22°

32°

Quartieri-Frazioni

Doppio senso in via Zarotto: negozianti soddisfatti

Doppio senso in via Zarotto: negozianti soddisfatti
Ricevi gratis le news
2

 Luca Molinari

Via Zarotto da ieri è tornata a due sensi. Ma soltanto nel tratto da via Casa Bianca a via Bandini e, in via sperimentale, fino al 9 marzo del prossimo anno. 
La riapertura è temporanea per capire quali effetti avrà sulla rotatoria di via Mantova e sulla viabilità circostante. Una novità che è stata accolta di buon grado dai commercianti della zona, che confidano in un incremento dei clienti, legato al maggior transito di auto lungo la via. Fin dal momento in cui la strada era diventata (in parte) a senso unico, con una corsia preferenziale per gli autobus, i negozianti avevano mosso numerose lamentele, legate soprattutto al calo della clientela. Ieri, con la parziale riapertura a due sensi, lungo via Zarotto hanno ricominciato a transitare un buon numero di auto in direzione via Mantova. Ma è ancora troppo presto per capire che ripercussioni potrà avere questa novità sul traffico della zona. Nel frattempo i commercianti non nascondo la propria soddisfazione per l’iniziativa. «E' troppo presto per valutare gli effetti del provvedimento - sottolineano dal negozio di fotografia «Foto Glamour», situato proprio di fronte a via Bandini -. Speriamo comunque che questa riapertura possa portare dei benefici in termini di aumento della clientela». Parole ribadite anche nella vicina Farmacia, dove confidano che «il ritorno di parte della via a due sensi porti più lavoro. Dopo l’istituzione del senso unico infatti, la clientela è calata in maniera davvero notevole». Tra i negozianti c'è anche chi, pur soffermando sull'importanza di questa riapertura, preferisce rimanere anonimo. «In effetti la clientela è calata parecchio - dichiara - Ora speriamo che aumentando il passaggio veicolare cresca anche il numero di coloro che si fermano a fare acquisti». E se i commercianti sperano che la riapertura porti buoni frutti, i residenti si augurano che il traffico non aumenti in maniera esponenziale. «Capisco le ragioni dei negozianti - rimarca Franco, un signore di mezz'età che abita all’incrocio tra via Zarotto e via Bandini - però da quando una parte della via è diventata a senso unico c'è molta più tranquillità. Prima infatti via Zarotto nelle ore di punta era attraversata da un unico serpentone di macchine che andava dalla rotonda con via Mantova a via Traversetolo. L’importante è che almeno il tratto tra via Sidoli e via Casa Bianca rimanga a senso unico, altrimenti torniamo al caos di prima». La pensa allo stesso modo anche Luisa, una signora sulla sessantina che abita all’inizio di via Casa Bianca. «Quando via Zarotto era a due sensi - spiega - via Casa Bianca era una sorta di mini tangenziale. C'era un via vai continuo di macchine a tutte le ore. Spero che questa riapertura parziale non provochi un aumento del traffico anche nelle zone limitrofe a via Zarotto». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mimmo

    10 Gennaio @ 11.36

    se questo traffico non passa di li da qualche parte dovra passare e allora dove? secondo me ci vuole piu buon senso da parte di tutti.

    Rispondi

    • Dario

      02 Febbraio @ 16.56

      Se qualcuno vuol sapere dove è finito il traffico che prima del'istituzione del senso unico passava in via Zarotto, io ho la risposta; ora transita tutto in via Torelli. Al mattino è praticamente impossibile immettersi provenendo dalle vie laterali, complice anche la maleducazione degli automobilisti che non rallentano minimamente per consentire l'immissione a chi è in evidente difficoltà; concedere la precedenza sembra che sia un disonore! Trovo pertanto piuttosto egoistica l'opinione di quegli abitanti di via Zarotto che esprimono soddisfazione per l'istituzione del senso unico, non pensando che altri cittadini, come quelli che abitano in via Torelli, soffrono per questa decisione

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

turku

Finlandia, c'è anche un'italiana tra i feriti a colpi di coltello. La Polizia: "E' terrorismo"

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti