Quartieri-Frazioni

Luisa, 44 anni di pane, risate e parmigianità

Luisa, 44 anni di pane, risate e parmigianità
Ricevi gratis le news
0

 Lorenzo Sartorio

Sarà l’ultima volta  che la Luisa, nella sua storica panetteria di borgo Copelli, farà gustare  alla numerosa e affezionata clientela i suoi tortelli d’erbetta per la «rozäda äd San Zvan». 
Entro la fine di giugno, infatti, la Luisa e la figlia Elisa cederanno l’attività ad un altro gestore dopo  44 anni di vita trascorsa  dietro al banco. 
Una panetteria davvero storica, quella di Luisa Cresci, parmigiana del sasso di via XX Settembre, figlia di Bruno per tutti «Pepoto», antica gloria crociata. La Luisa, prorompente bellezza parmigiana e carattere grintoso e frizzante, entrò nella sua bottega affiancando il marito Ugo Landi, scomparso nel 2006, oltretorrentino di borgo Catena, per gli amici «il Conte». 
Una coppia molto affiatata quella composta  dalla Luisa e il «Conte», dove la battuta in dialetto, sempre pronta e sagace e a volte anche un po' grassa veniva infilata dentro il sacchetto di carta  con quel pane fresco e fragrante proveniente dai migliori forni di Parma, ma anche dalla vicina Lunigiana. Con una focaccia  che solo dalla Luisa si può trovare e che un tempo rappresentava  lo spuntino  mattutino per gli ortolani della vicina Ghiaia. 
Un negozio, quello della Luisa, dove  ancor adesso i cappelletti si chiamano «anolén» , i tortelli «tordè», gli gnocchi «zgranfgnón», la ciambella «bosilàn».  Un’isola di parmigianità nella quale approdarono nel tempo, non solo illustri personaggi -medici, avvocati, insegnanti - ma anche  quelle figure della Parma popolare che resero simpatica e unica la nostra città come «al mat Sicuri», «Stopaj», «Torèn», «al limonen'ni» e altri venditori ambulanti di quell'anfratto di parmigianità che era la Ghiaia. Andare a fare spesa dalla Luisa e da Ugo, ai quali si affiancò nel 1990 la figlia Elisa, era come entrare nelle viscere della Parma più autentica e genuina dove le battute erano parte integrante della giornata. 
«Una clientela affezionata ma soprattutto una famiglia - ricorda commossa la Luisa - dove ho incontrato gente meravigliosa  come una signora che mi la voluto inserire in un suo libro, un console parmigiano che ho visto bambino e tutte le volte che viene a Parma mi viene ad abbracciare  ed un cliente anziano che, rimasto solo al mondo, mi chiese se poteva registrare le mie battute dialettali per poterle riascoltare  a casa». 
E poi le cartoline da Tokio, dall’Israele, da Londra, New York per non parlare di altre città italiane a testimonianza  dell’affetto  e dell’attaccamento di quei clienti che non si sono mai scordati il sapore del pane ma soprattutto della verve  della Luisa e di Ugo. 
La Luisa è commossa e Elisa non è da meno. Il microcosmo della Ghiaia è cambiato e quegli attori che calcarono questo palcoscenico popolare, mano a mano,  si ritirano dietro le quinte per fare spazio alla Ghiaia del terzo millennio. 
Però quei 44 anni di pane, pasta, anolini, gnocchi e battute  della Luisa resteranno nella memoria di quei parmigiani che si recavano nella panetteria di borgo Copelli per il pane giornaliero condito  con tanta irresistibile, fragrante parmigianità. Quella  impastata con la farina del cuore. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande