12°

san pancrazio

Quando il paese era una famiglia

Ricordi e curiosità alla rimpatriata degli «ex ragazzi» della frazione

Quando il paese era una famiglia
0

Sono passati settant’anni da quando giocavano insieme nel cortile della parrocchia, ma gli «ex ragazzi di San Pancrazio» ancora non si sono persi di vista. Alcuni di loro si incrociano spesso per le via della città e per vedere gli altri basta organizzare, una volta all’anno, una rimpatriata generale. È quello che hanno fatto nei giorni scorsi, quando si sono dati appuntamento al ristorante Romani di Vicomero per un pranzo tra buon cibo, vecchie foto e nostalgia.
«Il primo ricordo di quegli anni è la miseria», racconta Aldo Mora, uno degli artefici della rimpatriata insieme ad Angela Bussoni. Gli anni erano quelli a ridosso della Grande guerra, tra il 1936 e il 1940. «San Pancrazio era una grande famiglia – racconta ancora Mora –, stavamo sempre lì, tra la parrocchia e la scuola, che per tutti era “l’università di San Pancrazio”. Andare in città era un viaggio: chi non aveva la bicicletta andava a piedi fino alla Crocetta, poi prendeva il tram. Ci si divertiva con poco – continua –. Da piccoli giocavamo a calcio nel cortile della parrocchia, con una pallina da tennis, nonostante il disappunto di don Tito Pioli che appena poteva ci requisiva la pallina. Ma anche noi in chiesa ne abbiamo combinate delle belle».
«Una volta cresciuti ci ritrovavamo in osteria, da Fornesi o da Catelli, il negozio di alimentari. E d’estate, una volta alla settimana, c’era il cinema all’aperto, sotto “al voltò”, l’unico punto del paese dove si poteva stendere un lungo lenzuolo bianco su cui proiettare la pellicola». Con l’arrivo degli anni ‘50 molti hanno lasciato San Pancrazio, altri sono rimasti, altri ancora se ne sono andati e poi sono tornati. «Quando ci ritroviamo non possiamo fare a meno di pensare a chi non c’è più e ai personaggi storici del quartiere». Come don Onesto Costa, il parroco che subentrò a don Tito, o «Mambo», il macellaio. «E “Severén, Severino Gonzi, biciclettaio e ciclista, che aggiustava le bici a tutti. Poi i piccionai, Gaetano Amoretti e la “Cinèla” Melegari; Gino Ghini, il vigile generoso con tutti; Montali il postino e Restilla la fruttivendola ambulante, che girava con il suo mulo».
«Il paese ora è cambiato. Solo la parte della parrocchia è rimasta uguale – conclude Mora –. Di quelli più grandi di noi qualcuno è rimasto, come Giorgio Galvani, Evasio e Iones Bandini, Dante Piccinini, Giancarlo Buia, Antonio e Bice Mantovani, Adriano Ronchini, Elda Cattabiani e Vittorio Dall’Aglio, l’edicolante che con il figlio Guido ancora è un punto di riferimento. Anche noi siamo rimasti in pochi, ma speriamo ci sia presto l’occasione per un’altra rimpatriata». L.U.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Aggiudicazione provvisoria⁩

Parma

Trasporto pubblico, gara a Busitalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

4commenti

Parma

Ancora animali avvelenati: un caso in zona Montanara Foto

La polizia municipale, su Twitter, invita a fare attenzione in via Torrente Manubiola

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

5commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

1commento

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Gazzareporter

Parcheggio "selvaggio" in via Marchesi

Sant'Ilario d'Enza

Rissa a colpi di sedie e tavolini: quattro stranieri in manette

Due indiani e due pakistani si sono affrontati fuori da un kebab di via Roma, nel paese della Val d'Enza

5commenti

Rugby

Al Molino Grassi un super-derby Foto

Al fotofinish grazie alla mischia i gialloblù trovano la meta e superano i «cugini» dell'Amatori

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

1commento

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

2commenti

ITALIA/MONDO

vercelli

Voleva salvare il cane: travolto dal trattore di papà

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

LA PEPPA

La ricetta: Whoopies arlecchino per il carnevale dei piccoli

SPORT

ATLETICA

«Ayo» Folorunso campionessa italiana nei 400

Stadio Tardini

Parma-Samb 4-2: ecco il gol di Munari

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery