16°

san leonardo

Inciviltà in via Monte Corno

Inciviltà in via Monte Corno
1

È da circa un mese, ormai, che via Monte Corno è ostaggio dei rifiuti. Il bidone azzurro per la raccolta differenziata della carta all’incrocio con via Trento trabocca non solo di carta, ma di qualsiasi genere di scarto, circondato da spazzatura di ogni tipo. Su uno dei sacchetti abbandonati per strada, poi, ci sono persino degli escrementi e forse è anche per questo che nessuno, finora, si è mai sognato di fare un po’ di pulizia.
«È uno schifo» si sfoga senza mezzi termini Antonella Fusco, titolare del ristorante vegano «Apriti Sesamo», che non ne può più. «Ho scritto a Iren, che a sua volta mi ha rimandato ai vigili ambientali – spiega –, ma ad oggi non si è ancora presentato nessuno. Molta gente passa di qua ma se ne frega di questa situazione». Per lei, imprenditrice appassionata del suo lavoro da 19 anni, il limite di sopportazione è ormai stato superato da un pezzo.
E nonostante tutto continua ad andare avanti con la raccolta differenziata seguendo le indicazioni dell’amministrazione, malgrado le cifre esorbitanti sborsate ogni anno proprio per la tassa sui rifiuti. «Cerco di tenere la strada pulita e pago pure per gli incivili», prosegue lo sfogo della signora Fusco, la quale, poco dopo, mostra tutti i suoi bidoncini in ottime condizioni nascosti nell’atrio interno vicino al ristorante per evitare che i passanti, come avvenuto troppo spesso in passato, lascino i loro rifiuti dove non dovrebbero.
«Al di là del fatto che questa situazione potrebbe creare danni alla mia attività, qui si parla di decoro: non sopporto vivere così, la questione dovrebbe interessare tutti». Ma evidentemente non è così. In alcuni civici della stradina tra stazione e via Trento, da tempo sempre più trafficata (manco a farlo apposta, proprio nel bel mezzo dello sfogo della signora Fusco, è passato un folto gruppo di persone con accento inglese appena scese dal treno e costrette a sfilare tra i sacchetti della spazzatura), abita gente probabilmente poco interessata a certi aspetti. Gente straniera, spiega ancora la ristoratrice, che forse non ha ancora ben compreso il funzionamento del porta a porta e che quindi lascia davanti ai propri portoni rifiuti anche quando non dovrebbe. Vetro compreso.
Di fronte a un civico di via Monte Corno, ad esempio, ci sono decine di bottiglie che si potevano benissimo buttare nella campana verde poco distante. E si tratta di una costante. Perché, si chiede allora la signora Fusco, nessuno cerca di andare incontro ai residenti stranieri della zona per spiegare, nella loro lingua, cosa è necessario fare per evitare discariche a cielo aperto? «La storia del 70% di differenziata è una balla – sostiene la ristoratrice esasperata –: si parla troppo spesso del centro storico, ma bisognerebbe anche vedere tutto lo schifo che c’è intorno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marzio

    28 Ottobre @ 14.28

    non credo che il degrado di questa via, sia dovuta all'inciviltà di qualche straniero.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017