-3°

Quartieri

I commercianti del centro Le Vele: «Siamo in balia dei delinquenti»

In un anno, dieci furti nei negozi: «In pochi non possiamo organizzare un servizio di sicurezza».

Centro commerciale le Vele di San Prospero

Centro commerciale le Vele di San Prospero

Ricevi gratis le news
0

 

Matteo Scipioni
In un anno si contano una decina di colpi e, addirittura, una rapina a mano armata sventata all'ultimo istante, con tanto di ladri incappucciati pronti a irrompere dentro la sala da poker nel corso di un torneo. Parma, San Prospero, centro commerciale «Le Vele», e non la metropoli di un videogioco. 
Nel tardo pomeriggio, dei clienti nemmeno l'ombra: dodici attività commerciali semi vuote e tanta rabbia da parte dei titolari dei negozi. Il messaggio, nemmeno tanto velato, diretto al Comune è: «Nessun aiuto e nessun incentivo impediscono l'apertura di negozi: più attività commerciali equivalgono a più attrazioni che portano gente». 
L'equazione è, a questo punto, semplice: «Più clienti uguale più soldi e, quindi, la possibilità di investire in un capillare servizio di sicurezza». Due attività hanno già annunciato la chiusura, in tre  stanno pensando seriamente a questa decisione. Nei negozi non è acceso nemmeno il riscaldamento. Mario Gaida (profumeria Femme Fatale) ha subito due furti: «Abbiamo portato via la merce per paura. Se nessuno fa niente, anche noi dobbiamo chiudere». Marco Pioli (Cmp, abbigliamento): «Questo è il Far West e noi siamo stati abbandonati. Siamo in pochi e non possiamo strutturare un servizio di sorveglianza». Pioli rincara: «Il Comune in Oltretorrente ha incentivato gli investimenti nelle attività commerciali, ma qui non fa nulla». Paola Lauria (Foto Digital). «Il 31 gennaio chiudo, devo aggiungere altro? Non è partito il centro, non sono partite le difese, semplice». Fulvio Ventura (bar La Cambusa) è l'unico leggermente controcorrente: «Io sopravvivo perchè lavoro un po' a mezzogiorno, ma attorno basta dare un'occhiata per capire».  Tutti, poi, lamentano: «Per le necessità generali non sappiamo a chi rivolgerci». 
Leo Za (Arcadia, casalinghi-abbigliamento): «Aspettiamo che il Comune faccia qualcosa». Mentre Dino Guaccio (Brico OK) è l'unico un po' tranquillo: «Noi abbiamo la nostra sicurezza che vigila costantemente. Qui attorno, comunque, è tutto lasciato a se stesso». Mario Gruzza di Stop and Go - dopo il colpo subito ha messo dei dissuasori di cemento davanti alla vetrina - allarga il discorso: «Non è un problema solo del centro commerciale, è Parma che oramai è diventata invivibile: questi delinquenti restano sempre impuniti». Paolo Panizza (Communication network, cumputer) l'ultimo visitato dai ladri, domenica, esprime la sua rabbia: «Non riusciamo a tutelarci: abbiamo le mani legate in tutti i sensi. Se poi li prendi, i ladri tornano la sera dopo... In Italia è così». Chiude Fausto Locciola (Lara Optical): «Noi teniamo botta perchè abbiamo un marchio, ma gli altri non so come faranno a resistere. Siamo in pochi, non riusciamo ad avere un servizio di sicurezza».
Matteo Scipioni

 

In un anno si contano una decina di colpi e, addirittura, una rapina a mano armata sventata all'ultimo istante, con tanto di ladri incappucciati pronti a irrompere dentro la sala da poker nel corso di un torneo. Parma, San Prospero, centro commerciale «Le Vele», e non la metropoli di un videogioco. Nel tardo pomeriggio, dei clienti nemmeno l'ombra: dodici attività commerciali semi vuote e tanta rabbia da parte dei titolari dei negozi. Il messaggio, nemmeno tanto velato, diretto al Comune è: «Nessun aiuto e nessun incentivo impediscono l'apertura di negozi: più attività commerciali equivalgono a più attrazioni che portano gente». L'equazione è, a questo punto, semplice: «Più clienti uguale più soldi e, quindi, la possibilità di investire in un capillare servizio di sicurezza». Due attività hanno già annunciato la chiusura, in tre  stanno pensando seriamente a questa decisione. Nei negozi non è acceso nemmeno il riscaldamento. Mario Gaida (profumeria Femme Fatale) ha subito due furti: «Abbiamo portato via la merce per paura. Se nessuno fa niente, anche noi dobbiamo chiudere». Marco Pioli (Cmp, abbigliamento): «Questo è il Far West e noi siamo stati abbandonati. Siamo in pochi e non possiamo strutturare un servizio di sorveglianza». Pioli rincara: «Il Comune in Oltretorrente ha incentivato gli investimenti nelle attività commerciali, ma qui non fa nulla». Paola Lauria (Foto Digital). «Il 31 gennaio chiudo, devo aggiungere altro? Non è partito il centro, non sono partite le difese, semplice». Fulvio Ventura (bar La Cambusa) è l'unico leggermente controcorrente: «Io sopravvivo perchè lavoro un po' a mezzogiorno, ma attorno basta dare un'occhiata per capire».  Tutti, poi, lamentano: «Per le necessità generali non sappiamo a chi rivolgerci». Leo Za (Arcadia, casalinghi-abbigliamento): «Aspettiamo che il Comune faccia qualcosa». Mentre Dino Guaccio (Brico OK) è l'unico un po' tranquillo: «Noi abbiamo la nostra sicurezza che vigila costantemente. Qui attorno, comunque, è tutto lasciato a se stesso». Mario Gruzza di Stop and Go - dopo il colpo subito ha messo dei dissuasori di cemento davanti alla vetrina - allarga il discorso: «Non è un problema solo del centro commerciale, è Parma che oramai è diventata invivibile: questi delinquenti restano sempre impuniti». Paolo Panizza (Communication network, cumputer) l'ultimo visitato dai ladri, domenica, esprime la sua rabbia: «Non riusciamo a tutelarci: abbiamo le mani legate in tutti i sensi. Se poi li prendi, i ladri tornano la sera dopo... In Italia è così». Chiude Fausto Locciola (Lara Optical): «Noi teniamo botta perchè abbiamo un marchio, ma gli altri non so come faranno a resistere. Siamo in pochi, non riusciamo ad avere un servizio di sicurezza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

4commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento