13°

26°

san leonardo

Inciviltà in via Monte Corno

Inciviltà in via Monte Corno
1

È da circa un mese, ormai, che via Monte Corno è ostaggio dei rifiuti. Il bidone azzurro per la raccolta differenziata della carta all’incrocio con via Trento trabocca non solo di carta, ma di qualsiasi genere di scarto, circondato da spazzatura di ogni tipo. Su uno dei sacchetti abbandonati per strada, poi, ci sono persino degli escrementi e forse è anche per questo che nessuno, finora, si è mai sognato di fare un po’ di pulizia.
«È uno schifo» si sfoga senza mezzi termini Antonella Fusco, titolare del ristorante vegano «Apriti Sesamo», che non ne può più. «Ho scritto a Iren, che a sua volta mi ha rimandato ai vigili ambientali – spiega –, ma ad oggi non si è ancora presentato nessuno. Molta gente passa di qua ma se ne frega di questa situazione». Per lei, imprenditrice appassionata del suo lavoro da 19 anni, il limite di sopportazione è ormai stato superato da un pezzo.
E nonostante tutto continua ad andare avanti con la raccolta differenziata seguendo le indicazioni dell’amministrazione, malgrado le cifre esorbitanti sborsate ogni anno proprio per la tassa sui rifiuti. «Cerco di tenere la strada pulita e pago pure per gli incivili», prosegue lo sfogo della signora Fusco, la quale, poco dopo, mostra tutti i suoi bidoncini in ottime condizioni nascosti nell’atrio interno vicino al ristorante per evitare che i passanti, come avvenuto troppo spesso in passato, lascino i loro rifiuti dove non dovrebbero.
«Al di là del fatto che questa situazione potrebbe creare danni alla mia attività, qui si parla di decoro: non sopporto vivere così, la questione dovrebbe interessare tutti». Ma evidentemente non è così. In alcuni civici della stradina tra stazione e via Trento, da tempo sempre più trafficata (manco a farlo apposta, proprio nel bel mezzo dello sfogo della signora Fusco, è passato un folto gruppo di persone con accento inglese appena scese dal treno e costrette a sfilare tra i sacchetti della spazzatura), abita gente probabilmente poco interessata a certi aspetti. Gente straniera, spiega ancora la ristoratrice, che forse non ha ancora ben compreso il funzionamento del porta a porta e che quindi lascia davanti ai propri portoni rifiuti anche quando non dovrebbe. Vetro compreso.
Di fronte a un civico di via Monte Corno, ad esempio, ci sono decine di bottiglie che si potevano benissimo buttare nella campana verde poco distante. E si tratta di una costante. Perché, si chiede allora la signora Fusco, nessuno cerca di andare incontro ai residenti stranieri della zona per spiegare, nella loro lingua, cosa è necessario fare per evitare discariche a cielo aperto? «La storia del 70% di differenziata è una balla – sostiene la ristoratrice esasperata –: si parla troppo spesso del centro storico, ma bisognerebbe anche vedere tutto lo schifo che c’è intorno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mc

    28 Ottobre @ 14.28

    non credo che il degrado di questa via, sia dovuta all'inciviltà di qualche straniero.

    Rispondi

Il video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Televisione

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Notte "mundial" per il compleanno di Paolo Rossi

Forte dei Marmi

Compleanno: notte "mundial" per Paolo Rossi Foto

Serata al Reset

pgn

Serata al Reset Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

Automobilisti al telefono: multe raddoppiate

Pericolo

Automobilisti al telefono: multe raddoppiate

INTERVISTA

Gianni Bella: «In tv per Mogol»

Tintarella

Abbronzati in autunno: come evitare di «scolorire»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

TRAVERSETOLO

La partita che unisce i popoli

PALLAVOLO

Festa con la società rivale: tre ragazzine saranno processate

Chef

Marcolin, da Salso all'Antartide

SICUREZZA

Telecamere, via alla «rivoluzione»

Berceto

Lucchi: «I rifiuti? Ce li gestiamo noi»

Parma

Raffica di furti: presi di mira Sporting Club, Decathlon e due appartamenti

6commenti

STALKING

Perde la testa per una ragazza: condannato a un anno

Nigeriano perseguitava una commessa parmigiana dal 2014

4commenti

Anteprima Gazzetta

L'inchiesta: troppi con il cellulare al volante

1commento

Consiglio comunale

Il polo sociosanitario Lubiana San Lazzaro sarà pronto solo fra due anni Diretta

Ricordati Elisa Pavarani e Gian Franco Bellè - Pellacini contro Pizzarotti: "Pensa solo ai problemi del M5S"

ECONOMIA

Laminam, inaugurato lo stabilimento a Borgotaro Video

Rinasce la struttura ex Fincuoghi ed ex Kale

GAIANO

Addio a Leonardo, morto a 42 anni

IL CASO

Notte in ospedale a Miami per atleta parmigiana. Il conto: 18mila dollari

38commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Sì, ci dimentichiamo
gli assolti

1commento

SONDAGGIO

Lungoparma:
le nuove regole sono utili?

1commento

ITALIA/MONDO

NAPOLI

Rubate le offerte dei fedeli a San Gennaro Video

MESTRE

Adesca madre di 3 figli sui social e la violenta, arrestato

SOCIETA'

Intervista

Marina Terragni: dalla violenza all'utero in affitto,
lo sguardo di una donna

duomo di Parma

Il re d'Olanda e altri ospiti blasonati al battesimo del principe Carlo Enrico: le foto

SPORT

Bar Sport

"Buon compleanno, Sandro Piovani!": video-auguri 

tg parma

L'appello di Bar Sport: "Il Sant'Ilario a Giulia Ghiretti" Video

1commento

MOTORI

SALONE

Parigi val bene una "scossa"

L'EVENTO

Un secolo di Bmw a Monza Fotogallery