Quartieri-Frazioni

Ugola, diaframma e sentimento

Ugola, diaframma e sentimento
0

 San Leonardo

Da quando è in pensione, Mauro Ferrari ha deciso di dedicarsi al suo hobby preferito: il canto. 
Residente storico del quartiere San Leonardo, canta e suona dove lo chiamano, spesso nelle case di riposo per regalare un sorriso e un momento di allegria agli anziani della città. 
«Mi sono sposato presto, a 18 anni e mia moglie Loredana ne aveva 15 e mezzo, incinta di mio figlio. Mi sono rimboccato le maniche negli anni sessanta per tirare su la famiglia, poi nel 1995 sono andato in pensione e mi sono dato all’hobby del canto. Ho comprato tutto il necessario, canto all’italiana. Già da ragazzino avevo la mia chitarra e mi divertivo, all’epoca si suonavano le canzoni di allora, come Claudio Villa. Ora che sono in pensione ho più tempo». 
Ma in famiglia non è l’unico con la passione per la musica. «Una mia zia ha cantato nel coro della Rai di Milano, un’altra invece in quello del Teatro Regio per trent'anni». 
Il primo concerto lo ricorda? «Certo, era davanti a una platea di persone anziane sulla carrozzina in una casa di riposo a Sissa. Ce n'era una che poveretta non sembrava presente, ma batteva il tempo con le mani sulla carrozzella. Mi ha commosso, mi ha fatto venire la pelle d’oca. Pensare che li ho un po' aiutati mi ha fatto molto piacere». 
Mauro ora suona da solo, prima era con il gruppo de Gli amici del Bel Canto di Parma Lirica, per 18 anni ha fatto volontariato in Croce Rossa e tuttora è nonno-vigile. 
«Sono nato e cresciuto in quartiere. L’ho visto crescere, fiorire e purtroppo degradare. Prima qui non c'erano tutte queste case, era tutta campagna. Da ragazzini, nel dopo guerra, il quartiere era limitato a via Venezia, dove c'erano i capannoni, via Firenze, Pasubio e Bologna. Il nostro gioco preferito in estate era fare i dispetti a Rolando quando tagliava l’erba e l’ammucchiava. Noi andavamo a distruggere tutti questi mucchi. Me lo dice ancora oggi che ero un ''delinquente'' - spiega ridendo con un po' di nostalgia -. La nostra palestra era la strada, ma nessuno di noi è finito male, siamo stati indirizzati molto bene dalle nostre famiglie. Ci si divertiva con poco. Ricordo anche - prosegue Mauro Ferrari - che tra via Firenze e via Pasubio c'era la lampada che illuminava tantissimo e noi la usavamo per giocare a calcio o per fare i circuiti nella ghiaia di ciclismo e giocare coi tappi. Ci passavamo le serate, quando le mamme stavano fuori sedute sulla sedia, perché allora c'era il coprifuoco delle 10...».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti