Quartieri-Frazioni

Dradi: «Inaccettabile l'abbattimento di 4 alberi»

Dradi: «Inaccettabile l'abbattimento di 4 alberi»
2

Ilaria Graziosi

«Un’azione politicamente inaccettabile». Così il presidente di Legambiente Parma, Francesco Dradi, definisce l’abbattimento dei quattro cedri del Libano avvenuto lo scorso 22 settembre in via Duca Alessandro. «Non capisco come - ha dichiarato Dradi - senza una concreta motivazione un privato possa procedere e fare abbattere non uno, ma quattro alberi». La risposta arriva dall’assessorato all’Ambiente, in merito all’interpellanza del consigliere Marco Ablondi: «Si tratta - fa sapere la Sassi - di un’operazione che ha ricevuto il via libera dal Comune, applicando il  vecchio regolamento del verde: l’autorizzazione, infatti, è datata 9 novembre 2009 e ha durata di un anno». Anche la responsabile del verde pubblico, Angela Zaffignani, spiega così la vicenda. «Con l’approvazione da parte del Consiglio comunale, il 15 dicembre 2009 è entrato in vigore - andando a sostituire il precedente che risaliva al 2004 - il nuovo regolamento del verde cittadino: per quanto riguarda l’abbattimento degli alberi privati, da quella data, è consentito solo in caso di morte, grave patologia o avanzato deperimento della pianta. Ovviamente anche nell’eventualità che la pianta rappresenti un pericolo per l’incolumità delle persone. In uno di questi casi, nel momento in cui si decida di fare richiesta di abbattimento, è necessario presentare un’istanza all’Amministrazione comunale almeno 30 giorni prima: in seguito alla verifica di un nostro tecnico sulle effettive condizioni della pianta, si procede con l’abbattimento. Ma il privato in questione ha fatto domanda prima del 15 dicembre 2009, e così non ha dovuto presentare le motivazioni sopra richieste». L’Amministrazione comunale ha richiesto comunque che ora, proprio in seguito dell’abbattimento, vengano messi a dimora 14 alberi. L’assessorato all’Ambiente spiega anche che «riguardo all’abbattimento di un bagolaro in via Montanara è stato autorizzato in quanto ostacolo alla realizzazione di opera pubblica o di pubblica utilità. L’alberatura pubblica abbattuta sarà sostituita da 10 piante che saranno inserite nel quartiere Montanara. In merito, invece, al ciliegio seccato di cui si fa riferimento nell’interpellanza, si precisa che l’albero si trova nelle vicinanze del canale Maggiore e non del Naviglio, e che il suo abbattimento è già stato inserito negli interventi sulle alberature programmate nel prossimo autunno-inverno». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    29 Settembre @ 20.05

    E' una cosa di un'inaudita gravità, bisogna indire subito una grande manufestazione pubblica

    Rispondi

  • chiara

    29 Settembre @ 18.39

    Gli alberi di via Torelli partecipano sentitamente al lutto degli alberi di via Duca Alessandro. Ringraziano l'Enia per le amorevoli cure prestate fino agli ultimi istanti. No fiori ma opere pubbliche!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il "balletto" del ghiaccio di Montreal

doctor web

Montreal, ecco cosa succede se la strada si può solo... pattinare Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Incornato da un toro: grave allevatore

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

3commenti

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

tg parma

Festival Verdi: a rischio il finanziamento Video

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio

Da venerdì 9 dicembre a domenica 8 gennaio tornano le iniziative del Cinefotoclub

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video