Quartieri-Frazioni

«Di Porporano amo la natura: ma il servizio di bus è inadeguato»

«Di Porporano amo la natura: ma il servizio di bus è inadeguato»
Ricevi gratis le news
0

Michela Spotti
È nato in mezzo al verde e ai paesaggi mozzafiato di Bosco di Corniglio Giorgio Ghirardini, da 12 anni residente a Porporano, nel quartiere Cittadella, circondato dalla sua amata natura che ammira ogni giorno attraverso la grande vetrata del salotto. Ha 78 anni ed è stato primario di pediatria di Fano, di Fidenza e di Parma, dove ha studiato al liceo classico Romagnosi e alla facoltà di medicina. Una passione quella per la pediatria nata proprio da studente.
«Ho fatto la tesi in pediatria. Al quinto anno di medicina sono entrato in clinica pediatrica. Ho trovato persone di grande cultura, preparazione, taratura sociale, era facile rimanere coinvolti in questo clima. L'ambiente mi è piaciuto molto, il lavoro e i bambini anche. La scelta è stata spontanea». Quarant'anni di carriera professionale che il signor Ghirardini riassume in due parole.

«Un’avventura piacevole. Io da studente pensavo di fare il medico generico, poi ho fatto il medico generico dei bambini. Quando mi sono laureato io non c'erano tutte queste specialità di adesso, si faceva un po' di tutto». E ricorda con nostalgia ed emozione il suo più grande maestro. «Alessandro Laurinsich, era eccezionale. Presidente della Croce Rossa, ha fondato il centro trasfusionale insieme al dottor Walter Torsiglieri. Fu un grande professore universitario e direttore della clinica pediatrica. Ho conosciuto maestri e persone davvero meravigliosi che ricordo con molto affetto». E ricorda piacevolmente anche Torsiglieri. «Una persona squisita e amatissima a Parma. Ha creato un esercito di donatori».

Diverse le passioni di Ghirardini, che abita a Porporano insieme alla moglie Adriana con cui è sposato da quarant'anni e ha una figlia di nome Giorgia. «Mi intriga la politica (è stato sindaco di Corniglio), la lettura, la storia, la saggistica. Amo le passeggiate, la natura, il calcio, sono tifoso del Parma. E poi sono molto appassionato di jazz e classica e quest’estate voglio organizzare una serie di concerti a Corniglio di questo tipo di musica».
Per quanto riguarda il quartiere in cui vive, si trova molto bene. «Doveva essere d’élite. Sono posti che si raggiungevano facilmente con la carrozza, ci sono molte ville. La cosa più significativa di questa zona forse è il canale Maggiore sul quale si sono sviluppate le cartiere».


L’unica pecca è la «mancanza di un servizio di autobus adeguato, c'è una navetta che dal parcheggio scambiatore di via Traversetolo passa per Marano, Porporano, Malandriano, Coloreto e torna allo scambiatore. Per arrivare a Parma si prende l’8 o l’11 e in tutto ci si impiegano 40 minuti». E cosa le piace di più di questo posto in cui vive?
Allarga le braccia e i suoi occhi azzurri guardano intensamente fuori dalla finestra. «La vista sulla natura» risponde. E per chi è nato in montagna come Giorgio Ghirardini, ritrovarsi immersi in essa tutte le mattine, è davvero unico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti