10°

Quartieri-Frazioni

"Lubiana zona 30": per un quartiere più verde e tranquillo

0

Un quartiere più sicuro e più vivibile. Questo è l’obiettivo del laboratorio di progettazione partecipata “Lubiana zona 30”, coordinato dall’assessorato comunale all’Urbanistica, con il supporto degli assessorati al Commercio, all’Ambiente e alla Viabilità, e realizzato (attraverso un dettagliato studio fondato su alcuni tra gli indicatori e i sistemi di simulazione più avanzati) dallo studio Caire. Fondamentale anche il contributo del Consiglio di Quartiere e del Comitato dei residenti “Himagi” e dei commercianti di piazzale Lubiana. Il progetto ha previsto dapprima una lunga fase di analisi dei flussi di traffico nelle vie chiave del quartiere, seguita da una serie di proposte puntuali finalizzate a un’estensione della zona 30: ossia un’area nella quale intervenire non solo con il contenimento della velocità dei veicoli, ma anche attraverso iniziative in grado di potenziare il verde e la fruibilità delle strade.
 
“CALMARE IL TRAFFICO”: GLI OBIETTIVI - L’operazione è tesa a ridurre il numero e la velocità dei veicoli fino a quando siano compatibili con il resto delle funzioni e attività che si svolgono nelle strade del quartiere. La perdita di autonomia di movimento di bambini e anziani, l’espropriazione della strada come spazio pubblico di comunicazione e convivenza, il deteriorarsi della qualità ambientale dovuto all’eccessivo uso del trasporto privato su gomma appaiono elementi che meritano un risposta articolata nell’ambito della complessità del quartiere Lubiana.
 
ATTENZIONE AI PEDONI E RIDUZIONE DELLA VELOCITA’ -  La prima linea di intervento è pensata per il pedone, che ha bisogno di spazio per muoversi, protetto da elementi vegetali, qualità paesaggistica, arredo urbano e pavimentazione adeguata per avere comodità e sicurezza nei suoi spostamenti. La seconda linea di intervento, complementare all’altra, intende perseguire una drastica riduzione della velocità dei veicoli, non solo per diminuire i pericoli del traffico, ma anche per restituire la strada al suo ruolo di spazio pubblico convenzionale.  La disposizione dei parcheggi alternati e la riduzione della carreggiata modificano la traiettoria lineare della strada, permettono l’inserimento di elementi vegetali che non ostruiscono i movimenti e aumentano lo spazio riservato alla mobilità dolce.
 
LA QUALITA’ AMBIENTALE E DEGLI SPAZI PUBBLICI
– Una particolare attenzione verrà anche riservata alla riqualificazione degli spazi pubblici e alla valorizzazione del sistema del verde. Il lungo corridoio verde che taglia il quadrante da ovest ad est verrà riqualificato ed attrezzato con aree per la socializzazione, lo svago e l’attività fisica. E’ inoltre previsto l’inserimento di un’area per cani. In questo modo si otterrà un percorso ciclopedonale in sicurezza che faciliterà la mobilità dolce di attraversamento del quadrante verso i due poli di attrazione: le scuole e piazzale Lubiana. Il raggiungimento in sicurezza del piazzale, con una ulteriore valorizzazione anche delle attività commerciali presenti, verrà garantito grazie alla riqualificazione mirata di via Ghedini, naturale completamento del corridoio verde. 
 
UN PROGETTO APERTO – Ieri sera, in Quartiere Lubiana, è stata presentata la prima bozza del progetto delle ZONE 30 risultato di oltre tre mesi di lavoro. “Un progetto aperto, lo ha definito l’assessore Francesco Manfredi, che ora potrà essere migliorato ma anche valutato sul campo in modo da adottare poi eventuali correzioni. E’ la risposta migliore alle esigenze dei residenti e dei commercianti che, pur vedendo solo in minima parte cambiate le loro abitudini di mobilità, potranno beneficiare di luoghi e spazi nuovi e riqualificati, che valorizzeranno in modo significativo l’area, aumentando la qualità della vita, sia dal punto di vista della sicurezza che da quelli della socialità e della qualità ambientale.”
 
Cristina Sassi, dell’Assessorato Ambiente, sottolinea l’intervento sul corridoio verde che “di fatto migliora con l’introduzione di decine di alberi”. “Grazie alle richieste pervenute dal quartiere, le osservazioni dei residenti e dei comitati, i sopralluoghi effettuati dai tecnici del Verde Pubblico per verificare la reale situazione sia in termini di arredi presenti che di funzioni svolte – continua la Sassi -, si è arrivati alla progettazione di una "spina" verde che collega varie zone. Qui trovano posto un'area cani grande e funzionale, spazi di socializzazione con tavoli e panchine, un’area sportiva, giochi e percorsi pedonali. Credo che l'aver ascoltato più realtà abbia fatto sì che quanto andremo a fare risponderà a esigenze di molti residenti della zona”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia