Provincia-Emilia

Corradi attacca la Polizia delle Terre verdiane: è bufera sul sito

Corradi attacca la Polizia delle Terre verdiane: è bufera sul sito
Ricevi gratis le news
10

Il consigliere regionale della Lega Nord Roberto Corradi attacca il Corpo di Polizia municipale delle Terre verdiane, criticandolo aspramente per il suo sito internet. Il sito web ha una sezione dedicata all'e-commerce, con un “catalogo” di prodotti elettronici: Corradi chiede se l'attività sia legittima. In più alla sezione “Wiki” si trovavano dei link a siti esterni di dubbia moralità. Link che attualmente non compaiono; Corradi però ne ha inserito uno come esempio e scrive di averli visti. Lo scrive nell'interrogazione a risposta scritta che oggi Corradi ha presentato alla giunta regionale.

Nel mirino di Corradi è finito il sito della Polizia municipale delle Terre verdiane, www.polizia-terreverdiane.it, «dal quale - dice il testo dell'interrogazione - emergono circostane e fatti quantomeno “peculiari”. La pagina iniziale contiene», tra l'altro, «un “e-commerce” ed un non meglio precisato “wiki”. Accedendo alla parte e-commerce del sito si scopre che il predetto Corpo di Polizia vende apparecchiature elettroniche quali kit antifurto (800 euro), kit di soccorso (700 euro), kit di videosorveglianza, ecc.». In più sempre tramite il sito la Polizia municipale operante nella Bassa ovest «vende ai privati la possibilità di collegarsi alla Centrale operativa (anche con ponti radio) - aggiunge l'interrogazione - proponendo contratti di durata minima di 36 mesi, al modico costo di euro 1.800».
Il consigliere Corradi chiede alla giunta regionale se il Corpo di Polizia municipale sia autorizzato a fare e-commerce, considerando che «non risulta provvisto di partita Iva», facendo apparire «quantomeno anomalo che possa svolgere l'attività commerciale di compravendita di impianti elettronici. Peraltro, rilevato che tra i suoi compiti rientra la “vigilanza commerciale”, la “dimenticanza” appare quantomeno curiosa».

L'interrogazione parla anche della sezione “Wiki”, denunciando la presenza di «35 collegamenti ad altrettanti siti e/o pagine web, tutti simili quello di seguito riportato: www.(...) hardcore free porn videos». Secondo Corradi la pagina “Wiki” del sito della Polizia municipale è stata visitata 7.871 volte. Anche su questo Corradi chiede spiegazioni.
Da una verifica fatta oggi alle 18,30 e alle 19,30 da Gazzettadiparma.it visitando il sito citato da Corradi, comunque, i link a pagine porno di cui parla Corradi non si vedono nella sezione Wiki.

Alle osservazioni di Corradi rispondono il presidente dell'Unione delle Terre verdiane Massimiliano Grassi e il comandante Claudio Maravasi. Per quanto riguarda i link porno, Grassi ipotizza una manomissione di esterni. Maravasi risponde che l'e-commerce è fatto secondo disposizioni di legge. Il comandante risponde anche su altre critiche mosse da Corradi. Gli articoli completi sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mediasurfer

    06 Gennaio @ 18.25

    Credo che questa denuncia da parte di Corradi rappresenti un ulteriore esempio del modus operandi della "Compagnia delle Terre Verdiane". In tempi di crisi è giusto diventare creativi ma proporre un sito di e-commerce (tra l'altro fatto veramente male e direi quasi in "casa" - quindi in modo incompetente come il wiki) sul sito istituzionale direi che è inopportuno e veramente fuori luogo. Inoltre mi pongo una domanda: ma la Compagnia delle Terre Verdiane dove recupera i fondi necessari per tutte queste attività? Questa domanda mi viene poichè la Polizia Municipale di Parma lotta quotidianamente con la mancanza di fondi mentre loro sembra abbiano fondi inesauribili. Anche ultimamente hanno avviato un progetto milionario (di cui non ricordo il nome). Compagnia delle Terre Verdiane, un suggerimento: tornate a svolgere i vostri compiti istituzionali, di vigilanza e controllo fornendo un servizio ineccepibile e svolto da persone preparate (e in quest'ultimo caso vi è da lavorare....). Tutto questo prima di passare il segno e prima che qualcuno abbia l'idea di sciogliervi. Oppure, in alternativa: privatizzatevi. A quel punto potrete fare qualsiasi cosa. Anche vendere sul sito un servizio di buttafuori..... A presto.

    Rispondi

  • marzio

    06 Gennaio @ 17.07

    Ma guarda ,, vuoi vedere che anche loro sbagliano. Da quando inizio' con i primi laser per velocita' , tutti si sono adeguati,, per far Cassetta. Di furbate ne hanno scoperte diverse, e vuoi che questa passasse? Basta , diciamo Basta a questie furbate... Ricordatevi La gente e' stanca ; esasperata. la vera educazione stradale non e' ritorsioni ma informazione , consigli, ei Vigili Aiutateci..! anche i vostri figli vi ringrazieranno.

    Rispondi

  • Roberto

    06 Gennaio @ 16.24

    Domanda: Immagino che ci sarà stato qualcuno che doveva vigilare sui contenuti di questo sito istituzionale.....Se le notizie asserite dal Corradi sono vere, e fino a prova di falso, sono tali, qualcuno ne dovrà rispondere...Vedremo come e in che termini........ Bella figura che ci stanno facendo ...............e il Comune di Medesano....vi ha aderito di recente....se anche tutto il resto della lor attività viaggia su questi binari (se accertati veritieri..)........bella scelta....Complimenti!!! Alla fine...comunque ...e noi paghiamo!!!

    Rispondi

  • Michele

    06 Gennaio @ 16.08

    Carp Giuseppe, quello che dice Corradi non è MAI giusto, solo perchè lo dice lui, che vive di strumentalizzazioni e di abbaiate alla luna, a volte facendo anche figure discutibili. L'ultima, quando ha attaccato l'Amministrazione Comunale di Fornovo Taro in merito al pur drammatico accoltellamento del Barista da parte di un ragazzino tunisino: oltre all'oscena strumentalizzazione di una cosa seria (e già per questo è da mettersi le mani nei capelli..), Corradi ha per l'appunto attaccato Fornovo perchè è troppo accogliente con gli extracomunitari, senza sapere che il ragazzino di orgine tunisine, nato in Italia, non è residente a Fornovo, ma e' RESIDENE nel COMUNE DI MEDESANO, cioè quello del Leghista tutto d'un pezzo, governata dal Sindaco di Centro destra..... Accecato dalla foiba anti nero, si è precipitato a fare la sparata senza documentarsi bene sull'accaduto. Bella figura, vero ?? Le solite sbraitonate della Lega..

    Rispondi

  • E F

    06 Gennaio @ 15.37

    Nonostante tutto ciò che si può pensare, ci sono norme che non possono essere ignorate: il sito Internet di un ente pubblico deve rispettare la legge, che dice che i propri contenuti non possono essere liberi, devono avere un responsabile e il sito deve dare accesso a normodotati così come a ipovedenti e altre categorie deboli. Molte altre cose di quel sito sono fuori norma. E non vi è traccia di rispetto della normativa alla privacy. Insomma: non va.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Un'onda che sembra arrivare dal film Point break

Portogallo

Onde gigantesche come nel film Point break

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

1commento

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

tennis

Seppi saluta Melbourne, Nadal e Cilic ai quarti

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova