10°

22°

Quartieri-Frazioni

"Lubiana zona 30": per un quartiere più verde e tranquillo

Ricevi gratis le news
0

Un quartiere più sicuro e più vivibile. Questo è l’obiettivo del laboratorio di progettazione partecipata “Lubiana zona 30”, coordinato dall’assessorato comunale all’Urbanistica, con il supporto degli assessorati al Commercio, all’Ambiente e alla Viabilità, e realizzato (attraverso un dettagliato studio fondato su alcuni tra gli indicatori e i sistemi di simulazione più avanzati) dallo studio Caire. Fondamentale anche il contributo del Consiglio di Quartiere e del Comitato dei residenti “Himagi” e dei commercianti di piazzale Lubiana. Il progetto ha previsto dapprima una lunga fase di analisi dei flussi di traffico nelle vie chiave del quartiere, seguita da una serie di proposte puntuali finalizzate a un’estensione della zona 30: ossia un’area nella quale intervenire non solo con il contenimento della velocità dei veicoli, ma anche attraverso iniziative in grado di potenziare il verde e la fruibilità delle strade.
 
“CALMARE IL TRAFFICO”: GLI OBIETTIVI - L’operazione è tesa a ridurre il numero e la velocità dei veicoli fino a quando siano compatibili con il resto delle funzioni e attività che si svolgono nelle strade del quartiere. La perdita di autonomia di movimento di bambini e anziani, l’espropriazione della strada come spazio pubblico di comunicazione e convivenza, il deteriorarsi della qualità ambientale dovuto all’eccessivo uso del trasporto privato su gomma appaiono elementi che meritano un risposta articolata nell’ambito della complessità del quartiere Lubiana.
 
ATTENZIONE AI PEDONI E RIDUZIONE DELLA VELOCITA’ -  La prima linea di intervento è pensata per il pedone, che ha bisogno di spazio per muoversi, protetto da elementi vegetali, qualità paesaggistica, arredo urbano e pavimentazione adeguata per avere comodità e sicurezza nei suoi spostamenti. La seconda linea di intervento, complementare all’altra, intende perseguire una drastica riduzione della velocità dei veicoli, non solo per diminuire i pericoli del traffico, ma anche per restituire la strada al suo ruolo di spazio pubblico convenzionale.  La disposizione dei parcheggi alternati e la riduzione della carreggiata modificano la traiettoria lineare della strada, permettono l’inserimento di elementi vegetali che non ostruiscono i movimenti e aumentano lo spazio riservato alla mobilità dolce.
 
LA QUALITA’ AMBIENTALE E DEGLI SPAZI PUBBLICI
– Una particolare attenzione verrà anche riservata alla riqualificazione degli spazi pubblici e alla valorizzazione del sistema del verde. Il lungo corridoio verde che taglia il quadrante da ovest ad est verrà riqualificato ed attrezzato con aree per la socializzazione, lo svago e l’attività fisica. E’ inoltre previsto l’inserimento di un’area per cani. In questo modo si otterrà un percorso ciclopedonale in sicurezza che faciliterà la mobilità dolce di attraversamento del quadrante verso i due poli di attrazione: le scuole e piazzale Lubiana. Il raggiungimento in sicurezza del piazzale, con una ulteriore valorizzazione anche delle attività commerciali presenti, verrà garantito grazie alla riqualificazione mirata di via Ghedini, naturale completamento del corridoio verde. 
 
UN PROGETTO APERTO – Ieri sera, in Quartiere Lubiana, è stata presentata la prima bozza del progetto delle ZONE 30 risultato di oltre tre mesi di lavoro. “Un progetto aperto, lo ha definito l’assessore Francesco Manfredi, che ora potrà essere migliorato ma anche valutato sul campo in modo da adottare poi eventuali correzioni. E’ la risposta migliore alle esigenze dei residenti e dei commercianti che, pur vedendo solo in minima parte cambiate le loro abitudini di mobilità, potranno beneficiare di luoghi e spazi nuovi e riqualificati, che valorizzeranno in modo significativo l’area, aumentando la qualità della vita, sia dal punto di vista della sicurezza che da quelli della socialità e della qualità ambientale.”
 
Cristina Sassi, dell’Assessorato Ambiente, sottolinea l’intervento sul corridoio verde che “di fatto migliora con l’introduzione di decine di alberi”. “Grazie alle richieste pervenute dal quartiere, le osservazioni dei residenti e dei comitati, i sopralluoghi effettuati dai tecnici del Verde Pubblico per verificare la reale situazione sia in termini di arredi presenti che di funzioni svolte – continua la Sassi -, si è arrivati alla progettazione di una "spina" verde che collega varie zone. Qui trovano posto un'area cani grande e funzionale, spazi di socializzazione con tavoli e panchine, un’area sportiva, giochi e percorsi pedonali. Credo che l'aver ascoltato più realtà abbia fatto sì che quanto andremo a fare risponderà a esigenze di molti residenti della zona”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

1commento

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi è deceduto al Maggiore di Parma

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

24commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

1commento

SPORT

Moto

MotoGp, Marquez leader nelle libere 1 in Australia

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto