Quartieri-Frazioni

Via Bixio: a maggio aprono i cantieri

Via Bixio: a maggio aprono i cantieri
5

 

Comunicato stampa


L’Oltretorrente che cambia. E diventa a misura di persona
Riqualificazione di via Bixio, a maggio aprono i cantieri, previsti cambiamenti alla mobilità e la nascita dei centri commerciali naturali
Va avanti senza intoppi il progetto di rilancio dell’Oltretorrente dell’Amministrazione comunale. A Maggio partiranno i lavori per la riqualificazione di via Bixio, affiancati anche da cambiamenti dei percorsi degli autobus e dalla nascita dei centri commerciali naturali.
Gli interventi messi in campo sono finalizzati a portare avanti l’opera di riqualificazione e valorizzazione del quartiere, per renderlo più a misura di persona, attrattivo, caratteristico e ricco di funzioni.
All’interno della fiera di San Giuseppe sarà allestito uno stand del Comune in cui saranno visibili tutte le foto e le immagini dei progetti realizzati, in corso e in programma nei prossimi mesi in Oltretorrente.
Riqualificazione di via Bixio
La strada verrà riqualificata a partire da Piazzale Corridoni fino a Via Benassi.
In particolare, è prevista la creazione di “stanze all’aperto” che da piazzale Corridoni si svilupperanno verso Borgo Catena, con il piazzaletto di innesto dell’antico ponte “dei Salari”, e quindi su via Costituente, dove l’ultimo tratto fra borgo Parente e via Bixio, con il suo tratto alberato, diventerà luogo d’incontro e di sosta. Anche il piazzale antistante l’ex Assistenza Pubblica tornerà ad essere luogo storico di aggregazione, con il rifacimento e la riproposizione del piazzale storico.
Poco oltre, il muro che preclude l’uso di uno spazio pubblico oggi di pertinenza della scuola, dovrà essere abbattuto per riportare questa significativa area verde all’uso collettivo.
Il prossimo anno, con la definitiva sistemazione di barriera Bixio e dell’adiacente porta di San Francesco, si concluderanno i lavori di riqualificazione di questa storica strada dell’Oltretorrente.
Via Bixio sarà inoltre interessata dal piano di illuminazione per la valorizzazione delle architetture monumentali e minori, così come già realizzato per la chiesa dell’Annunziata e per il percorso di via d’Azeglio.
Le novità viabilistiche
La nuova via Bixio rimarrà percorribile, ma verrà ridotto il rilevante traffico privato di attraversamento e i numerosi transiti di mezzi pubblici, così come richiesto a più riprese dai residenti e dai diversi comitati locali.
I transiti giornalieri dei mezzi pubblici su Via Bixio erano circa 470 prima di ottobre scorso (cioè mediamente più di 1 transito al minuto), quando si è proceduto ad una prima diminuzione, portandoli a 400 circa, con il trasferimento della Linea 11 su Via Maria Luigia e Lungoparma.
Il cambiamento non ha creato disagi all’utenza ed è stato apprezzato dai residenti della zona.
A partire da settembre si procederà al trasferimento anche delle linee 6 e 14 che saliranno verso il ponte Caprazucca da Via Benassi e proseguiranno su Viale Toscanini, riducendo così i transiti sul tratto di Via Bixio da Via Benassi a piazza Corridoni a circa 250 corse giornaliere (cioè mediamente un transito ogni tre minuti e totalmente ecologici).
In questo tratto di Via Bixio perciò rimarranno solo: la linea filoviaria 1 (150 transiti al giorno), la linea 20 con autobus piccoli (80 transiti), le linee filoviarie 4 e 5 che transitano per prendere servizio al mattino sulla via Emilia  e tornano alla sera in deposito (20 transiti).
Il servizio rimarrà quindi ad elevati standard su Via Bixio, ripartendosi in modo equo di qua e di là dall’acqua senza grossi disagi.
Centri commerciali naturali
Il progetto dei centri commerciali naturali sta entrando nel vivo. In queste settimane si sono susseguiti gli incontri per costituire il consorzio degli operatori che si occuperà della zona dell’Oltretorrente. In estate dovrebbero prendere il via le prime iniziative dei due Ccn che opereranno in Oltretorrente. Si tratta di quello imperniato proprio attorno all’asse di via Bixio e di un secondo, legato alla zona di via D’Azeglio e via Imbriani, il cui fulcro sarà il nuovo Caffè della Creatività giovanile di Piazzale Bertozzi.
Il senso delle “stanze” all’aperto
Si tratta di una serie di spazi pubblici “sensibili”, da riqualificare rende lodi attrattivi, sicuri, in grado di produrre vivacità sociale e potenziare il benessere e la qualità di vita della popolazione.
Il senso della “stanza” è l’interazione fisica e funzionale con la città e con i suoi abitanti.
Esperienza pilota è stata la “stanza” di piazzale Inzani, che oggi ha ritrovato una grande  vitalità, mentre stanno per concludersi i lavori di costruzione del Caffè della creatività giovanile in piazzale Bertozzi.


Le dichiarazioni
Giorgio Aiello, assessore ai Lavori Pubblici, rimarca: “Prosegue il rilancio dell’Oltretorrente,  un progetto di ampio respiro che coinvolge la Sicurezza, la lotta al degrado, la Qualità degli spazi urbani, l’Inclusione sociale, la vitalità del Commercio, la Cultura popolare e la Creatività giovanile”.
Questo grande progetto  ha già conosciuto momenti importanti come lo spostamento di Sert e Centro islamico, le iniziative di cultura, arte, spettacolo, il vigile di quartiere, il Laboratorio Familiare, il mercato domenicale di Piazzale Matteotti e il Farmer’s market, le riqualificazioni di molti borghi.
“In questa ottica – prosegue -  la riqualificazione del primo tratto di via Bixio da P.le Corridoni a Via Costituente rappresenta quindi un lavoro importante, che andrà concretamente a portare un altro significativo tassello alla volontà espressa dal Sindaco di far rivivere l’Oltretorrente con nuova qualità di vita. Interverremo infatti ampliando l’attuale sede dei marciapiedi con porfido, per dare un senso nuovo all’importanza delle aree pedonali, senza però sacrificare al contempo la sede viaria che verrà invece rifatta con un asfalto perfettamente levigato eliminando tutti i pozzetti e le caditoie che sono state la vera causa delle “vibrazioni” e della “rumorosità” che tanto ha fatto penare il Comitato dei residenti di Via Bixio.
Infine ricordo anche la realizzazione delle cosiddette “stanze all’aperto”, tra le quali in particolare l’abbattimento del muro dell’edificio su via Benassi, intervento richiesto dal quartiere, che potrà riportare anche in questo caso un angolo di verde e di qualità di vita nella limitrofa piazzetta antistante l’ex Assistenza Pubblica, intervento che rappresenta anch’esso la concretezza di questa Giunta nel campo dei Lavori pubblici”..

“Vogliamo che l’Oltretorrente – sottolinea Paolo Zoni, assessore comunale al Commercio - torni ad essere un quartiere a misura d’uomo, ricco di proposte e opportunità per tutti. La nascita dei Centri commerciali naturali è fondamentale per rendere maggiormente attrattivo il centro storico. Un progetto che sta prendendo vita con la stretta collaborazione dei commercianti, coi quali stiamo completando le assemblee relativa alla costituzione del consorzio che si occuperà dei Ccn dell’Oltretorrente”.

Davide Mora, assessore alla Mobilità, dichiara: “Gli importanti interventi migliorativi dell’Oltretorrente hanno richiesto alcune significative modifiche alla viabilità sia per quanto riguarda il passaggio dei mezzi pubblici su via Bixio, sia per il cambiamento della Ztl 3. Nel tratto di via Bixio tra via Costituente e piazzale Corridoni continueranno a passare il filobus della storica linea 1 e l’autobus della linea 20, con una sostanziale riduzione di corse giornaliere come ripetutamente richiesto da residenti e dal consiglio del Quartiere Oltretorrente, mentre le altre linee verranno deviate su via Benassi mantenendo inalterato il servizio. Il nuovo disegno della Ztl 3 rende possibile sia il passaggio automobilistico su via D’Azeglio da borgo Cocconi che una piacevole fruibilità pedonale del tratto iniziale di via Imbriani, con la bella valorizzazione del piazzale dell’Annunciata. Per l’estate è previsto il recupero di una area per parcheggio in vicolo Grossardi, nei cosiddetti magazzini del sale comunali”.

“Intendiamo promuovere la valorizzazione degli spazi pubblici dell’Oltretorrente – spiega Paolo Conforti, responsabile dell’Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica – come stanze all’aperto, come luoghi in grado di restituire una vitalità nuova, dal punto di vista estetico, sociale, di aggregazione e di sicurezza. L’obiettivo è dare una immagine rinnovata e rafforzare le relazioni e la partecipazione dei cittadini, attivando un processo di caratterizzazione degli spazi aperti che concepisca l’arredo urbano non solo come elemento estetico e formale, ma come elemento capace di dare un valore aggiunto alle funzioni in atto ed esprimere tutte le straordinarie potenzialità di questo luogo”.

GLI ALTRI INTERVENTI IN CORSO IN OLTRETORRENTE

Riqualificazione di via Imbriani
Via Imbriani e con lei il cuore dell’Oltretorrente, stanno cambiando faccia. Gran parte degli interventi per riqualificare la via si sono già conclusi e all’appello manca solo un ultimo stralcio di lavori tra borgo Parente e piazzale Picelli, in programma nei mesi estivi. Nello slargo adiacente alla chiesa dell’Annunziata, i lavori sono terminati nei mesi scorsi, restituendo alla città sotto una nuova, elegante veste uno degli spazi più caratteristici dell’Oltretorrente. Per riqualificare l’ultima parte della via serviranno 500 mila euro e permetteranno di sistemare marciapiedi, manto stradale e illuminazione.

Caffè della creatività giovanile in Piazzale Bertozzi
In piazzale Bertozzi sono terminati i lavori di rifacimento della pavimentazione ed è in corso di realizzazione il Caffè della creatività giovanile, che dovrebbe essere terminato nel giro di un mese.

Riqualificazione borghi storici
E’ stata ormai ultimata anche la completa riqualificazione di numerosi borghi storici dell’Oltrettorente, per una spesa complessiva di oltre due milioni di euro. Le strade riqualificate sono: borgo Santo Spirito, Guasti di Santa Cecilia, borgo Sorgo, borgo Fornovo, borgo Catena, borgo Chiozza, borgo dei Grassani, via Don Bosco, borgo Bosazza e vicolo Grossardi.

Ristrutturazione Ospedale Vecchio
La ristrutturazione del complesso dell’Ospedale Vecchio è senza dubbio uno dei fiori all’occhiello del progetto di rilancio dell’Oltretorrente. Ora che si sono concluse positivamente alcune controversie legali, la progettazione sta per entrare nel vivo. Il primo intervento in programma, che dovrebbe iniziare entro quest’anno, è il recupero della grande crociera che attualmente ospita l’archivio di Stato, di cui si sta organizzando lo spostamento in un altro sito. L’obiettivo è quello di riqualificarla e aprirla al pubblico. L’intervento complessivo, in project financing, avrà una durata di tre anni e prevede che all’interno della struttura vengano ospitati: un’attività ricettivo-alberghiera, spazi commerciali compatibili con l’importanza storica dell’edificio, una sala conferenza e altro ancora.

Nuovo parcheggio sotterraneo e aule di via Kennedy
I lavori, in corso, sono partiti in autunno e dovrebbero terminare nella primavera del 2011. L’opera è realizzata da privati con risorse proprie su area di proprietà comunale. Il progetto prevede che nell’area di via Kennedy sorgano: tre piani di parcheggio interrato (due dei quali con box in concessione ai residenti ed uno ad utilizzo pubblico a rotazione e per un totale di 239 posti) e tre piani in cui saranno ospitate aule didattiche a servizio dell’Università.

Parcheggi meccanizzati interrati
I primi parcheggi saranno realizzati tra la fine del 2011 e i primi mesi del 2012 e riguardano le aree di: piazzale Salvo D’Acquisto, piazzale Picelli, via Bodoni, piazzale Borri, piazzale Matteotti. L’operazione all’Amministrazione non costerà nulla anzi percepirà dal Concessionario un corrispettivo dovuto  per la cessione del diritto di superficie.

Nuova isola ambientale ultimo tratto Via Imbriani e riconfigurazione ZTL3
A seguito della riqualificazione della piazzetta a lato dell’Annunziata e del tratto di via Imbriani che arriva fino a piazzale Bertozzi, è stata istituita la nuova isola ambientale, con la contemporanea ricompattazione della ZTL 3, ristretta rispetto alla precedente mediante la riapertura a regolare transito di borgo Bernabei e borgo Cocconi, diventando così più omogenea e regolare.

Restauro dell’ex Vighi
L’edificio, vincolato dalla soprintendenza ai beni architettonici, è dotato di un ampio parco e il suo restauro prevede l’inserimento di un hotel a cinque stelle, comprensivo di ristorante, sala bar, Spa e altri servizi. I lavori, iniziati a luglio dello scorso anno, termineranno a inizio del 2011, quando dovrebbe essere attivato il nuovo hotel. La riqualificazione di questo edificio, dismesso da molti anni, avrà ripercussioni positive su tutta la zona circostante.  
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • VALENTINA

    22 Marzo @ 20.58

    per chi volesse essere solidale con i commercianti di Via Bixio e dell’Oltretorrente, stiamo raccogliendo le firme in via Bixio, 88/A, per esprimere il disaccordo nei confronti del progetto di riqualificazione descritto nei giorni scorsi dal Comune.

    Rispondi

  • Angelo

    21 Marzo @ 21.26

    Chi ha scritto il comunicata non è mai stato in piazzale Inzani ho ha preso un abbaglio.Vedere per credere! il piazzale è frequentato tutto il giorno e la sera da persone di colore ubriache e schiamazzanti che urinano dappertutto. altro che nuova vitalità

    Rispondi

  • Augusta

    21 Marzo @ 15.29

    Io noto che c'è sempre una discrepanza tra gli intenti e la realtà. Ogni volta che passo da piazza Inzani, sempre portata ad esempio, la trovo quasi deserta o con qualche vecchietta sparuta. Altre volte invece i soliti bevitori di birra, già nelle ore mattutine che lasciano cartacce e bottiglie ovunque. Una volta sola ho visto due bambini a giocare nella zona loro riservata. Se uno vuole intensamente una cosa, non è detto che questa si realizzi!

    Rispondi

  • Francesco

    21 Marzo @ 11.41

    PERFETTO ! L' AUTOMOBILE NON SI PUO' USARE , IL TRASPORTO PUBBLICO SI DIMINUISCE , EXTRACOMUNITARI UBRIACHI , VAGABONDI , TEPPISTI E TOSSICOMANI RINGRAZIANO, PRENDENDO POSSESSO DELLA CITTA' FANTASMA , NON A MISURA D' UOMO, MA A MISURA DI "MOVIDE" , DALLA QUALE LA GENTE , E MOLTE ATTIVITA' COMMERCIALI, DOVRANNO ANDARSENE. NEI PAESI DELL' EUROPA CIVILE , GIA' DA QUALCHE ANNO, SI STANNO RIVALUTANDO E RIPOPOLANDO I CENTRI STORICI , E SI ABBANDONA LA COSTRUZIONE DI GROSSI , E, SPESSO, SQUALLIDI, "QUARTIERI DORMITORIO" NELLE PERIFERIE. SI CERCA DI RIPORTARE LA GENTE A VIVERE NEL CENTRO STORICO, MA, PER QUESTO , BISOGNA CHE POSSA ANDARE E VENIRE DA CASA PROPRIA CON LA PROPRIA AUTO, BISOGNA CHE ABBIA UN POSTO DOVE PARCHEGGIARLA, BISOGNA CHE ABBIA DISPONIBILITA' DI MEZZI DI TRASPORTO PUBBLICO DA USARE IN ALTERNATIVA ALL' AUTO, QUAND' E' POSSIBILE. MA STATE TRANQUILLI ! VEDRETE CHE, SE NON E' QUESTO SECOLO , SARA' IL PROSSIMO, SE NE ACCORGERA' ANCHE IL "COMUNE CANTIERE" DI PARMA ! MA DA CHI LI FANNO FARE, CERTI PROGETTI ? DA QUELLI DELLA METROPOLITANA ?

    Rispondi

  • franco

    21 Marzo @ 10.18

    Tutte cose belle, MA A PARMA NON ESISTE SOLO L'OLTRETORRENTE. ING. speriamo che questo AMPIO RESPIRO coinvolga anche altre zone della città

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

7commenti

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

10commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

5commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

36commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

ROBOTICA

Con il "guanto" hi-tech i quadriplegici mangiano da soli

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

nel bicchiere

«Conte Durlo Vin Santo di Brognoligo»: rarità e delizia

SPORT

Formula Uno

Zanardi: "Il ritiro di Rosberg mi ha stupito moltissimo"

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

ECONOMIA

istat

Un italiano su 4 a rischio povertà: ecco a cosa si rinuncia

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà