21°

33°

Quartieri-Frazioni

La cassa dell'organo del Duomo: la gioria di averla restaurata

La cassa dell'organo del Duomo: la gioria di averla restaurata
Ricevi gratis le news
0

di Michela Spotti

GOLESE - Conserva gelosamente i registri di quando c'era suo papà alla guida della falegnameria. E le fatture datate 1927 scritte a mano con calligrafia impeccabile, quando per una credenza messa a posto ci volevano 260 lire. Sono cambiati i tempi, non la filosofia di Umberto Azzolini, che ha ereditato dal papà Alberto la falegnameria di Roncopascolo, nel quartiere Golese. «Ho preso in mano la ditta nel 1963. Mio padre aveva iniziato col fratello Giuseppe che aveva l’officina meccanica. Io mi sono trovato a prendere la gestione negli anni sessanta, quando mio papà è scomparso, all’epoca studiavo e ho smesso. Non era facile, gli impresari non mi davano fiducia perché mi vedevano troppo giovane. Ci sono stati momenti molto difficili, come nel 1973 quando ci fu una crisi tremenda, avevo otto dipendenti da pagare e le imprese non mi davano i soldi. Sono andato in banca, avevo fatto dei prestiti e me li hanno dati».
Difficoltà grandi per un ragazzo giovane, ma la passione che Umberto mette in questo mestiere è infinita. Anche quando ricorda gli inizi il suo sguardo si illumina.
«Ho cominciato coi serramenti, gli anni ottanta sono stati quelli del boom edilizio. Mio padre già faceva i mobili, poi negli anni novanta presi contatto con delle grosse aziende. Oggi ci occupiamo più che altro di falegnameria in generale e soprattutto di restauro che ci dà molte soddisfazione. Ci vuole tanta esperienza ecco perché i giovani non si trovano più, vogliono realizzarsi subito, con un buono stipendio. Sono mancati gli incentivi per loro in questo settore». La falegnameria Azzolini lavora per «i preti, le suore, la curia, le Piccole Figlie, i privati, mettiamo a posto i tabernacoli, armadi del settecento, sagrestie». I ricordi sono tanti, come quella notte che non chiuse occhio dopo aver accettato un lavoro molto particolare.
«Bisognava mettere a posto la cassa lignea dell’organo del Duomo. Un lavoro immenso, non sembra ma è enorme e temevo di non farcela. Alla fine ci ha dato molta soddisfazione. È un mestiere di cui non si riesce a fare a meno. Avere un mobile sfasciato e riuscire a metterlo a posto piano piano andandoci accanto, vedendo il miglioramento, è meraviglioso». Un laboratorio enorme quello di Roncopascolo dove lavora anche il giovane e ormai esperto collaboratore Davide Copelli.
«E' con me da tanti anni. Ci vuole passione, abbiamo fatto tanti lavori come il coro ligneo della Chiesa di Vicomero, la sagrestia di San Vitale, i portoni laterali del Duomo».
E poi i magazzini pieni di comodini, armadi del '600, pianoforti, giare per l’uva di montagna, attrezzi agricoli e ancora i registri degli anni venti e trenta, a ricordare il passato. E oggi viene un po' da sorridere nel leggere che ci volevano 270 lire per vedere aggiustato uno spartineve con gli attacchi... per i cavalli.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

Finta ricerca su Star Wars finisce su 3 riviste scientifiche

cinema

Finta ricerca su Star Wars finisce su tre riviste scientifiche

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma, arrestato

tg parma

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma: arrestato Video

Aveva anche molestato altri viaggiatori e spaventato tutti azionando il freno d'emergenza

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

2commenti

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

23commenti

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

tortiano

Vede scappare i ladri sull'auto della cliente. Ora il lieto fine

Fraore

Black out programmato. Ma nessuno lo sapeva

1commento

fontevivo

Schianto tra furgone e bicicletta: un ferito

RUGBY

Ufficiale: le Zebre tornano «federali»

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

1commento

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

5commenti

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

Ricercato per condanna a Parma, arrestato a confine Trieste

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sull'immigrazione: "Lo Stato faccia di più"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

trentino

Ferito da orso: ordinata la cattura. "E abbattimento se necessario"

3commenti

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Lascio Verona: non mi dà stimoli. Ma non mi ritiro"

QUI PINZOLO

Bongiovanni: «Alleno il Parma a tavola»

SOCIETA'

il caso

Preziosa Bibbia in ebraico, Klaus Davi attacca la biblioteca Palatina

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

1commento

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori