-4°

Quartieri-Frazioni

Via Roncoroni, rifiuti e pericoli. Grido d'allarme dei residenti

Via Roncoroni, rifiuti e pericoli. Grido d'allarme dei residenti
0

Ilaria Graziosi
  Vetri rotti, mobili marci, lenzuola lerce. Ma anche pezzi di televisori, siringhe, assorbenti. «Una fogna a cielo aperto», definiscono via Roncoroni alcuni abitanti del quartiere Pablo. Altri la paragonano perfino ad «un quartiere povero di Bombay».
I box abusivi e i rifiuti
 E’ una situazione delicata, quella venutasi a creare nella via parallela a via Buffolara e a lato della ferrovia Parma-La Spezia dove, più di quarant'anni fa erano sorti cinquanta box abusivi che gli abitanti della zona usavano come rimesse per le auto. Ma a dicembre del 2009 è arrivata un ordinanza perentoria del Comune che imponeva lo smantellamento di  quelle baracche. Alcuni proprietari rispondono prontamente all’ordinanza, e nel giro di  un mese 34 box vengono abbattuti. Ma ne rimangono in piedi ancora 16: le baracche, infatti, non sono mai state accatastate e, conseguentemente, è impossibile individuarne i proprietari. Insieme alle baracche rimane a terra tutta quelle serie di rifiuti che non hanno potuto essere smaltiti con facilità: e così si mostrano «a cielo aperto» poltrone, pezzi di lamiera, vecchi barbecue, copertoni.
Il pericolo della linea ferroviaria
 A tutto questo si aggiunge il fatto che, con l'abbattimento dei box abusivi e la potatura delle piante che separavano i box dalla ferrovia si arriva ad avere una doppia fonte di  pericolo per i residenti della zona. Da una parte, infatti, i rifiuti residui attraggono i topi. Dall'altra, senza la “protezione” che era rappresentata dagli alberi, i ragazzini più vivaci vanno a giocare addirittura sulle rotaie. E gli abitanti hanno paura. Paura per i loro bambini, ma anche perché qualcuno, di notte, viene a scaricare abusivamente altri  rifiuti «ingombranti» con  camioncini. «A questo punto ci siamo rivolti al Comune - dicono i residenti - perché vogliamo tornare ad uscire la sera senza avere paura».
Il Comune: «Presto la soluzione»
 La risposta alla richiesta di aiuto arriva dall’assessore al Patrimonio del Comune, Giuseppe Pellacini. «E' sicuramente una situazione delicata- afferma Pellacini - che possiamo far risalire a dicembre dello scorso anno , quando abbiamo emanato  l'ordinanza di smantellamento dei box-baracche. Un'ordinanza motivata dal fatto che le Ferrovie dello Stato, cui va fatta risalire la proprietà del terreno su cui sorgevano i box, avevano già ripetutamente chiesto al Comune di intervenire, in quanto le baracche stesse costituivano una situazione di potenziale pericolo per la sicurezza e la regolarità dell’esercizio ferroviario, dato che alcune di queste erano adibite a deposito di materiali altamente infiammabili. Pertanto la Polizia municipale ha proceduto ad affiggere l’ordinanza sulle porte di ogni box ma, dall’ultimo sopralluogo del 16 febbraio scorso, risultano ancora non demolite  16 baracche. Per questo - conclude Pellacini - proprio in questi giorni abbiamo avviato la procedura di demolizione d’ufficio dei box rimanenti. E contestualmente alla demolizione d’ufficio verranno smaltiti  anche i rifiuti seguendo le necessarie cautele».

Il servizio completo sulla Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery