10°

20°

OLTRETORRENTE

Quelle lastre scivolose a rischio caduta

Quelle lastre scivolose a rischio caduta
0

 

Cristina Pelagatti
«Cascano come birilli»: i commenti di abitanti ed habitués dell’Oltretorrente non sono esagerati. E’ sufficiente appostarsi qualche decina di minuti, in un giorno di maltempo qualsiasi in un qualsiasi punto di via D’Azeglio, per assistere a scivolate e cadute degne di «candid camera» vecchia maniera. Le lastre di marmo che compongono la pavimentazione dei marciapiedi di via D’Azeglio diventano, quando piove, quasi impraticabili. Nella sola giornata di venerdì, solo nel punto tra via d’Azeglio e via Antelami, quattro persone sono cadute, scivolando sui lastroni di marmo, fortunatamente senza conseguenze. 
Ad accorrere in soccorso, il personale della panetteria Chierici, che, situata nell’angolo tra le due strade, può godere di una vista privilegiata su uno dei punti più critici per il fenomeno delle cadute «Abbiamo aperto 15 anni fa - ha raccontato Giovanna della panetteria Chierici - proprio quando è stato inaugurato l’ultimo rifacimento della pavimentazione. Esteticamente queste lastre sono molto belle, anche la fascia laterale in marmo dei marciapiedi è molto elegante, ma sono pericolose, siamo caduti tutti e vediamo persone cadere continuamente quando piove, quando nevica invece si deve camminare direttamente sulla strada. Evidentemente col passare del tempo sono diventate più lisce e più rischiose, una mia cliente anziana è caduta tempo fa rompendosi il femore». 
Facendo domande ai commercianti ed i frequentatori abituali della via si scopre che il problema è noto da tempo: si passa dalla commessa caduta in bici sulla lastra in coincidenza con borgo Cocconi, finita al pronto soccorso a fare i raggi alla ragazza, F.B., caduta tre volte in scooter sulla lastra di marmo che si trova all’imbocco di borgo Bernabei. In tutti c’è la consapevolezza che, vista la situazione economica degli enti pubblici attuale, un rifacimento della pavimentazione dei marciapiedi sia fuori questione e una soluzione prova a «lanciarla» Luca Corradi, dello storico negozio di biciclette «il marmo è molto scivoloso, abbiamo raccolto tanti caduti e anche feriti, bisognerebbe fare un trattamento anti sdrucciolo. Chi produce questi marmi non ha macchinari o prodotti per rendere il materiale meno scivoloso?»
Cristina Pelagatti

 

«Cascano come birilli»: i commenti di abitanti ed habitués dell’Oltretorrente non sono esagerati. E’ sufficiente appostarsi qualche decina di minuti, in un giorno di maltempo qualsiasi in un qualsiasi punto di via D’Azeglio, per assistere a scivolate e cadute degne di «candid camera» vecchia maniera. Le lastre di marmo che compongono la pavimentazione dei marciapiedi di via D’Azeglio diventano, quando piove, quasi impraticabili. Nella sola giornata di venerdì, solo nel punto tra via d’Azeglio e via Antelami, quattro persone sono cadute, scivolando sui lastroni di marmo, fortunatamente senza conseguenze. Ad accorrere in soccorso, il personale della panetteria Chierici, che, situata nell’angolo tra le due strade, può godere di una vista privilegiata su uno dei punti più critici per il fenomeno delle cadute «Abbiamo aperto 15 anni fa - ha raccontato Giovanna della panetteria Chierici - proprio quando è stato inaugurato l’ultimo rifacimento della pavimentazione. Esteticamente queste lastre sono molto belle, anche la fascia laterale in marmo dei marciapiedi è molto elegante, ma sono pericolose, siamo caduti tutti e vediamo persone cadere continuamente quando piove, quando nevica invece si deve camminare direttamente sulla strada. 

Evidentemente col passare del tempo sono diventate più lisce e più rischiose, una mia cliente anziana è caduta tempo fa rompendosi il femore». Facendo domande ai commercianti ed i frequentatori abituali della via si scopre che il problema è noto da tempo: si passa dalla commessa caduta in bici sulla lastra in coincidenza con borgo Cocconi, finita al pronto soccorso a fare i raggi alla ragazza, F.B., caduta tre volte in scooter sulla lastra di marmo che si trova all’imbocco di borgo Bernabei. In tutti c’è la consapevolezza che, vista la situazione economica degli enti pubblici attuale, un rifacimento della pavimentazione dei marciapiedi sia fuori questione e una soluzione prova a «lanciarla» Luca Corradi, dello storico negozio di biciclette «il marmo è molto scivoloso, abbiamo raccolto tanti caduti e anche feriti, bisognerebbe fare un trattamento anti sdrucciolo. Chi produce questi marmi non ha macchinari o prodotti per rendere il materiale meno scivoloso?»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport