20°

36°

Silvia, la coach che aiuta a tirare fuori il meglio da sé

«Il mio lavoro? Aiutare le persone a superare i propri limiti e arrivare all’obiettivo in breve tempo»

Silvia, la coach che aiuta a tirare fuori il meglio da  sé
Ricevi gratis le news
0

 

Chiara Pozzati
Nell’altalena della vita c’è chi aiuta a (ri)trovare la bussola. Nella sfera privata, come nel lavoro. Non chiamatela psicologa, per carità, anche se le persone rimangono al centro della sua attenzione. Non è un’infermiera, una psichiatra, una guru. E’ una motivatrice. Silvia Pietralunga, parmigiana doc, con 28 anni di consulenza aziendale e marketing sulle spalle, porta il coaching a Parma. E sono toccanti le testimonianze di alcune sue «clienti» che hanno intrapreso il percorso di consapevolezza di sé, guardandosi dentro e sfidando i grumi di dolore e scoramento. 
Ma cosa fa tecnicamente il coach? «Aiuto chi si rivolge a me a tirar fuori il meglio da sé»,  spiega la Pietralunga, che nel suo studio in via Petrarca accoglie donne e uomini, liberi professionisti, anziani o studenti sull’orlo di svolte importanti. «Fornisco degli strumenti ben precisi per un “allenamento mentale”. Fissiamo un obiettivo con la persona e ci concentriamo su ciò che bisogna cambiare per ottenerlo».
 Una sorta di insegnamento personalizzato, per aiutare a focalizzare i traguardi e trovare soluzioni e strategie di miglioramento. Le parole d’ordine? «Brevità e onestà. In poche sedute - a volte una soltanto - si riesce a sciogliere il bandolo della matassa. Non solo: se non sono in grado di garantire dei risultati, sono la prima che fa un passo indietro e indirizza il cliente altrove». 
La sua carriera ha preso il via 28 anni fa, mentre la Mc company, di cui è socia fondatrice e amministratore unico, ne festeggia 26. «Mi sono avvicinata al coaching,  e per cinque anni mi sono formata con i grandi di questa disciplina», spiega. Una sfilza di master e specializzazioni l’hanno portata a spasso per l’Europa. Quel che è certo è che gli standard sono quelli fissati da Richard Bandler e John Grinder, i papà del coaching. 
Motivazione personale o di squadra, ecco perché tra i clienti di Silvia spiccano anche manager e personale di numerose aziende parmigiane. «Anch’io ho vissuto un momento dolorosissimo e non sapevo a chi rivolgermi - conclude -:  se avessi conosciuto questa figura professionale sarebbe stato  un aiuto prezioso. Superare i propri limiti, far emergere talenti e arrivare all’obiettivo in breve tempo: ecco i temi cardine del mio lavoro». 
Chiara Pozzati

 

Nell’altalena della vita c’è chi aiuta a (ri)trovare la bussola. Nella sfera privata, come nel lavoro. Non chiamatela psicologa, per carità, anche se le persone rimangono al centro della sua attenzione. Non è un’infermiera, una psichiatra, una guru. E’ una motivatrice. Silvia Pietralunga, parmigiana doc, con 28 anni di consulenza aziendale e marketing sulle spalle, porta il coaching a Parma. E sono toccanti le testimonianze di alcune sue «clienti» che hanno intrapreso il percorso di consapevolezza di sé, guardandosi dentro e sfidando i grumi di dolore e scoramento. Ma cosa fa tecnicamente il coach? «Aiuto chi si rivolge a me a tirar fuori il meglio da sé»,  spiega la Pietralunga, che nel suo studio in via Petrarca accoglie donne e uomini, liberi professionisti, anziani o studenti sull’orlo di svolte importanti. «Fornisco degli strumenti ben precisi per un “allenamento mentale”. Fissiamo un obiettivo con la persona e ci concentriamo su ciò che bisogna cambiare per ottenerlo». Una sorta di insegnamento personalizzato, per aiutare a focalizzare i traguardi e trovare soluzioni e strategie di miglioramento. Le parole d’ordine? «Brevità e onestà. In poche sedute - a volte una soltanto - si riesce a sciogliere il bandolo della matassa. Non solo: se non sono in grado di garantire dei risultati, sono la prima che fa un passo indietro e indirizza il cliente altrove». La sua carriera ha preso il via 28 anni fa, mentre la Mc company, di cui è socia fondatrice e amministratore unico, ne festeggia 26. «Mi sono avvicinata al coaching,  e per cinque anni mi sono formata con i grandi di questa disciplina», spiega. Una sfilza di master e specializzazioni l’hanno portata a spasso per l’Europa. Quel che è certo è che gli standard sono quelli fissati da Richard Bandler e John Grinder, i papà del coaching. Motivazione personale o di squadra, ecco perché tra i clienti di Silvia spiccano anche manager e personale di numerose aziende parmigiane. «Anch’io ho vissuto un momento dolorosissimo e non sapevo a chi rivolgermi - conclude -:  se avessi conosciuto questa figura professionale sarebbe stato  un aiuto prezioso. Superare i propri limiti, far emergere talenti e arrivare all’obiettivo in breve tempo: ecco i temi cardine del mio lavoro». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti