10°

24°

Quartieri-Frazioni

Nuova viabilità: al Montanara ecco le "zone 30"

Nuova viabilità: al Montanara ecco le "zone 30"
Ricevi gratis le news
12


 

 Elisabetta Spigaroli 
 

Basta auto che corrono troppo in città, dopo il quartiere Lubia­na anche il Montanara sarà pro­tagonista dell’introduzione del­la Zona 30. La zona 30 è una parte di città, particolarmente trafficata e dove si registra un’al­ta percentuale d’incidenti, dove il limite di velocità viene ridotto ai 30 chilometri all'ora.
 A presentare il progetto al con­siglio di quartiere Montanara l’assessore alla viabilità Mora, con il supporto tecnico dell’inge­gnere Fereoli, dirigente della mo­bilità sostenibile.

(...) Il progetto tra quelli proposti è il meno invasivo sulla realtà attuale della via, il più razionale, il più rapido da realizzare e il meno co­stoso. Via Montanara oggi una è via larga e lunga, gli interventi prevedono la realizzazione di una serie di rotonde e il piazzamento di spartitraffico centrali alla car­reggiata, entrambi interventi che naturalmente limitano la velocità e impediscono l’attraversamento fuori dalle strisce pedonali.

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pietro

    23 Marzo @ 01.26

    più che zone trenta molte sono autentiche trappole organizzate dalla direzione viabilità.L'altro giorno tornando da monticelli nella rotonda sotto la tangenziale sud mentre cercavo di orizzontarmi fra le uscite sui vari ex viottoli,mi son reso conto d' essere un delinquente .Mi son reso conto che stavo immettendomi a 50 km/h dove il limite era di 30km/h .Tenendoci ai punti e a conservare quel pò di pensione ho frenato quasi di botto ,ho ingranato la 1° e mi son sentito un tappo , perchè dopo una strombazzata venivo sorpassato ed immediatamente vedevo sparire all'orizzonte le auto che anche in 1° marcia fanno i 60km/h.Se non sono zone 30 ti obbligano a percorrere km e km per mandarti a girare nelle rotonde ,che se mal segnalate (come ce ne sono tante) ti fanno perdereI Ah !! per andare a Monticelli dal centro torri avevo preso la tangenziale nord fino alla via Emilia est,dove vedo alla rotonda, l'indicazione monticelli,la imbocco e mi son trovato ad andare verso il campus,dove sono arrivato. Sull'uscita per via Traversetolo c'era un solo cartello che risultava leggibile solo dopo averlo oltrepassato:Ritornando non so quanti altri giri ho fatto ne varie rotonde prima di imboccare altre direzioni a caso.Ma da parma a moticelli ho percorso circa 60km Alla faccia della sicurezza , del risparmio energetico e dell'inquinamento. Io percorro più km per ritrovare le giuste strade che per raggiungere le destinazioni.E non ci sono navigatori che tengono ,la viabilità è sempre diversa da quella che risulta dalle mappe:Comincio a credere che questa " rotondo mania" serva più alle amministrazioni per indebitarsi ,per progettarle costruirle ,nel migliore dei casi ad usarle come immagine di amministrazioni operose,(nel peggiore come mezzi per assegnare a ditte o consorzi di ditte più o meno infiltrate dalle varie organizzazioni criminali)col sicuro risultato di indebitare le amministrazioni attraverso quegli ormai celebri strumenti di ingegneria finanziaria "i detti derivati" :Sembra di descrivere scenari assurdi , insensati, ma spesso le invenzioni sono state frutto delle più fervide immaginazioni.Solo che quelle descritte sono malevoli per i troppi ( ingenui) ,benevoli per i pochi.(immaginate voi chi)

    Rispondi

  • guido

    20 Marzo @ 13.02

    siamo così stupidi che ci facciamo male da soli. e peggiorerà ancora, perchè l'incultura dilaga sempre più

    Rispondi

  • maurizio

    19 Marzo @ 19.02

    A me pare che si travisi il senso delle zone 30. Non servono tanto a far rispettare il limite di 30km/h, ma a disincentivare il transito di veicoli estranei in una determinata zona residenziale. O meglio, le strade delle zone 30 dovrebbero essere prevalentemente ad uso del quartiere, non vie di transito per chi si sposta da un punto all'altro della città. Ma è sempre il solito problema, perché un automobilista dovrebbe utilizzare le tangenziali (allungando il percorso) quando passano per il centro la distanza è minore?

    Rispondi

  • francesca

    19 Marzo @ 14.56

    Effettivamente via Montanara è una Jungla!! ma non penso che il limite dei 30 km/h risolverebbe la situazione e nemmeno le rotonde, troppo piccole ed insignificanti per essere utili. Via Montanara larga?!!?!?!?!? Sparti traffico nel centro della carreggiata??!! ma avete idea di che code interminabili si creerebbero per via delle auto lasciate in mezzo alla strada con le 4 frecce per andare al bar? sapete quanta gente "ciocca" la macchina metà sul marciapiede e metà sulla corsia per andare in tabaccheria a comprare le sigarette e i grattaevinci? ...e io dovrei aspettare i comodi di 'sta gente perchè non posso superarli per via dello sparti traffico nel centro della strada? Le persone che posteggiano lo fanno in modo selvaggio in Via Montanara, figuriamoci nelle strade interne del quartiere! dovrebbero passare molti più vigili e dare multe a tappeto! Pedoni che si buttano in strada, biciclette che vanno a zig-zag, motorini che fanno slalom tra le auto, macchine parcheggiate a caso... e pensano che 2 rotonde sistemerebbero il problema....? C'è un dosso, quello funziona!! che ne mettano altri!!!! Anche se i dossi sono insopportabili, penso che siano l'unica maniera di rallentare il traffico... Il grosso problema è la maleducazione delle persone che non si curano affatto delle persone che vivono questo quartiere. In ogni modo non credo che Via Montanara sia molto più pericolosa di Viale Piacenza o Via Gramsci, sono strade caotiche ma ripeto: il limite dei 30 km/h non servirebbe a un tubo!

    Rispondi

  • stefano

    19 Marzo @ 13.27

    Nessuno si è mai chiesto il perchè starda montanara è così trafficata?......semplicemente perchè il quartiere Montanara è un quartiere chiuso...cioè ......è servito solo dalla strada centrale che non ha sbocchi se non la tangenziale e comunque oltre che essere di collegamento con la valle del baganza appena dopo la frazione di antognola c'è l'ingresso secondario del campus ( università ) e ci sono paesi limitrofi che negli ultimi anni hanno avuto uno sviloppu di carattere abitativo non indifferente senza contare il nuovo quartiere cinghio anche lui servito da strada montanara.......... mentre per il traffico della strada stessa è molto caotico in quanto tutti i negozzi e attività commerciali sono su suddetta strada compreso la coop e il mercato di quartiere con consaguente aumento di traffico ........ giustamente come già stato segnalato i semafori tarati...... la famosa onda verde sperimentata negli anni 70 tra via fleming a viale milazzo era uno strumento valido già allora e comunque già in funzione da alcuni anni vedi un pò ...... su strada montanara a Gaione.......

    Rispondi

    • milena

      19 Marzo @ 20.56

      BASTA ROTONDE CHE POI NON SONO COSI' ROTONDE MA STANNO PRENDENDO LE FORME PIU' STRANE CON INTASAMENTO PERCHE' SONO TALMENTE PICCOLE CHE AUTOBUS E CAMION NON GIRANO NEMMENO

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

1commento

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni

spettacoli

Sanremo, Baglioni sarà conduttore e direttore artistico

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

DOMANI

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Cade in bici, è grave

nel pomeriggio

Cade in bici in via Garibaldi: ottantenne ricoverato in gravi condizioni Video

tg parma

Viadotto sul Po chiuso, il Governo vaglia la fattibilità del ponte di barche Video

4commenti

anteprima gazzetta

Massese, i mesi passano e nulla cambia: resta pericolosa

gazzareporter

Strada allagata in via Gramsci

venezia-Parma

Brutto momento, D'Aversa: "Dobbiamo uscirne con la voglia di lottare" Video

1commento

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

27commenti

fauna selvatica

Trasporto di animali feriti, affidato l'incarico

Il responsabile del servizio è il dr.Giovanni Maria Pisani

tg parma

Blitz col coltello in farmacia, è caccia ai rapinatori Video

1commento

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

2commenti

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

4commenti

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Massa Carrara

Le spese pazze di don Euro: indagato anche il vescovo di Massa

Russia

Sulla statua di Kalashnikov c'è il mitra sbagliato

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

turismo

A Forte dei Marmi prorogata la chiusura degli stabilimenti: 5 novembre

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery