20°

Provincia-Emilia

Bosone di Higgs, un bardigiano tra gli scopritori della particella

Bosone di Higgs, un bardigiano tra gli scopritori della particella
Ricevi gratis le news
0

Erika Martorana

BARDI - C'è anche un bardigiano tra gli scienziati che hanno di recente scoperto la cosiddetta  «particella di Dio», grazie alla quale ogni cosa ha una massa e la materia esiste così come la conosciamo. Lui si chiama Roberto Ferrari ed è un dirigente di ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN). Lavora nell’esperimento «Atlas», dove ha il ruolo di responsabile del gruppo di Pavia, composto da borsisti e ricercatori, sia universitari, che dell’ente stesso. «Il nostro - ha detto - è un gruppo piccolo ma con forti competenze, come dimostrato dal fatto che siamo impegnati in diverse attività di ricerca e sviluppo, sia hardware che software e di analisi dei dati». Ma facciamo un passo indietro. La carriera del bardigiano ha preso il via, oltre vent’anni fa, al Dipartimento di Fisica dell’Università di Parma per merito di una tesi sperimentale nel campo delle particelle elementari. «Pensavo ad una tesi di questo genere fin dai primi anni universitari - ha raccontato -. Dato che a Parma non c'era nessuna attività di questo tipo, nel 1985, un mio docente, Pino Marchesini, mi ha messo in contatto con il gruppo di Pavia che lavorava al collider protoni-antiprotoni del Cern di Ginevra. Da allora, sempre viaggiando fra Pavia e Ginevra, ho continuato a lavorare in esperimenti al Cern, prima vincendo una borsa di studio e poi un posto da ricercatore dell’Infn». Da poco, dopo tante ricerche, è finalmente arrivata la grande scoperta della «particella di Dio», che i fisici preferiscono chiamare «bosone di Higgs», dal nome del britannico Peter Higgs, che nel 1964 ne aveva prevista l’esistenza. «Era il mattone mancante del Modello Standard, necessario per poter descrivere correttamente le interazioni deboli senza introdurre inconsistenze matematiche - ha spiegato Ferrari -. Si tratta di una particella necessaria, all’interno dei meccanismi del Modello Standard, per dare massa alle altre particelle elementari (ma non alla materia ''ordinaria'', perché la massa dei protoni e dei neutroni è dovuta alle forze forti) e poterle rallentare. Senza il bosone di Higgs, il mondo sarebbe molto diverso da come lo vediamo». «Questa scoperta - ha proseguito il bardigiano - è stata sicuramente una soddisfazione enorme, sia a livello personale, che di gruppo, ma direi anche sociale; il coronamento di uno sforzo iniziato più di 20 anni fa da tutta la comunità dei fisici delle particelle mondiali. Se si contano anche ingegneri e tecnici, sono più di diecimila le persone, in centinaia di università e istituti di ricerca, che hanno collaborato per arrivare a questo risultato». «Il fatto - ha aggiunto - che sia l’acceleratore sia  gli esperimenti abbiano funzionato così bene da permettere questa scoperta ben prima del previsto, dimostra la validità di un metodo di lavoro che ha pochi eguali. Mettendo in gioco competenze e sensibilità molto diverse fra di loro, abbiamo raggiunto obiettivi che apparivano proibitivi, se non impossibili. Da montanaro, di Bardi - ha concluso - sono contento anche perché sono convinto di aver dato un motivo di orgoglio ai miei compaesani».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

IGERS

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Inchiesta Wally Bonvicini: sotto sequestro la pizzeria Arte&Gusto

tg parma

Inchiesta Wally Bonvicini: sotto sequestro la pizzeria Arte&Gusto

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

GAZZAREPORTER

Parma 2017, bello spettacolo Barriera Garibaldi...

4commenti

Euro Torri

Ruba una felpa e spacca una parete in cartongesso

Un giovane minorenne italiano

Via Bizzozzero

Auto pirata investe una bambina. Chi ha visto?

Appello della mamma della piccola

Incidente

Auto contro scooter a Fontevivo

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

3commenti

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

1commento

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

7commenti

Comune

Sciopero generale di venerdì 27 ottobre, i servizi garantiti

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

6commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

RUGBY

Doppia intervista: Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

3commenti

SPORT

GAZZAFUN

Lucarelli il migliore con l'Entella: consolida il primo posto

serie b

Le pagelle in dialetto

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

2commenti

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

L'UTILITARIA

Skoda Fabia Twin Color più ricca

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro