-5°

Quartieri-Frazioni

«Salviamo i giardini di San Paolo»

«Salviamo i giardini di San Paolo»
1

di Laura Ugolotti

E' uno dei parchi più belli della città, con i suoi alberi secolari e l’ex monastero di San Paolo a fare da sfondo.
Per anni è stato meta di molti parmigiani, famiglie, studenti, anziani; specie d’estate visto che il parco sembra godere di un particolare microclima, in grado di assicurare un po' di fresco anche nei giorni più caldi. Eppure da alcuni anni il Parco San Paolo è stato abbandonato a se stesso, in una condizione di crescente degrado. Da circa un anno e mezzo l’ingresso da borgo Giordani è stato chiuso, lasciando come unico accesso quello dalla Camera di San Paolo; una limitazione che però non è servita ad evitare che il Parco sia frequentato, soprattutto di notte, da gruppi di persone non esattamente raccomandabili. La denuncia è arrivata da un residente che lunedì scorso ha approfittato della seduta della Commissione Ambiente del Quartiere Parma Centro per segnalare la mancanza di controlli. «Hanno chiuso l’accesso al Parco - spiega - ma i lucchetti sono stati tranciati almeno un paio di volte e la gente continua ad entrare come se niente fosse. Di giorno ci sono i padroni con i cani, anche se non è consentito, e di notte gli sbandati». «Il risultato - continua - è che il parco è sempre meno frequentato da bambini, famiglie, perché ormai in stato di abbandono, mentre gli altri continuano a fare quello che vogliono. La verità è che fanno le regole ma se non ci sono controlli nessuno le rispetta». In effetti il divieto d’accesso sul cancello di borgo Pietro Giordani, è ignorato da molti; di giorno, quando per forza di cose l’ingresso rimane aperto per consentire agli operai - è in corso la messa in sicurezza della struttura di copertura dell’ex chiesa di San Ludovico e dell’ex monastero - di entrare ed uscire, «Ma - assicura uno di loro - quando alle 16 finiamo di lavorare il cancello viene chiuso». Passando però più volte tra le 18 e le 19 abbiamo notato che il cancello risulta solo accostato; non ci sono lucchetti e basta un gesto per aprirlo. «Qualche tossico gira - racconta una residente -, qui come in altre zone. Ma non è certo un cancello chiuso a fare da deterrente. Il problema è un altro: il parco è ormai abbandonato. Circa due anni fa si era parlato di riqualificazione, ma si sono limitati a mettere qualche lampione». Un altro residente conferma di aver visto compagnie poco raccomandabili entrare di notte nel parco San Paolo, «Ma fino allo scorso inverno - racconta -; se devo esser sincero ultimamente credo sia un po' diminuito il fenomeno, forse anche perché i controlli ci sono: vengono quelli dell’esercito, sono un paio, praticamente tutti i giorni». «Quello che invece non si riesce a controllare è l’accesso dei cani - sottolinea - che qui non potrebbero venire, perché non è un’area attrezzata, ma i padroni se ne infischiano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • sisi

    19 Luglio @ 16.52

    io vorrei capire perché hanno chiuso l'accesso da borgo giordani. non ho capito ora da dove si entra. prima c'era la possibilità anche di acecder alla guanda da lì, e dalla guanda andare un po' in giardino anche a studiare. boh.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria