-2°

Quartieri-Frazioni

Nando Azzali, il «maringón» con l'Oltretorrente nel cuore

Nando Azzali, il «maringón» con l'Oltretorrente nel cuore
0

 Lorenzo Sartorio

I suoi 65 anni di lavoro e il suo ottantesimo compleanno li ha voluti festeggiare nel migliore dei modi: con un omaggio al legno. Nando Azzali, falegname storico «de d’la da l’acqua» con botteguccia in Guasti di Santa Cecilia, ha inventato un tanto strano quanto ingegnoso marchingegno tipicamente parmigiano. Si tratta di una grata per fare asciugare gli «anolèn» appena fatti, altri tipi di pasta fatta in casa, i funghi freschi o altro genere di cibi che necessitano di un determinato periodo di «calma» all’asciutto per diventare  abili alle pentole. 
Nativo di Vigatto, quindi «pramzàn ariòz», figlio di un muratore, Nando da ragazzino  si stabilì con la famiglia in quell'Oltretorrente, che sarebbe poi divenuto il suo nido per tutta la vita. La sua prima casa oltretorrentina fu in via Bixio, dove un tempo erano ubicati i bagni pubblici, poi il trasloco in borgo Catena dove abita tuttora in una casetta restaurata  con la moglie Lidia, i figli Paolo e Sandra, il genero Paolo Barezzi e il «nipotone» Alessandro.
Dopo esser stato alle dipendenze della Salvarani, Azzali decise di mettersi in proprio prima in borgo Catena,  quindi in Guasti di Santa Cecilia in un vecchio garage a un tiro di schioppo dal negozio di un meccanico di bici e  dal banco del lotto che chiuse i battenti  alcuni anni fa. Nando, «maringón» da sempre, dopo aver frequentato le scuole medie e industriali in via Bixio, imparò proprio sui banchi di scuola l’abc di uno dei mestieri più vecchi del mondo che lo portò a realizzare seggiole, mobili e tavoli. «Un po' di tutto - sostiene Nando - anche se adesso mi limito a fare qualche piccola riparazione». 
Magro come un’acciuga, svelto come un pesce, uomo forte e temprato, Azzali  tutti i giorni che Dio comanda è nel suo laboratorio ovattato dalla polvere del tempo dove le ragnatele, imperlate di segatura, sembrano drappi dorati che ondeggiano sul palcoscenico della vita. Sì, perché il laboratorio di Nando ha rappresentato proprio lo scenario dove l'infaticabile e estroso artigiano ha trascorso tutta la vita, lavorando sodo e non contando mai le ore. Il legno più pregiato? Azzali non ha dubbi, «il noce». E di falegnami ne esistono ancora? «Pochi - risponde Nando - anche perché la gente, se rompe qualcosa, la butta. Una volta erano tutt pù povrètt, non si buttava niente e, se si rompeva qualcosa, lo si riparava. Adésa jén dvintè tutt siòr!». 
Tra le barricate di assi e  attrezzi vari, Nando, mentre lavora, ama ascoltare il liscio. «Còsta sì c'lè musica mo miga còlla äd chi sältafoss dal gióron d’incò». Tifoso del Parma, Nando e la Lidia, sua moglie,  al sabato e alla domenica  salgono in bici e s'involano  nei paesini della pedemontana per una salutare pedalata. E l’Oltretorrente ? «L’è cambiè bombén - sostiene l’anziano falegname - ma qui è abbastanza tranquillo. Non mi lamento». Nel suo laboratorio, Nando  quasi ogni giorno riceve la visita degli amici di sempre per le rituali quattro chiacchiere: il fornaio Walter Ferrari di borgo degli Asini detto «Mitraja», il mitico colombofilo della «Premiata» Igino Chierici «Gaión» e il simpaticissimo Pavlén, mentre i momenti liberi usa trascorrerli  al circolo dell’Assistenza pubblica, all’«Oca morta», al «Pedäl» oppure all’«Aquila Gigole» di piazzale Inzani. 
Entra un cliente con una sedia moderna da riparare. Nando la scruta come un medico: «Al giorno d’incò j fan d’la roba... Mah!». La solleva, la appoggia sul banco di lavoro e comincia a sistemarla, mentre le note di una mazurca si perdono nell’aria del borgo che odora delle «chiacchiere» di Carnevale. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

rogo

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video