22°

Quartieri-Frazioni

Movida, sarà anticipata la pulizia delle strade

Movida, sarà anticipata la pulizia delle strade
Ricevi gratis le news
4

 «A partire dai prossimi giorni anticiperemo la pulizia delle strade interessate dalla movida con macchine spazzatrici e anche idranti per fare in modo che gli orari stabiliti dal regolamento comunale per la chiusura degli esercizi commerciali e la conclusione degli schiamazzi nelle strade vengano rispettati con maggior rigore grazie a misure tutto sommato indolori».
A dare l'annuncio della novità che riguarderà in particolare via Farini e le strade laterali è stato l'altra sera durante la trasmissione «Parma Europa» a Teleducato, l'assessore al Commercio Paolo Zoni, che nel corso del dibattito ha difeso la scelta del Comune di «mantenere vive le strade del centro storico», ma ha anche sottolineato la necessità che vengano mantenuti livelli di convivenza tali da poter consentire il rispetto e la tutela anche di chi nelle zone della movida risiede.
«E' giusto che la movida venga mantenuta, ma è altrettanto doveroso che si ponga un freno alle degenerazioni e agli eccessi che, soprattutto negli ultimi tempi, hanno caratterizzato il fenomeno procurando problemi ai residenti che non sono accettabili», ha affermato tra l'altro l'assessore Zoni. Dunque, dopo i controlli delle emissioni acustiche, le multe dei vigili urbani per le auto in sosta selvaggia adesso è in arrivo anche la «pulizia anticipata» delle strade e dei borghi. Un sistema semplice che, nelle intenzioni del Comune, dovrebbe riuscire a garantire in modo incruento il «trasloco» della folla di giovani che partecipano alla movida negli orari previsti dal regolamento comunale. La nuova organizzazione della pulizia dovrebbe probabilmente partire dal prossimo week-end e, se i risultati saranno quelli sperati, proseguirà per tutto il resto della stagione estiva, mantenendo inalterate tutte le altre regolamentazioni già in vigore da diverso tempo. Sarà poi la pratica «sul campo» dire se l'esperimento funzionerà e di conseguenza i residenti potranno avere quiete in orari meno «impossibili» rispetto a quelli degli ultimi tempi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo T.

    30 Maggio @ 14.50

    Non se se qualcuno di voi è passato venerdì sera alle 11 in fondo a borgo S. Vitale, dove convivono a pochi metri due o tre locali "per giovani". Sembrava di assistere ad una sguaiata festa della birra : vociare altissimo, tavoli all'aperto con mescita di alcolici, auto (non autorizzate, ma senza alcun vigile in zona) parcheggiate ovunque. Il residente che avesse voluto uscire avrebbe dovuto chiamare (ma non so con che successo) il carro-attrezzi! E fra un po' rimetteranno anche i tavolini per mangiare in strada in borgo Nazario Sauro, bloccando completamente la circolazione...Ma perchè il Sindaco non promuove questi rumori lontano dalle finestre di chi dorme o sottocasa sua? L alobby dei bar-ristoranti è più forte della legge??

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    29 Maggio @ 11.30

    Forse qualcuno ha interesse a che questi giovani rimangano allo stato "brado". Penso a questo perchè nonostante una legislazione nel merito ferrea, si fa di tutto per lasciare le cose come stanno. Un consilgio ai residenti: se l' ARPA non fa nulla e vi ignorano, pagate qualche sicario perchè sparga sisso o altri liquami per le strade !

    Rispondi

  • ososita

    29 Maggio @ 11.01

    Sì veramente, sembra che si divertano proprio a prendere per il cu...latello i residenti del centro. Se i movidanti riducono il centro a un cesso, la sola ed unica soluzione è finirla con la movida. Vorrei capire che necessità c'è di creare una situazione che starebbe bene sul lungomare di riccione nel centro storico, residenziale, di Parma. Mi spiegate perchè diavolo gli esercenti non possono limitarsi ad offrire i loro servizi commerciali in modo standard, con orari di chiusura decenti (tipo mezzanotte), senza dover mettere duemilioni di sedie e tavolini esterni, con musica a palla per ore e ore? Perchè dovete escludere le famiglie dalla possibilità di passare una serata fuori, magari nei pressi di casa, in favore di orde di ragazzini e giovani casinisti, cafoni e ubriaconi? Perchè è questo che crea la movida: obbliga la gente per bene a stare chiusa in casa, perchè fuori i commercianti offrono solo un servizio di pseudo-pre-discoteca, con alcol a fiumi, che poi viene regolarmente espulso dai maschietti incontinenti contro i muri delle case ed i portoni. Questo è il modo più sbagliato che ci sia per "far vivere le strade del centro", perchè popolarle di scalmanati e fighetti in piena fase di sfoggio non fa bene a nessuno. La città è di tutti, comprese le famiglie e gli anziani. Perchè escludere buona parte della popolazione dal godimento delle serate in città? E' impossibile godersi il centro quando c'è la movida e non sei interessato a sbronzarti o ad ascoltare pessima musica commerciale sparata in ogni dove.

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    28 Maggio @ 17.02

    Bravi ! così il rumore disturbatore notturno si protrarrà per alcune ore. Ma che bisogno di pulizia c'è ? non è forse gente civile quella della movida ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

16commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»