-4°

Quartieri-Frazioni

Il «guru» della canzone napoletana

Il «guru» della canzone napoletana
Ricevi gratis le news
0
Pablo
Originario di Padula (Salerno), Francesco Trezza, musicista da sempre e studioso di musica napoletana, è parmigiano a tutti gli effetti. Da quarant'anni è a Parma e da oltre trenta risiede nel quartiere Pablo. 
«Sono venuto come studente universitario, poi facevo anche il musicista. La musica e la città mi hanno dato tanto. Ho suonato la tromba, ero bersagliere della Folgore, poi soprattutto la chitarra». Cosa ama della musica? «Non è mai uguale, ogni volta che si suona è sempre un atto unico, difficilmente ripetibile sia nelle sensazioni che nelle esecuzioni».
 Nel suo studio di via Repubblica ha una moltitudine di dischi, «perché il disco non si ascolta, si legge - sottolinea -, fino al 1985 penso di essere stato tra i più forniti d’Italia poi un po' li ho dati via», sorride Francesco, un musicista che ascolta tutto, a 360 gradi e si dedica alla ricerca, allo studio nell’ambito della canzone napoletana, «perché ha influenzato quella di tutto il mondo». Una passione che è nel Dna della famiglia Trezza. 
«Vengo da scuola soul, funky e fusion, mia madre era pianista, nella mia famiglia ci sono diversi artisti, l’amore per la musica c'era e c'è, anche nei miei cugini». Francesco ha un curriculum molto vario, dalla collaborazione come chitarrista con alcuni gruppi italiani degli anni 60 e 70, alla direzione artistica del Festival dei Girovaghi, l’incisione di un cd promozionale «Suoni e passioni di Napoli», ha poi ideato e condotto lo spettacolo «Napoli in Frac». Ma conserva nella memoria anche tanti ricordi che lo legano alla sua vita di studente e li racconta con un briciolo di nostalgia, sempre col sorriso sulle labbra. 
«Vivevo in una mansarda in via Duca Alessandro - ride - c'era il pub Garibaldi che era un punto di riferimento, poi c'era la spaghetteria. Quando chiudeva l’Astrolabio ricordo che mi incontravo con Marco Berni (il proprietario), Beppe Grillo e facevamo un gioco che si chiamava Tebanot, il tennis di calcio notturno, sulla pista dell’Astrolabio». 
Poi una volta sposato si è trasferito nel quartiere Pablo dove si trova bene e dove ha tanti ricordi. «Mi veniva a trovare Pino Daniele a casa. Sua moglie era incinta della prima figlia e una volta era venuto a pranzare da me per discutere di che pezzo mettere nel lato B del suo 45 giri “Je so pazzo” e io gli proposi “Putesse essere allero”. Alla fine scelse proprio quella e addirittura piacque maggiormente della canzone incisa sul lato A... Ma questa era un’altra Parma». M.Sp.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang

DIRETTA

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

1commento

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

WEEKEND

Teatro, escursioni e lo spettacolo dei fuoristrada: l'agenda 

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

2commenti

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

7commenti

CARIGNANO

Raccolte 500 firme per non chiudere l'asilo

1commento

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

SESTRIERE

Va a sbattere contro la barriera della pista: muore sciatore

BERGAMO

Lei vuole troncare la relazione, lui le spara nella stanza di un albergo

SPORT

RUGBY

Le Zebre battono Agen 38-30

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

società

Droga, prostituzione, sigarette: gli italiani spendono 19 miliardi annui in attività illegali

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"