17°

Provincia-Emilia

Corradi attacca la Polizia delle Terre verdiane: è bufera sul sito

Corradi attacca la Polizia delle Terre verdiane: è bufera sul sito
10

Il consigliere regionale della Lega Nord Roberto Corradi attacca il Corpo di Polizia municipale delle Terre verdiane, criticandolo aspramente per il suo sito internet. Il sito web ha una sezione dedicata all'e-commerce, con un “catalogo” di prodotti elettronici: Corradi chiede se l'attività sia legittima. In più alla sezione “Wiki” si trovavano dei link a siti esterni di dubbia moralità. Link che attualmente non compaiono; Corradi però ne ha inserito uno come esempio e scrive di averli visti. Lo scrive nell'interrogazione a risposta scritta che oggi Corradi ha presentato alla giunta regionale.

Nel mirino di Corradi è finito il sito della Polizia municipale delle Terre verdiane, www.polizia-terreverdiane.it, «dal quale - dice il testo dell'interrogazione - emergono circostane e fatti quantomeno “peculiari”. La pagina iniziale contiene», tra l'altro, «un “e-commerce” ed un non meglio precisato “wiki”. Accedendo alla parte e-commerce del sito si scopre che il predetto Corpo di Polizia vende apparecchiature elettroniche quali kit antifurto (800 euro), kit di soccorso (700 euro), kit di videosorveglianza, ecc.». In più sempre tramite il sito la Polizia municipale operante nella Bassa ovest «vende ai privati la possibilità di collegarsi alla Centrale operativa (anche con ponti radio) - aggiunge l'interrogazione - proponendo contratti di durata minima di 36 mesi, al modico costo di euro 1.800».
Il consigliere Corradi chiede alla giunta regionale se il Corpo di Polizia municipale sia autorizzato a fare e-commerce, considerando che «non risulta provvisto di partita Iva», facendo apparire «quantomeno anomalo che possa svolgere l'attività commerciale di compravendita di impianti elettronici. Peraltro, rilevato che tra i suoi compiti rientra la “vigilanza commerciale”, la “dimenticanza” appare quantomeno curiosa».

L'interrogazione parla anche della sezione “Wiki”, denunciando la presenza di «35 collegamenti ad altrettanti siti e/o pagine web, tutti simili quello di seguito riportato: www.(...) hardcore free porn videos». Secondo Corradi la pagina “Wiki” del sito della Polizia municipale è stata visitata 7.871 volte. Anche su questo Corradi chiede spiegazioni.
Da una verifica fatta oggi alle 18,30 e alle 19,30 da Gazzettadiparma.it visitando il sito citato da Corradi, comunque, i link a pagine porno di cui parla Corradi non si vedono nella sezione Wiki.

Alle osservazioni di Corradi rispondono il presidente dell'Unione delle Terre verdiane Massimiliano Grassi e il comandante Claudio Maravasi. Per quanto riguarda i link porno, Grassi ipotizza una manomissione di esterni. Maravasi risponde che l'e-commerce è fatto secondo disposizioni di legge. Il comandante risponde anche su altre critiche mosse da Corradi. Gli articoli completi sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mediasurfer

    06 Gennaio @ 18.25

    Credo che questa denuncia da parte di Corradi rappresenti un ulteriore esempio del modus operandi della "Compagnia delle Terre Verdiane". In tempi di crisi è giusto diventare creativi ma proporre un sito di e-commerce (tra l'altro fatto veramente male e direi quasi in "casa" - quindi in modo incompetente come il wiki) sul sito istituzionale direi che è inopportuno e veramente fuori luogo. Inoltre mi pongo una domanda: ma la Compagnia delle Terre Verdiane dove recupera i fondi necessari per tutte queste attività? Questa domanda mi viene poichè la Polizia Municipale di Parma lotta quotidianamente con la mancanza di fondi mentre loro sembra abbiano fondi inesauribili. Anche ultimamente hanno avviato un progetto milionario (di cui non ricordo il nome). Compagnia delle Terre Verdiane, un suggerimento: tornate a svolgere i vostri compiti istituzionali, di vigilanza e controllo fornendo un servizio ineccepibile e svolto da persone preparate (e in quest'ultimo caso vi è da lavorare....). Tutto questo prima di passare il segno e prima che qualcuno abbia l'idea di sciogliervi. Oppure, in alternativa: privatizzatevi. A quel punto potrete fare qualsiasi cosa. Anche vendere sul sito un servizio di buttafuori..... A presto.

    Rispondi

  • marzio

    06 Gennaio @ 17.07

    Ma guarda ,, vuoi vedere che anche loro sbagliano. Da quando inizio' con i primi laser per velocita' , tutti si sono adeguati,, per far Cassetta. Di furbate ne hanno scoperte diverse, e vuoi che questa passasse? Basta , diciamo Basta a questie furbate... Ricordatevi La gente e' stanca ; esasperata. la vera educazione stradale non e' ritorsioni ma informazione , consigli, ei Vigili Aiutateci..! anche i vostri figli vi ringrazieranno.

    Rispondi

  • Roberto

    06 Gennaio @ 16.24

    Domanda: Immagino che ci sarà stato qualcuno che doveva vigilare sui contenuti di questo sito istituzionale.....Se le notizie asserite dal Corradi sono vere, e fino a prova di falso, sono tali, qualcuno ne dovrà rispondere...Vedremo come e in che termini........ Bella figura che ci stanno facendo ...............e il Comune di Medesano....vi ha aderito di recente....se anche tutto il resto della lor attività viaggia su questi binari (se accertati veritieri..)........bella scelta....Complimenti!!! Alla fine...comunque ...e noi paghiamo!!!

    Rispondi

  • Michele

    06 Gennaio @ 16.08

    Carp Giuseppe, quello che dice Corradi non è MAI giusto, solo perchè lo dice lui, che vive di strumentalizzazioni e di abbaiate alla luna, a volte facendo anche figure discutibili. L'ultima, quando ha attaccato l'Amministrazione Comunale di Fornovo Taro in merito al pur drammatico accoltellamento del Barista da parte di un ragazzino tunisino: oltre all'oscena strumentalizzazione di una cosa seria (e già per questo è da mettersi le mani nei capelli..), Corradi ha per l'appunto attaccato Fornovo perchè è troppo accogliente con gli extracomunitari, senza sapere che il ragazzino di orgine tunisine, nato in Italia, non è residente a Fornovo, ma e' RESIDENE nel COMUNE DI MEDESANO, cioè quello del Leghista tutto d'un pezzo, governata dal Sindaco di Centro destra..... Accecato dalla foiba anti nero, si è precipitato a fare la sparata senza documentarsi bene sull'accaduto. Bella figura, vero ?? Le solite sbraitonate della Lega..

    Rispondi

  • E F

    06 Gennaio @ 15.37

    Nonostante tutto ciò che si può pensare, ci sono norme che non possono essere ignorate: il sito Internet di un ente pubblico deve rispettare la legge, che dice che i propri contenuti non possono essere liberi, devono avere un responsabile e il sito deve dare accesso a normodotati così come a ipovedenti e altre categorie deboli. Molte altre cose di quel sito sono fuori norma. E non vi è traccia di rispetto della normativa alla privacy. Insomma: non va.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Colori e volti del Nepal: il viaggio di Niccolò

Fotografia

Colori e volti del Nepal: il viaggio di Niccolò Foto

Le spose di Giulia & Jean Louis David

pgn

Le spose di Giulia & Jean Louis David Foto

Incidente, grave l’attore di Un posto al Sole Giuseppe De Rosa

napoli

Incidente, grave l’attore di Un posto al Sole Giuseppe De Rosa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Aspettando la Festa della donna: velluto in rosa

VELLUTO ROSSO

Aspettando la Festa della donna: velluto in rosa Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Violenza sessuale sulla moglie e maltrattamenti, anche davanti ai bimbi: condannato

Tribunale

Violenza sessuale sulla moglie e maltrattamenti, anche davanti ai bimbi: condannato

Quattro anni e due mesi per un romeno 39enne

bilancio partecipativo

Ecco gli 11 progetti dai consigli dei cittadini volontari che il Comune finanzierà

1commento

Carabinieri

Folle inseguimento nelle vie di Guastalla: recuperata Bmw rubata a Montechiarugolo

Era una "banda delle ville"?

1commento

Montechiarugolo

Il custode era in realtà il ladro: denunciato moldavo

1commento

Guardia di Finanza

Bancarotta: 165 immobili sequestrati, Parma coinvolta nell'indagine

Sono riconducibili a 25 persone collegate a Mario Di Raffaele, costruttore ed ex presidente del Pomezia Calcio

2commenti

via mazzini

Aggressione al banchetto della Lega: un patteggiamento

Degli altri due aggressori: un'assoluzione e un rinvio a giudizio

Parma

Straniera picchiata in strada, rifiuta l'aiuto di un'anziana e scappa

3commenti

foto dei lettori

Vasche pericolose nella ex-Star di Corcagnano

segnalazione

Sporcizia nei campetti di via Giulio Cesare

Parma

Il Forlì mette a disposizione dei tifosi un pullman gratuito

Lunedì il match al Tardini (ore 20.45)

Parma Calcio

Sebastian Frey al Museo del Parma: "E' favoloso" Video

Con lui, Angelo Manfredini

PARMA

Completata la pista ciclopedonale fra Gaione e il Campus Video

Parma

Vento in città: chiusi per alcune ore Parco Ducale e Cittadella

2commenti

JOINT VENTURE

La Pizzarotti sbarca in Australia

Montanara

Esche avvelenate: nuovo allarme

4commenti

tg parma

Zuffa tra un barista di via Repubblica e un trentenne, spunta una pistola

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quanto affetto per il grande Giorgio Torelli

IL CINEFILO

L'Oscar sbagliato, "la più grande farsa della storia del premio" Video

di Filiberto Molossi

3commenti

ITALIA/MONDO

san casciano

Mostro di Firenze: è morto Pucci, ultimo compagno di merende

il caso

Biotestamento, la legge approderà alla Camera il 13 marzo

1commento

SOCIETA'

"esperimento"

Scambio di smartphone tra fidanzati: risate e imbarazzo

pazzo mondo

Gli oggetti (strani) sequestrati in aeroporto: perfino un fagiano morto

SPORT

CALCIO

Il Parma riprende l'allenamento. D'Aversa alle prese con gli infortuni Video

calcio e polemiche

Due rigori pro Juve, furia Napoli. Mazzocchi: "Inaccettabile" Video

1commento

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella del primo Suv del Biscione

PACK

Performance Line: la gamma DS sempre più esclusiva