10°

19°

Quartieri

I commercianti del centro Le Vele: «Siamo in balia dei delinquenti»

In un anno, dieci furti nei negozi: «In pochi non possiamo organizzare un servizio di sicurezza».

Centro commerciale le Vele di San Prospero

Centro commerciale le Vele di San Prospero

0

 

Matteo Scipioni
In un anno si contano una decina di colpi e, addirittura, una rapina a mano armata sventata all'ultimo istante, con tanto di ladri incappucciati pronti a irrompere dentro la sala da poker nel corso di un torneo. Parma, San Prospero, centro commerciale «Le Vele», e non la metropoli di un videogioco. 
Nel tardo pomeriggio, dei clienti nemmeno l'ombra: dodici attività commerciali semi vuote e tanta rabbia da parte dei titolari dei negozi. Il messaggio, nemmeno tanto velato, diretto al Comune è: «Nessun aiuto e nessun incentivo impediscono l'apertura di negozi: più attività commerciali equivalgono a più attrazioni che portano gente». 
L'equazione è, a questo punto, semplice: «Più clienti uguale più soldi e, quindi, la possibilità di investire in un capillare servizio di sicurezza». Due attività hanno già annunciato la chiusura, in tre  stanno pensando seriamente a questa decisione. Nei negozi non è acceso nemmeno il riscaldamento. Mario Gaida (profumeria Femme Fatale) ha subito due furti: «Abbiamo portato via la merce per paura. Se nessuno fa niente, anche noi dobbiamo chiudere». Marco Pioli (Cmp, abbigliamento): «Questo è il Far West e noi siamo stati abbandonati. Siamo in pochi e non possiamo strutturare un servizio di sorveglianza». Pioli rincara: «Il Comune in Oltretorrente ha incentivato gli investimenti nelle attività commerciali, ma qui non fa nulla». Paola Lauria (Foto Digital). «Il 31 gennaio chiudo, devo aggiungere altro? Non è partito il centro, non sono partite le difese, semplice». Fulvio Ventura (bar La Cambusa) è l'unico leggermente controcorrente: «Io sopravvivo perchè lavoro un po' a mezzogiorno, ma attorno basta dare un'occhiata per capire».  Tutti, poi, lamentano: «Per le necessità generali non sappiamo a chi rivolgerci». 
Leo Za (Arcadia, casalinghi-abbigliamento): «Aspettiamo che il Comune faccia qualcosa». Mentre Dino Guaccio (Brico OK) è l'unico un po' tranquillo: «Noi abbiamo la nostra sicurezza che vigila costantemente. Qui attorno, comunque, è tutto lasciato a se stesso». Mario Gruzza di Stop and Go - dopo il colpo subito ha messo dei dissuasori di cemento davanti alla vetrina - allarga il discorso: «Non è un problema solo del centro commerciale, è Parma che oramai è diventata invivibile: questi delinquenti restano sempre impuniti». Paolo Panizza (Communication network, cumputer) l'ultimo visitato dai ladri, domenica, esprime la sua rabbia: «Non riusciamo a tutelarci: abbiamo le mani legate in tutti i sensi. Se poi li prendi, i ladri tornano la sera dopo... In Italia è così». Chiude Fausto Locciola (Lara Optical): «Noi teniamo botta perchè abbiamo un marchio, ma gli altri non so come faranno a resistere. Siamo in pochi, non riusciamo ad avere un servizio di sicurezza».
Matteo Scipioni

 

In un anno si contano una decina di colpi e, addirittura, una rapina a mano armata sventata all'ultimo istante, con tanto di ladri incappucciati pronti a irrompere dentro la sala da poker nel corso di un torneo. Parma, San Prospero, centro commerciale «Le Vele», e non la metropoli di un videogioco. Nel tardo pomeriggio, dei clienti nemmeno l'ombra: dodici attività commerciali semi vuote e tanta rabbia da parte dei titolari dei negozi. Il messaggio, nemmeno tanto velato, diretto al Comune è: «Nessun aiuto e nessun incentivo impediscono l'apertura di negozi: più attività commerciali equivalgono a più attrazioni che portano gente». L'equazione è, a questo punto, semplice: «Più clienti uguale più soldi e, quindi, la possibilità di investire in un capillare servizio di sicurezza». Due attività hanno già annunciato la chiusura, in tre  stanno pensando seriamente a questa decisione. Nei negozi non è acceso nemmeno il riscaldamento. Mario Gaida (profumeria Femme Fatale) ha subito due furti: «Abbiamo portato via la merce per paura. Se nessuno fa niente, anche noi dobbiamo chiudere». Marco Pioli (Cmp, abbigliamento): «Questo è il Far West e noi siamo stati abbandonati. Siamo in pochi e non possiamo strutturare un servizio di sorveglianza». Pioli rincara: «Il Comune in Oltretorrente ha incentivato gli investimenti nelle attività commerciali, ma qui non fa nulla». Paola Lauria (Foto Digital). «Il 31 gennaio chiudo, devo aggiungere altro? Non è partito il centro, non sono partite le difese, semplice». Fulvio Ventura (bar La Cambusa) è l'unico leggermente controcorrente: «Io sopravvivo perchè lavoro un po' a mezzogiorno, ma attorno basta dare un'occhiata per capire».  Tutti, poi, lamentano: «Per le necessità generali non sappiamo a chi rivolgerci». Leo Za (Arcadia, casalinghi-abbigliamento): «Aspettiamo che il Comune faccia qualcosa». Mentre Dino Guaccio (Brico OK) è l'unico un po' tranquillo: «Noi abbiamo la nostra sicurezza che vigila costantemente. Qui attorno, comunque, è tutto lasciato a se stesso». Mario Gruzza di Stop and Go - dopo il colpo subito ha messo dei dissuasori di cemento davanti alla vetrina - allarga il discorso: «Non è un problema solo del centro commerciale, è Parma che oramai è diventata invivibile: questi delinquenti restano sempre impuniti». Paolo Panizza (Communication network, cumputer) l'ultimo visitato dai ladri, domenica, esprime la sua rabbia: «Non riusciamo a tutelarci: abbiamo le mani legate in tutti i sensi. Se poi li prendi, i ladri tornano la sera dopo... In Italia è così». Chiude Fausto Locciola (Lara Optical): «Noi teniamo botta perchè abbiamo un marchio, ma gli altri non so come faranno a resistere. Siamo in pochi, non riusciamo ad avere un servizio di sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

21commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

3commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

4commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Tg Parma

Distretto Sud-Est, parte il progetto Staff per assistenza agli anziani Video

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery