Quartieri-Frazioni

Via Martiri della Liberazione: «Il passaggio a livello va soppresso subito»

Via Martiri della Liberazione: «Il passaggio a livello va soppresso subito»
Ricevi gratis le news
2

Gian Luca Zurlini


Una beffa: è così che le centinaia di automobilisti che ogni giorno percorrono via Martiri della Liberazione e via Volturno vivono l'esclusione del «famigerato» passaggio a livello sulla Parma-La Spezia da quelli che verranno soppressi nel giro dei prossimi 2 anni grazie all'accordo siglato tra i comuni di Parma, Collecchio e Fornovo, Regione e Ferrovie.
Attese interminabili
E le telefonate di protesta sono arrivate numerose alla «Gazzetta» negli ultimi giorni, dopo che era arrivato l'annuncio del programma di soppressioni degli altri attraversamenti ferroviari. «E' una scelta assurda - è il coro pressoché unanime -. Il Comune ha avallato la decisione di realizzare un cavalcavia in una strada dal  passaggio quasi nullo come via Bergonzi e lascia invece chissà per quanti anni ancora in balìa di code interminabili chi è costretto a percorrere via Martiri della Liberazione».  Il problema, inoltre, è acuito dalla meccanizzazione della chiusura dei passaggi a livello, che dilata a dismisura l'attesa al passaggio di ogni convoglio: la chiusura «centralizzata» comandata dalla stazione di Parma, infatti, porta ad attese anche fra i 5 e i 10 minuti in coda lungo la strada. Un «rito» che si ripete più volte al giorno e che vede le auto incolonnate sui due lati delle sbarre in attesa sempre più impaziente.
Perché «no» alla soppressione
Il motivo «ufficiale» del mancato inserimento di questo passaggio a livello in quelli da sostituire con cavalcavia o sottopassaggi è, come per quello di via Colli, il futuro spostamento della Pontremolese a Ovest della città quando verrà realizzato il raddoppio della linea. «Sì, ma la verità è che chissà quando questo spostamento sarà realizzato. E il rischio - dicono i “contestatori” - è che, mentre gli altri passaggi a livello verranno soppressi, questo rimanga in funzione ancora per molti anni, con una situazione destinata a peggiorare notevolmente quando verranno completate le nuove case previste a Vicofertile». La scelta del rinvio per l'intervento, insomma, provoca forti critiche e l'impressione è quella di «una scelta di comodo destinata però a penalizzare pesantemente automobilisti incolpevoli che sono costretti ogni giorno a subire le “forche caudine” di questo attraversamento, impegnando invece i fondi per strade con traffico infinitamente minore».
Le richieste degli automobilisti
«Il Comune deve fare in modo che il passaggio a livello venga sostituito con un cavalcavia in tempi accettabili, senza aspettare lo spostamento della linea».
E' questa la richiesta che arriva dagli automobilisti «imbufaliti».  «Non ci sono alternative a questa soluzione: qualunque altra scelta sarebbe solo demagogica e non rispettosa della realtà della situazione esistente». Insomma, la richiesta è quella di un intervento in tempi rapidi, senza aspettare i tempi sicuramente molto lunghi necessari per arrivare al raddoppio della Pontremolese, per il quale manca ancora il progetto definitivo e dunque non si potranno attivare prima di cinque-sei anni nella migliore delle ipotesi.
E, nell'attesa di una risposta urgente, gli automobilisti chiedono che «almeno vengano ridotti i tempi di chiusura, assolutamente sproporzionati per una linea a binario unico e inadeguati alla mole di traffico che c'è oggi su via Martiri della Liberazione e via Volturno». Anche se la soluzione possibile per porre fine alle attese infinte, alla fine, è una sola: un cavalcavia o un sottopasso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    24 Febbraio @ 09.29

    Io propongo una raccolta di firme per cambiare una decisione assurda, incomprensibile e priva di ogni senso logico. Anche stamattina chiusura sbarre ore 7,47 e riapertura ore 7,58 con coda di veicoli sino alla rotonda di via Pellico!

    Rispondi

    • franco

      26 Febbraio @ 23.39

      MA NO MA NO NON SIATE ARRABIATI.........DELLA PONTREMOLESE E DEL SUO INTERRAMENTO IN AREA URBANA E RADDOPPIO SE NE PARLA DA MOOOOOLTI ANNI..... ABBIATE FEDE E NON ABBIATE FRETTA, QUANDO NON POTRETE PIU' USARE L'AUTO XKE' TROPPO ANZIANI COSA VE NE FREGHERA' DEL PASSAGGIO A LIVELLO!!!!! MAGARI VI FARANNO UN A BELLA PISTA CICLABILE CON TANTO DI SOVRAPPASSO STELLARE MODELLO VIA EMILIA EST!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno visto dall'elicottero dei vigili del fuoco

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

3commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

1commento

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS