferenziale.
«L’accusa di autoreferenzialità al Pd locale deriva principalmente dal fatto che avendo vinto alle amministrative del 2009, anche grazie agli alleati di coalizione Rifondazione (ora Sel) e Psi, il Pd è rappresentato, a livello amministrativo, da alcuni componenti del gruppo dirigente. Ma il Pd locale si confronta abitualmente con le realtà esterne».

Credete che lo strappo con Sel si possa ricucire?
«Non esistono presupposti credibili per la spaccatura di un’alleanza pressoché decennale che ha garantito la continuità del centrosinistra in Comune a Colorno. Il Pd locale mette al primo posto l’esigenza dell’unità del centrosinistra. Noi pensiamo che ci siano le condizioni per una mediazione con Sel dato che i personalismi dovrebbero restare in secondo piano».

Ma Sel ha rifiutato l’ipotesi di una ricandidatura della Canova...
«Il punto di partenza del Pd è la richiesta della candidatura della Canova come sindaco uscente. Gli ultimatum e i divieti di Sel sulla candidatura del sindaco in carica sono francamente inaccettabili. Sull’eventualità di primarie di partito ci atterremo alle norme statutarie che disciplinano la richiesta delle stesse e prevedono la competizione interna nel caso di due o più candidature. Su possibili primarie di coalizione si aprirà eventualmente il dibattito dopo che la coalizione si sarà costituita».

Le voci di una ricandidatura dell’ex sindaco Stefano Gelati sono realmente prive di fondamento o  ci sono stati contatti?
«Ha già risposto lo stesso Gelati, dichiarando la voce priva di fondamento, senza prestare il fianco, da subito, a possibili tentativi di strumentalizzare la sua posizione di ex sindaco. Gelati è iscritto al partito e tutti riconosciamo la sua preparazione e coerenza».

Come giudicate i cinque anni di amministrazione?
«Esprimiamo una valutazione senz’altro positiva sull’operato della giunta guidata da Michela Canova, sindaco che ha portato a termine progetti significativi e ha garantito la qualità dei servizi ai cittadini malgrado le difficoltà che gli enti locali devono affrontare».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato non verrà a Parma: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

9commenti

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

STATI UNITI

E' morto Brezinski, esperto di comunismo alla Casa Bianca

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima