21°

Provincia-Emilia

Colorno - "Da sette mesi prigionieri in casa"

Colorno - "Da sette mesi prigionieri in casa"
0

«Da sette mesi viviamo come se fossimo chiusi in una gabbia. Tra poco arriverà il maltempo e non possiamo continuare a vivere in questo modo. La Provincia deve intervenire». Il grido di protesta è di Lirim Ebibi che con la moglie Flora e le sue bimbe di 10 e 6 anni vive - pagando regolarmente l’affitto - al civico 7 di via Bassa Siberia, la strada di Colorno in cui sette mesi fa crollò una porzione lunga circa 20 metri del muro perimetrale del giardino della Reggia di Colorno, complesso di proprietà della Provincia. Gli interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza dell’area sono stati tempestivi.
Poche ore dopo il crollo i tecnici della Provincia e lo stesso assessore provinciale Giuseppe Romanini avevano compiuto un sopralluogo per sincerarsi dell’accaduto. Poi erano stati predisposti alcuni interventi come la rimozione delle piante presenti in corrispondenza del punto in cui era avvenuto il crollo, mentre una parte della muraglia era stata puntellata con pali in ferro che hanno finito per occupare quasi interamente via Bassa Siberia. Quell’intervento ha però comportato non pochi disagi alla famiglia Ebibi, oltre a precludere il passaggio delle auto nella via. «Da sette mesi - spiega Lirim, di origine macedone ma residente a Colorno da anni -ci ritroviamo questa struttura provvisoria davanti a casa. Fino ad ora abbiamo in qualche modo tollerato la situazione. Ma in vista dell’arrivo dell’inverno con le nevicate vogliamo sapere quando la Provincia interverrà per la sistemazione dell’area. Allo stato attuale oltre ad avere difficoltà nell’entrare in casa dovendo tra l’altro camminare sopra una passerella in legno non possiamo nemmeno intervenire per pulire l’area o togliere le erbacce che sono cresciute. Abbiamo disagi nel quotidiano: ad entrare o uscire con le bimbe per andare a scuola o anche solo per portare in casa la spesa. Chiediamo che la Provincia intervenga al più presto per la messa in sicurezza». «Se dovesse esserci un ulteriore crollo, magari dovuto a un terremoto – aggiunge la moglie – avremmo difficoltà a scappare di casa. Abbiamo due figlie piccole e sinceramente non ci sentiamo sicuri».
La situazione di degrado - hanno aggiunto altri residenti della via che hanno raccolto una trentina di firme per sollecitare un intervento - facilita inoltre il passaggio nella notte di persone che spostano le transenne creandosi una scorciatoia per accedere al giardino. In Provincia si sta comunque lavorando per risolvere la situazione. A confermarlo il sindaco di Colorno Michela Canova che ha seguito da vicino la vicenda pur non essendo il Comune direttamente responsabile visto che l’area è di proprietà dell’ente di piazzale della Pace.
«L’assicurazione – ha spiegato la Canova – sta valutando l’entità del danno esistente dopo di che la Provincia potrà intervenire in base alle risorse che risulteranno disponibili. Ho continuato a sollecitare la Provincia affinché monitori la situazione, non solo di quel punto ma anche di altri del muro di recinzione del giardino. Non appena ci sarà disponibilità economica via Bassa Siberia avrà priorità assoluta, ma in questa fase serve ancora un po’ di pazienza, in attesa che si riceva l’esito delle valutazioni dell’assicurazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

American Airlines

rissa sfiorata

Steward colpisce con un passeggino una donna con il bimbo

1commento

Aktion T4: dal 25 aprile Lenz racconta l'olocausto dei piu' deboli

tg parma

Aktion T4: Lenz racconta l'olocausto dei più deboli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

NOSTRE INIZIATIVE

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

Lealtrenotizie

Pedone investito in via Spezia: è grave

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

2commenti

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

Lega Pro

Parma, tre partite per rilanciarsi

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

5commenti

verso il 25 Aprile

"Bella ciao!": in centinaia a celebrare la Resistenza delle donne Foto

unione parmense

Il wifi copre la Pedemontana

fidenza

Positivo all'alcotest, aggredisce i carabinieri insieme all'amico: arrestati

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

francia nel terrore

Panico a Parigi per un uomo con un coltello

WEEKEND

foto dei lettori

Aspettando la 1000 Miglia: lo sguardo di Paolo Gandolfi Foto

la peppa propone

Ricetta della domenica - Tortino tricolore: uno spuntino patriottico

SPORT

Ciclismo

Michele Scarponi è morto, post toccante della moglie

lega pro

Verso il Sudtirol (lunedì 20.45): Parma in ritiro anticipato. I convocati Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"