18°

28°

Quartieri-Frazioni

Movida, sarà anticipata la pulizia delle strade

Movida, sarà anticipata la pulizia delle strade
4

 «A partire dai prossimi giorni anticiperemo la pulizia delle strade interessate dalla movida con macchine spazzatrici e anche idranti per fare in modo che gli orari stabiliti dal regolamento comunale per la chiusura degli esercizi commerciali e la conclusione degli schiamazzi nelle strade vengano rispettati con maggior rigore grazie a misure tutto sommato indolori».
A dare l'annuncio della novità che riguarderà in particolare via Farini e le strade laterali è stato l'altra sera durante la trasmissione «Parma Europa» a Teleducato, l'assessore al Commercio Paolo Zoni, che nel corso del dibattito ha difeso la scelta del Comune di «mantenere vive le strade del centro storico», ma ha anche sottolineato la necessità che vengano mantenuti livelli di convivenza tali da poter consentire il rispetto e la tutela anche di chi nelle zone della movida risiede.
«E' giusto che la movida venga mantenuta, ma è altrettanto doveroso che si ponga un freno alle degenerazioni e agli eccessi che, soprattutto negli ultimi tempi, hanno caratterizzato il fenomeno procurando problemi ai residenti che non sono accettabili», ha affermato tra l'altro l'assessore Zoni. Dunque, dopo i controlli delle emissioni acustiche, le multe dei vigili urbani per le auto in sosta selvaggia adesso è in arrivo anche la «pulizia anticipata» delle strade e dei borghi. Un sistema semplice che, nelle intenzioni del Comune, dovrebbe riuscire a garantire in modo incruento il «trasloco» della folla di giovani che partecipano alla movida negli orari previsti dal regolamento comunale. La nuova organizzazione della pulizia dovrebbe probabilmente partire dal prossimo week-end e, se i risultati saranno quelli sperati, proseguirà per tutto il resto della stagione estiva, mantenendo inalterate tutte le altre regolamentazioni già in vigore da diverso tempo. Sarà poi la pratica «sul campo» dire se l'esperimento funzionerà e di conseguenza i residenti potranno avere quiete in orari meno «impossibili» rispetto a quelli degli ultimi tempi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo T.

    30 Maggio @ 14.50

    Non se se qualcuno di voi è passato venerdì sera alle 11 in fondo a borgo S. Vitale, dove convivono a pochi metri due o tre locali "per giovani". Sembrava di assistere ad una sguaiata festa della birra : vociare altissimo, tavoli all'aperto con mescita di alcolici, auto (non autorizzate, ma senza alcun vigile in zona) parcheggiate ovunque. Il residente che avesse voluto uscire avrebbe dovuto chiamare (ma non so con che successo) il carro-attrezzi! E fra un po' rimetteranno anche i tavolini per mangiare in strada in borgo Nazario Sauro, bloccando completamente la circolazione...Ma perchè il Sindaco non promuove questi rumori lontano dalle finestre di chi dorme o sottocasa sua? L alobby dei bar-ristoranti è più forte della legge??

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    29 Maggio @ 11.30

    Forse qualcuno ha interesse a che questi giovani rimangano allo stato "brado". Penso a questo perchè nonostante una legislazione nel merito ferrea, si fa di tutto per lasciare le cose come stanno. Un consilgio ai residenti: se l' ARPA non fa nulla e vi ignorano, pagate qualche sicario perchè sparga sisso o altri liquami per le strade !

    Rispondi

  • ososita

    29 Maggio @ 11.01

    Sì veramente, sembra che si divertano proprio a prendere per il cu...latello i residenti del centro. Se i movidanti riducono il centro a un cesso, la sola ed unica soluzione è finirla con la movida. Vorrei capire che necessità c'è di creare una situazione che starebbe bene sul lungomare di riccione nel centro storico, residenziale, di Parma. Mi spiegate perchè diavolo gli esercenti non possono limitarsi ad offrire i loro servizi commerciali in modo standard, con orari di chiusura decenti (tipo mezzanotte), senza dover mettere duemilioni di sedie e tavolini esterni, con musica a palla per ore e ore? Perchè dovete escludere le famiglie dalla possibilità di passare una serata fuori, magari nei pressi di casa, in favore di orde di ragazzini e giovani casinisti, cafoni e ubriaconi? Perchè è questo che crea la movida: obbliga la gente per bene a stare chiusa in casa, perchè fuori i commercianti offrono solo un servizio di pseudo-pre-discoteca, con alcol a fiumi, che poi viene regolarmente espulso dai maschietti incontinenti contro i muri delle case ed i portoni. Questo è il modo più sbagliato che ci sia per "far vivere le strade del centro", perchè popolarle di scalmanati e fighetti in piena fase di sfoggio non fa bene a nessuno. La città è di tutti, comprese le famiglie e gli anziani. Perchè escludere buona parte della popolazione dal godimento delle serate in città? E' impossibile godersi il centro quando c'è la movida e non sei interessato a sbronzarti o ad ascoltare pessima musica commerciale sparata in ogni dove.

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    28 Maggio @ 17.02

    Bravi ! così il rumore disturbatore notturno si protrarrà per alcune ore. Ma che bisogno di pulizia c'è ? non è forse gente civile quella della movida ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Qual è il regalo perfetto per la maturità?

PGN

Qual è il regalo perfetto per la maturità?

Lealtrenotizie

Brandisce le forbici contro un negoziante in piazza Ghiaia. Identificato e denunciato

polizia

Paura in Ghiaia: minaccia un negoziante con le forbici. Denunciato

In viale Vittoria

Ragazzo a terra, è gravissimo

5commenti

incendio

Furgoncino in fiamme in tangenziale (via Traversetolo): vigili del fuoco in azione

gazzareporter

Acqua nella Parma (finalmente)

Pontremoli-berceto

Incidente: cisterna si stacca dal tir, disagi sull'Autocisa

Lutto

L'ultima lezione di Angela

IL CASO

Gara per il trasporto pubblico, inchiesta per turbativa d'asta

1commento

curiosità

Spazzino 2.0: per la pilotta arriva il drone Video

1commento

Intervista

Papageorgiou: «Lascio il lavoro per la musica»

FIDENZA

Tiro a segno, l'ex presidente condannato a versare 183.893 euro di risarcimento

Futuro vicesindaco

Bosi: «Saremo più vicini ai cittadini»

2commenti

MERCATO

La «decima» di Lucarelli

Documentario

L'Antelami torna in Duomo

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

16commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

4commenti

polizia

Arancia meccanica in un kebabbaro (con rapina) di piazzale della stazione: presi due giovani

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

omicidio

Italiano ucciso a Londra: la coinquilina (arrestata ieri) accusata di omicidio

chiesa

Il cardinale Pell incriminato per pedofilia. "Rifiuto le accuse, torno in Australia a difendermi"

1commento

SOCIETA'

auto

Il "bullo" della Porsche sfida la Tesla: finale a sorpresa

1commento

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat