-2°

Quartieri-Frazioni

11 gennaio 2009 - Accoltellato in Oltretorrente, gravissimo

11 gennaio 2009 - Accoltellato in Oltretorrente, gravissimo
0

(*dalla Gazzetta di Parma del 12 gennaio 2009)

La lama gli ha aperto in due il ventre. Una coltellata sola, ma profonda quanto basta a uccidere. A riceverla è stato un 25enne albanese, Nuri (di lui è stato rivelato solo il nome di battesimo), ricoverato in condizioni disperate e sottoposto a un delicato quanto complicato intervento in Chirurgia d'urgenza: la sua vita è appesa a un filo. A sferrare la coltellata - verso le 17,20 di ieri, a due passi dall'Hot Ice Village di piazzale Picelli - è stato un uomo sparito a bordo di un'auto: fino a ieri sera non era ancora stato rintracciato, ma pare che la sua fuga possa avere le ore contate. I poliziotti della Squadra mobile, intervenuti con la Squadra volanti e i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile lo stanno braccando. Gli inquirenti non si sbilanciano sulla sua identità. Ma, stando ad alcune testimonianze raccolte poco dopo il fatto, il presunto accoltellatore - a sua volta albanese - sarebbe il datore di lavoro del giovane ferito. Alla base dell'aggressione potrebbe esserci una questione di soldi.
Un litigio per un compenso. Un regolamento di conti, ma relativo a denaro pulito. Va subito sgombrato il campo dai sospetti: il 25enne, un muratore che abita da tempo a Parma, in Oltretorrente, è regolare e non è mai stato sfiorato da storie di droga o di violenza. «Un bravo ragazzo a cui tutti vogliono bene - dice un connazionale -. Avevo appena salutato lui e il fratello, entrando nel bar all'angolo tra piazzale Picelli e via Costituente». Poco dopo, i fratelli sono stati chiamati fuori da qualcuno, probabilmente il titolare di una piccola impresa edile. Nemmeno un grido ha annunciato la violenza, davanti alla macelleria islamica di via Costituente; sul lato opposto della strada, secondo altri. Forse i tre s'erano dati appuntamento per saldare il conto relativo a un lavoro appena concluso. Secondo alcune voci che si rincorrevano in piazzale Picelli, non si sarebbero trovati d'accordo sul conteggio delle ore.
La discussione sarebbe durata ben poco, troncata all'improvviso dalla coltellata sferrata dal basso verso l'alto, con la lama che ha perforato l'intestino e forse anche un polmone del giovane. Nuri è rimasto in piedi, lo sguardo sbarrato: più dalla sorpresa che dal dolore, che ha iniziato ad avvertire solo qualche secondo dopo. S'è portato le mani al ventre. A quel punto sono venute le grida. «Aiutatemi, vi prego, aiutatemi» urlava il fratello: un po' in albanese, un po' in italiano. Il giovane sorreggeva il ferito, che non è nemmeno caduto. Nonostante il gelo, il piazzale era pieno di gente. Molti ragazzi stavano pattinando. Altri - in gran parte stranieri - erano ai bordi della pista. Sono stati loro a dare l'allarme e ad accorrere per primi. «Lo abbiamo preso tra le braccia, per stenderlo sulla panchina - racconta un nordafricano -. Con la mano gli premevo i fazzoletti sulla ferita, cercando di fermare il sangue. Ma lui si contorceva per il dolore, e gli uscivano anche i visceri. “Portami all'ospedale in macchina” mi chiedeva. Io l'avrei anche fatto, ma non sapevo se era la cosa migliore. Meno male che l'ambulanza è arrivata quasi subito, con la polizia e i carabinieri». Intubato, Nuri è stato subito portato in Rianimazione, per essere poi sottoposto all'intervento in Chirurgia d'urgenza. Intanto, la Mobile iniziava a mettere insieme i tasselli per identificare l'accoltellatore. Ricercato fino a ieri sera per tentato omicidio, l'uomo potrebbe essere accusato d'omicidio. Dipenderà dall'esito dell'operazione, delicata e lunga: una maratona per la vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017