12°

25°

Quartiere montanara

Bar Manzoni, goodbye a Gianna, Bruno e Claudio

Dopo 25 anni gli storici titolari lasciano la gestione

 Gianna Ilari tra Bruno e Claudio Silvestri

Gianna Ilari tra Bruno e Claudio Silvestri

1

 

Laura Ugolotti
Dal 1988, tutte le mattine, hanno dato il buongiorno al quartiere Montanara. 
Ora, dopo oltre vent’anni i titolari storici del Bar Manzoni, hanno deciso di passare il testimone: dal 1° gennaio la gestione sarà affidata a tre giovani ragazzi e anche se Gianna Ilari, Bruno e Claudio Silvestri per un po’ resteranno per il passaggio di consegne, non si può nascondere che con la loro partenza si chiude un capitolo storico della vita del quartiere.
Un quartiere che hanno conosciuto e visto cambiare di anno in anno. «Quando siamo arrivati – racconta Claudio – venivamo dal centro, dove abbiamo abitato e anche gestito il primo bar. Il cambiamento è stato notevole, ma a fine anni Ottanta il Montanara stava già rinascendo, dopo gli anni difficili del “Bronx” e non abbiamo mai avuto problemi. Via Manzoni è tranquilla, forse anche perché un po’ più defilata rispetto a via Montanara. Ma è soprattutto la gente che merita. Ci siamo sempre trovati bene, tanto da venirci ad abitare». 
Per il quartiere il Bar Manzoni è diventato negli anni un punto di riferimento. «C’è stato un periodo - ricorda Claudio - in cui tenevamo aperto anche la sera. Dopo mezzanotte ci ritrovavamo qui: chi portava il formaggio, chi la pasta, chi il vino: si mangiava tutti insieme».
«Il segreto? Offrire servizi diversi, dal bar all’edicola alla ricevitoria. Ma soprattutto esserci sempre», spiega Gianna: il pilastro del bar, a detta del marito Claudio. «Siamo sempre stati aperti tutti i giorni, dalle 5.30 del mattino alle otto di sera. Le persone vengono a prendere il caffè, le mamme a fare colazione dopo aver portato i figli a scuola, i giovani a bere una birra, i meno giovani a giocare a briscola».
«Mai fatto selezione – assicura Bruno -; la porta è sempre stata aperta per tutti». «Ci sono ragazzi del quartiere - racconta ancora Claudio - che hanno iniziato a venire qui quando erano adolescenti e non hanno mai smesso. Li conosciamo tutti, li abbiamo visti crescere». Così come quei bambini che, dice Gianna, «passano davanti al bar al mattino, entrano, salutano e poi vanno a scuola». Anche loro, al Bar Manzoni, si sentono come a casa, perché qui hanno sempre trovato disponibilità e un sorriso.
«Ora ci godremo un periodo di riposo - dicono Gianna e Claudio - andremo in crociera, poi proveremo ad iniziare una nuova attività, ma più in piccolo». E Bruno? «C’è sempre bisogno di qualche lavoretto, non starò certo con le mani in mano». Ora toccherà a Gianluca Piccinini, Guido Pelagatti e Giovanni Campanini raccogliere la loro eredità. Una cosa, però, è certa: forse tra qualche mese non vedremo più Bruno, Gianna e Claudio dietro al bancone, ma per molto tempo ancora resteranno nei paraggi. Infondo, il Montanara è il loro quartiere. 
Laura Ugolotti
Dal 1988, tutte le mattine, hanno dato il buongiorno al quartiere Montanara. Ora, dopo oltre vent’anni i titolari storici del Bar Manzoni, hanno deciso di passare il testimone: dal 1° gennaio la gestione sarà affidata a tre giovani ragazzi e anche se Gianna Ilari, Bruno e Claudio Silvestri per un po’ resteranno per il passaggio di consegne, non si può nascondere che con la loro partenza si chiude un capitolo storico della vita del quartiere.Un quartiere che hanno conosciuto e visto cambiare di anno in anno. «Quando siamo arrivati – racconta Claudio – venivamo dal centro, dove abbiamo abitato e anche gestito il primo bar. Il cambiamento è stato notevole, ma a fine anni Ottanta il Montanara stava già rinascendo, dopo gli anni difficili del “Bronx” e non abbiamo mai avuto problemi. Via Manzoni è tranquilla, forse anche perché un po’ più defilata rispetto a via Montanara. Ma è soprattutto la gente che merita. Ci siamo sempre trovati bene, tanto da venirci ad abitare». Per il quartiere il Bar Manzoni è diventato negli anni un punto di riferimento. «C’è stato un periodo - ricorda Claudio - in cui tenevamo aperto anche la sera. Dopo mezzanotte ci ritrovavamo qui: chi portava il formaggio, chi la pasta, chi il vino: si mangiava tutti insieme».«Il segreto? Offrire servizi diversi, dal bar all’edicola alla ricevitoria. Ma soprattutto esserci sempre», spiega Gianna: il pilastro del bar, a detta del marito Claudio. «Siamo sempre stati aperti tutti i giorni, dalle 5.30 del mattino alle otto di sera. Le persone vengono a prendere il caffè, le mamme a fare colazione dopo aver portato i figli a scuola, i giovani a bere una birra, i meno giovani a giocare a briscola».«Mai fatto selezione – assicura Bruno -; la porta è sempre stata aperta per tutti». «Ci sono ragazzi del quartiere - racconta ancora Claudio - che hanno iniziato a venire qui quando erano adolescenti e non hanno mai smesso. Li conosciamo tutti, li abbiamo visti crescere». Così come quei bambini che, dice Gianna, «passano davanti al bar al mattino, entrano, salutano e poi vanno a scuola». Anche loro, al Bar Manzoni, si sentono come a casa, perché qui hanno sempre trovato disponibilità e un sorriso.«Ora ci godremo un periodo di riposo - dicono Gianna e Claudio - andremo in crociera, poi proveremo ad iniziare una nuova attività, ma più in piccolo». E Bruno? «C’è sempre bisogno di qualche lavoretto, non starò certo con le mani in mano». Ora toccherà a Gianluca Piccinini, Guido Pelagatti e Giovanni Campanini raccogliere la loro eredità. Una cosa, però, è certa: forse tra qualche mese non vedremo più Bruno, Gianna e Claudio dietro al bancone, ma per molto tempo ancora resteranno nei paraggi. Infondo, il Montanara è il loro quartiere. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Tamagninicom

    09 Dicembre @ 18.29

    BUONA PENSIONE BRUNO .... DAI TUOI CLIENTI DI VIA XXII LUGLIO .... E LI' ERANO GLI ANNI 70 ... E NON AVEVO ANCORA LA PATENTE E VENIVO IN BAR DA TE CON LE SCOZZESI DEL PIANO DI SOPRA ... AUGURI ... MA TANTI. SERGIO TAMAGNINI

    Rispondi

Pazzo mondo

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le ritrovate

L'INDISCRETO

Gossip, la Top 5: le "ritrovate"

Signorini al Tg5: "Angelina Jolie si consola a Parma"

gossip

Signorini al Tg5: "Angelina Jolie si è rifugiata a Parma"

11commenti

Compie 25 anni Nevermind, la rivoluzione dei Nirvana

musica

Compie 25 anni Nevermind, la rivoluzione dei Nirvana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La Gazzetta lancia una sottoscrizione con Cariparma

TERREMOTO

La sottoscrizione della Gazzetta con Cariparma

2commenti

Lealtrenotizie

Battuto l'Albinoleffe 1-0!  Il Parma è quarto

lega pro

Battuto l'Albinoleffe 1-0! Il Parma è quarto Foto Video

Decisiva la rete di Evacuo al 46'. Apolloni: "Serviva più ritmo". Risultati e classifica

3commenti

VIOLENZA

Salva la barista pestata da un cliente. Ma si becca una denuncia

La titolare del «Laguna»: «Il mio compagno mi ha difesa. Quell'uomo mi aveva colpito con un portacenere»

4commenti

stessa posa, stesso luogo

Oggi come ieri: sorrisi e nostalgia Gallery Inviateci le vostre foto

angelina a parma?

Col coccodrillo di Bogolese o a salutare con Dino: la Jolie e l'ironia-avvistamenti Foto

E spuntano anche i fotomontaggi

TEATRO REGIO

Il Don Carlo per i giovani Fotogallery

Guarda che c'era

tg parma

In rianimazione l'83enne investito a Felino Video

furti

Gli amici delle figlie svaligiano casa: nei guai due adolescenti Video

Violenza

Scarcerato dopo l'aggressione alla ex. Lei: «Ho paura»

comune

Un caso di dengue in via Fontanini: partita la disinfestazione

I consigli per i residenti

1commento

parmense

Sapori d'autunno, trekking e... carretti: l'agenda del weekend

INCIDENTE

Via Montanara, motociclista ferito

tg parma

Da lunedì attive la nuove corsie dei bus sui viali Mariotti e Toscanini Video

Medesano

Mancano gli insegnanti, oggi niente scuola

4commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

SCUOLA

I parlamentari Pd difendono gli insegnanti di religione

Interrogazione di Pagliari, Maestri e Romanini : "Sono discriminati"

Lutto

Addio a Tedeschi, il «papà» della protezione civile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il sorriso di Giulia Ghiretti

1commento

IL COMMENTO

Se la giustizia
ti lascia un senso di ingiustizia

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

m5s

Di Battista: "Pizzarotti? Pace a lui"

5commenti

USA

Video choc, uomo di colore ucciso a Charlotte Video

CURIOSITA'

Medicina

Hai l'influenza? Mangia, che ti passa!

Hacker

Violato l'account di Pippa Middleton, rubate 3.000 foto

SPORT

RUGBY

Zebre sconfitte.
Ma a testa alta

parma calcio 1913

Scala: «Tranquilli, il Parma arriverà dove deve arrivare»

WEEKEND

AJTO STORICHE

Parma-Poggio, le immagini più belle

l'album 

35 anni fa: Phil Collins, la prima da solista (Video: In the air tonight)