11°

29°

degrado

Parma: Piazza delle...Erbe

Parma: Piazza delle...Erbe
16

Non è un errore del titolo: la Piazza in questione è davvero a Parma. Quanto alle Erbe (magari con la e minuscola) sono quelle che stanno ricrescendo a vista d'occhio all'angolo con via Mazzini.

Già, perchè la Piazza parmigiana in questione è in realtà Piazza Garibaldi, cuore della città quindi sotto gli occhi anche di tanti turisti. E se è verissimo che non è certo qualche ciuffo d'erba il principale problema della città, così come qualcuno ricorderà che altre amministrazioni hanno lasciato tanti debiti da non poter seguire a dovere la manutenzione, questo verde nel salotto buono (a meno che non sia una iniziativa sulla scia del grano in Piazza della Pace) è la dimostrazione di come a volte possono bastare piccole cose per suscitare una immagine di città ordinata o dell'esatto contrario. Specie se è sotto gli occhi di tutti...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    01 Luglio @ 22.21

    ma vi siete accorti che lo stesso medesimo articolo è stato pubblicato anche un anno fa, con la medesima cassetta delle lettere? So anche io che avete votato per anni e anni Ubaldi, Vignali senza battere ciglio.

    Rispondi

    • 02 Luglio @ 07.00

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Cassetta della lettera uguale, erba e articoli diversi

      Rispondi

  • gigiprimo

    28 Giugno @ 18.25

    vignolipierluigi@alice.it

    Appunto!

    Rispondi

  • gigiprimo

    27 Giugno @ 22.41

    vignolipierluigi@alice.it

    Penso che Maria abbia provveduto ad estirparla. Quindi assessore, tranquillo!

    Rispondi

    • Maria

      28 Giugno @ 08.53

      Maria purtroppo o per fortuna si trova fuori Parma..... ma non sono io che ho fatto l'articolo per un ciuffo d'erba ......caro gigiprimo credo che i problemi siano altri....

      Rispondi

      • gigiprimo

        29 Giugno @ 14.20

        vignolipierluigi@alice.it

        appunto! non sarà un problema ma una constatazione! siamo in piazza Garibaldi e ogni tanto passa un operatore ecologico che raccoglie cartacce, mozziconi, cagate di cane ecc. ecc. ecc. poteva provvedere anche ad estirpare quei ciuffi d'erba? o doveva comunicare il fatto all'addetto al verde pubblico? quindi si tratta di 'sinergia' o forse questa dizione non è compresa da tanti?

        Rispondi

  • paola

    27 Giugno @ 21.44

    Fate un giro sul lungo psrma subito dopo ponte dattaro......sembra una giungla . Una cosa vergognosa! !! Povera parma

    Rispondi

  • franky

    27 Giugno @ 20.44

    Dai vostri articoli sempre piu' puntigliosi, traspare sempre un gran sarcasmo e una vera e propria antipatia nei confronti di questa amministrazione e non mi pare di ricordare che lo stesso metro sia stato utilizzato quando la citta' veniva saccheggiata e violentata dalle precedenti amministrazioni. Se foste stati cosi' precisi e attenti all'epoca, sareste stati da premio Pulitzer... E' oramai opinione diffusa che il vostro giornale ha perso molto di credibilita' ed è un gran peccato, lo dico sul serio, xchè il giornale cittadino, a mio parere ,dovrebbe raccontare le notizie senza lasciarsi prendere la mano da alcuna ideologia politica. Ho letto che presto il direttore Molossi si dimettera' dall'incarico. Non me ne rallegro, xchè sono convinto che verra' degnamente rimpiazzato da qualcun'altro che proseguira' la linea della quotidiana opera di dileggiamento del Sindaco e dell'attuale giunta dando risalto a queste notizie e rilegando in piccoli trafiletti cio' che di buono viene fatto x la citta'.

    Rispondi

    • 27 Giugno @ 20.57

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - franky è un buon esempio del pregiudizio e della superficialità di alcuni lettori. Tutti, negli anni scorsi, hanno sottolineato l'importanza del web nella crescita di un movimento come quello di Grillo. Ma franky non si è accorto che il 99% delle foto come queste arrivano dai lettori, che con il web fanno il citizen journalism: e questo moltiplica questo tipo di segnalazioni (chi di web ferisce....si potrebbe dire come battuta). Ma anche prima del web, buche ed erbacce hanno sempre fatto parte della dieta quotidiana della Gazzetta come di ogni giornale di provincia: forse lei era più distratto. Infine ripeto a lei quello che ho detto a un assessore: per una giunta inevitabilmente inesperta e monocolore (quindi senza confonto con altri partiti come accadeva invece perfino al fortissimo PCI con il PSI), un giornale cittadino che segnala queste cose - che a loro volta arrivano dai cittadini - dovrebbe essere il primo punto di riferimento per poter intervenire. Prendiamo la foto che lei sta commentando: se non ci fosse la "Gazzatta cattiva" a segnalarle, le erbe sparirebbero? Ovviamente no: e le vedrebbero turisti e parmigiani. Se in Comune sono più pragnatici e meno prevenuti di lei, lunedì le erbacce non ci sono più (non credo che occorra un intervento molto complicato e dispendioso), il salotto della città è più bello (non salotto in senso snob, ma in quanto luogo di grandissimo passaggio) e chi governa la città fa più bella figura. Vede perchè leggere la Gazzetta fa bene....?

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Furti all'Esselunga

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

7commenti

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

5commenti

gazzareporter

Boccone avvelenato? Allarme in Cittadella Le foto

L'INIZIATIVA

Parma città creativa dell'Unesco: nasce la Fondazione

L'organismo è aperto. Per ora ne fanno parte Comune, Fiere, Upi, Cciaa e Università

tardini

Al via la prevendita per Parma-Lucchese

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

4commenti

Elezioni 2017

Cattabiani denuncia un attacco hacker al suo sito e parla di atti intimidatori

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

1commento

WEEKEND

Cantine aperte, moto, maschere: 5 eventi da non perdere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima