-2°

10°

Quartieri-Frazioni

"Lubiana zona 30": per un quartiere più verde e tranquillo

Ricevi gratis le news
0

Un quartiere più sicuro e più vivibile. Questo è l’obiettivo del laboratorio di progettazione partecipata “Lubiana zona 30”, coordinato dall’assessorato comunale all’Urbanistica, con il supporto degli assessorati al Commercio, all’Ambiente e alla Viabilità, e realizzato (attraverso un dettagliato studio fondato su alcuni tra gli indicatori e i sistemi di simulazione più avanzati) dallo studio Caire. Fondamentale anche il contributo del Consiglio di Quartiere e del Comitato dei residenti “Himagi” e dei commercianti di piazzale Lubiana. Il progetto ha previsto dapprima una lunga fase di analisi dei flussi di traffico nelle vie chiave del quartiere, seguita da una serie di proposte puntuali finalizzate a un’estensione della zona 30: ossia un’area nella quale intervenire non solo con il contenimento della velocità dei veicoli, ma anche attraverso iniziative in grado di potenziare il verde e la fruibilità delle strade.
 
“CALMARE IL TRAFFICO”: GLI OBIETTIVI - L’operazione è tesa a ridurre il numero e la velocità dei veicoli fino a quando siano compatibili con il resto delle funzioni e attività che si svolgono nelle strade del quartiere. La perdita di autonomia di movimento di bambini e anziani, l’espropriazione della strada come spazio pubblico di comunicazione e convivenza, il deteriorarsi della qualità ambientale dovuto all’eccessivo uso del trasporto privato su gomma appaiono elementi che meritano un risposta articolata nell’ambito della complessità del quartiere Lubiana.
 
ATTENZIONE AI PEDONI E RIDUZIONE DELLA VELOCITA’ -  La prima linea di intervento è pensata per il pedone, che ha bisogno di spazio per muoversi, protetto da elementi vegetali, qualità paesaggistica, arredo urbano e pavimentazione adeguata per avere comodità e sicurezza nei suoi spostamenti. La seconda linea di intervento, complementare all’altra, intende perseguire una drastica riduzione della velocità dei veicoli, non solo per diminuire i pericoli del traffico, ma anche per restituire la strada al suo ruolo di spazio pubblico convenzionale.  La disposizione dei parcheggi alternati e la riduzione della carreggiata modificano la traiettoria lineare della strada, permettono l’inserimento di elementi vegetali che non ostruiscono i movimenti e aumentano lo spazio riservato alla mobilità dolce.
 
LA QUALITA’ AMBIENTALE E DEGLI SPAZI PUBBLICI
– Una particolare attenzione verrà anche riservata alla riqualificazione degli spazi pubblici e alla valorizzazione del sistema del verde. Il lungo corridoio verde che taglia il quadrante da ovest ad est verrà riqualificato ed attrezzato con aree per la socializzazione, lo svago e l’attività fisica. E’ inoltre previsto l’inserimento di un’area per cani. In questo modo si otterrà un percorso ciclopedonale in sicurezza che faciliterà la mobilità dolce di attraversamento del quadrante verso i due poli di attrazione: le scuole e piazzale Lubiana. Il raggiungimento in sicurezza del piazzale, con una ulteriore valorizzazione anche delle attività commerciali presenti, verrà garantito grazie alla riqualificazione mirata di via Ghedini, naturale completamento del corridoio verde. 
 
UN PROGETTO APERTO – Ieri sera, in Quartiere Lubiana, è stata presentata la prima bozza del progetto delle ZONE 30 risultato di oltre tre mesi di lavoro. “Un progetto aperto, lo ha definito l’assessore Francesco Manfredi, che ora potrà essere migliorato ma anche valutato sul campo in modo da adottare poi eventuali correzioni. E’ la risposta migliore alle esigenze dei residenti e dei commercianti che, pur vedendo solo in minima parte cambiate le loro abitudini di mobilità, potranno beneficiare di luoghi e spazi nuovi e riqualificati, che valorizzeranno in modo significativo l’area, aumentando la qualità della vita, sia dal punto di vista della sicurezza che da quelli della socialità e della qualità ambientale.”
 
Cristina Sassi, dell’Assessorato Ambiente, sottolinea l’intervento sul corridoio verde che “di fatto migliora con l’introduzione di decine di alberi”. “Grazie alle richieste pervenute dal quartiere, le osservazioni dei residenti e dei comitati, i sopralluoghi effettuati dai tecnici del Verde Pubblico per verificare la reale situazione sia in termini di arredi presenti che di funzioni svolte – continua la Sassi -, si è arrivati alla progettazione di una "spina" verde che collega varie zone. Qui trovano posto un'area cani grande e funzionale, spazi di socializzazione con tavoli e panchine, un’area sportiva, giochi e percorsi pedonali. Credo che l'aver ascoltato più realtà abbia fatto sì che quanto andremo a fare risponderà a esigenze di molti residenti della zona”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Panini & dintorni: scegli il meglio di Parma

GAZZAFUN

Il panino più buono: domani termina la seconda semifinale

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

SPECIALE ORIENTAMENTO

Al via le iscrizioni 3.0: si fanno solo on line

Lealtrenotizie

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

VOLANTI

"Colpo" alla concessionaria Reggiani: spariscono due auto e otto pneumatici

Ladri anche in un'azienda di abbigliamento. Due ragazzi cercano di rubare giocattoli ma fuggono a mani vuote

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

PARMA

La Procura dà il nulla osta per trasferire la salma di Riina in Sicilia

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

2commenti

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

PARMENSE

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

5commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

calcio

Buffon: "Sogno la Champions League. A fine stagione smetto"

Nazionale

Tavecchio non molla: non si presenterà dimissionario

1commento

SOCIETA'

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto