17°

32°

Quartieri-Frazioni

Parco Nord: il supermarket della droga

Parco Nord: il supermarket della droga
21

Margherita Portelli

Si trasforma al tramonto, il Parco Nord.

Una macchia verde nel cuore della città, una ferita di vegeta­zione tra via Paradigna e strada del Naviglio che affoga nel sole durante il giorno e che all’im­brunire inizia a popolarsi di cit­tadini: ci sono quelli che fanno un giro in bicicletta, le famiglie che accompagnano i bambini, gli anziani che si ritrovano per una briscola.

E poi ci sono loro: quegli ha­bitué che ormai da anni sanno che, se si vuole comprare un pò di droga, al Parco del Naviglio non si sbaglia.

Parlando con i residenti della zona c'è chi definisce il parco «un supermercato a cielo aperto che appena fa sera apre i bat­tenti ».

Tutti lo sanno, i pusher tro­vano rifugio nel cortile della vec­chia casa abbandonata - fuori dalla portata delle telecamere - e nessuno fa niente...
 

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    19 Agosto @ 16.59

    "Il commento di Maria, anche se lei stessa lo definisce provocatorio è serio e deve fare riflettere. Con ogni probabilità si tratta di incompetenza o di mancata volontà di reprimere il fenomeno. D'altra parte, andare ad arrestare uno spacciatore, quando nella maggioranza dei casi si tratta di disperati senza un soldo, comporta un mancato incasso e anzi, una spesa per la società. Fermare invece un cristiano in auto, farlo soffiare per vedere se invece di una birra ne ha bevute due, comporta un iter che muove un sacco di soldi ( flusso ovviamente in uscita dal cittadino). non a caso hanno dato il benestrare ad una birreria all'interno del parco stesso ( che tra l'altro è un bel posto) quindi, se entri nel parco per spacciare non fa niente, ma se entri per bere due birre quando esci ti fregano ! non c'è molto altro da aggiungere. Le telecamere? le telecamere signori non servono a niente... innanzitutto sarebbe utile sapere quante di esse sono vere, quante di esse sono realmente collegate alle varie centrali, e, ammesso che siano collegate, bisogna vedere se sono in modalità registrazione. ( un inchiesta della stampa locale sarebbe interessante). Un'aggiunta per la cronaca... oltre allo spaccio in quelle zone, pista ciclabile di via benedetta inclusa, il problema più grave dello spaccio è l'abbandono di siringhe usate un pò dappertutto. Lo spacciatore, se paragonato alla possibilità di contrarre malattie di vario tipo, diventa quasi trascurabile. Diamo le giuste priorità alle cose. certo è che se si eliminano gli spacciatori, si eliminano anche le siringhe... Ciao testoni:) "

    Rispondi

  • Gio

    19 Agosto @ 09.25

    Se quando le forze dell'ordine fanno "un errore" o presunto tale ci scagliamo contro è impossibile ppoi pretendere !

    Rispondi

  • wolf

    18 Agosto @ 23.59

    >Essendo un abitante del quartiere S.Leonardo, conosco molto bene la storia della nascita del Parco Nord e quel LERCIUME che purtroppo oggi è diventato….nei primi anni novanta, la Giunta Comunale di sinistra, presentò ai Consiglieri della relativa Circoscrizione, tale progetto, dato che lo scrivente all’epoca era un Consigliere di tale Circoscrizione, pur essendo all’opposizione, votai per l’attuazione di tale progetto e così tutto il Consiglio, in quanto il quartiere medesimo di fatto non aveva un’area verde attrezzata che consentisse agli abitanti un momento di svago e di tranquillità….ma allo stesso tempo, feci presente che si doveva vigilare per impedire cha tale parco NON si tramutasse in uno squallido ritrovo di tossicodipendenti !!.....detto fatto ci ritroviamo ai giorni d’oggi in una situazione VOMITEVOLE e fuori da ogni logica civile…..in alcune recenti occasioni, sono andato a passeggiare con il mio cane all’interno del parco di che trattasi e posso garantire che per essere veramente sicuri ci vorrebbe la “pistola”, NON giocattolo ma vera naturalmente, solo per tutelare la propria sacrosanta incolumità fisica, la famosa “LEGITTIMA DIFESA” NON consentita in questo bel paese di BENPENSANTI CATTO-COMUNISTI, fallimentari sotto tutti profili della sicurezza del cittadino e NON solo !….ma è mai possibile che tutti i parchi cittadini abbiano questa eclatante INDEGNA CARATTERISTICA ?.....la verità è che NON siamo più sicuri da nessuna parte della città…poche BALLE….comprese le ASSURDITA’ che ci vengono a raccontare nelle TV locali attraverso alcune interviste ai commercianti di Via Garibaldi e dato che fino a poco tempo fa, pure io ero un commerciante in tale zona, NON ho nessuna difficoltà affermare che NON si poteva più lavorare in assoluta tranquillità….ma fatemi capire, un titolare di un bar che cosa può dichiarare per rimanere fuori dai guai ?!....magari ritrovarsi al mattino il proprio locale distrutto ?.....e chi paga ??....si provi intervistare solo verbalmente questi commercianti senza pubblicare immagini relative alla propria attività nonché i loro dati personali, forse avremo la giusta misura della situazione……e poi BASTA con la barzelletta che chi governa l’Italia da alcuni anni è la DESTRA !......Berlusconi di DESTRA ?!.....finge solo per avere i numeri percentuali della maggioranza e quindi tenere buono, PER ORA, chi veramente vorrebbe attuare da tempo la tanto agognata PULIZIA !......nel momento in cui si BECCA uno spacciatore EXTRACOMUNITARIO o ITALIANO, lo si appenda ad uno dei tanti alberi dei parchi cittadini, lasciandolo penzolare il tempo necessario….non per ripetermi: “colpirne uno per educarne 100” !!.....

    Rispondi

  • gabs

    18 Agosto @ 22.38

    Se tutti sanno ma nessuno fa niente una ragione pur ci sarà......che una zona franca a ridosso della tangenziale in modo da ripulire il centro da pusher stranieri e tossici nostrani sia molto funzionale alla città vetrina???

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    18 Agosto @ 19.33

    Per "brava la neoreporter" - Le cose ovvie, al mondo, sono tante: compresa quella di avere l'onestà intellettuale di firmare una simile lezioncina... Ma soprattutto, anzichè prendertela con noi o con chi ha firmato l'articolo, leggendoci oltretutto quello che volevi leggere ma che nessuno ha scritto, potresti chiedere agli abitanti della zona se è poi tutto così ovvio o banale o inutile... Quanto al polo nord, forse sarebbe più intelligente provare a discutere insieme la realtà che abbiamo intorno a noi. Criticandoci pure liberamente, ma scendendo da una facile (e anonima) cattedra, e magari con qualche proposta. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

1commento

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione