19°

34°

Quartieri-Frazioni

Scontro sul fotovoltaico

Scontro sul fotovoltaico
Ricevi gratis le news
4

 Scatena le polemiche il nuovo impianto fotovoltaico di strada Borgazzo (zona via Traversetolo). Il Pd attacca  parlando di «aberrante deliberazione» del Comune. Il Comune risponde ricordando che questi impianti, in base alla legge, non possono essere vietati o fermati in alcun modo dalle amministrazioni comunali. Nella sua lettera aperta al sindaco  il gruppo  Pd sottolinea che  «con  tale deliberazione e in cambio di un “piatto di lenticchie” (2,8 milioni di euro in vent'anni), verrebbe consentita al Comune di Brembate di Sopra (Bergamo) la costruzione di un nuovo impianto fotovoltaico, di potenza pari a 8,5 mwp». La decisione, secondo il Pd,  «prefigura una vera e propria svendita di una parte, per di più pregiata, del territorio comunale, per consentire ad un altro Comune - meraviglia delle meraviglie! - un puro e semplice investimento a fini di lucro, come un qualsiasi imprenditore industriale. Vogliamo scherzare? Al Comune di Parma cosa torna, oltre all'elemosina di  2,8 milioni di euro in vent'anni? La deturpazione della zona è stata considerata?».  L’assessore all’Urbanistica, Francesco Manfredi ricorda che «esiste una legge nazionale che autorizza i privati a realizzare quel tipo di intervento, a prescindere dalla volontà dei Comuni, una norma, tra l’altro, recentemente confermata da una pronuncia della Corte Costituzionale. Il tema della collocazione sul territorio degli impianti fotovoltaici sta diventando un problema serio per tutti i Comuni italiani, e soprattutto per quelli di Parma, dato che né Regione Emilia Romagna né la Provincia, hanno ancora approvato i loro Piani energetici, impedendo di fatto ai Comuni di porre limiti quantitativi a questi impianti», dice Manfredi. E ricorda che  «l’Amministrazione comunale è riuscita tuttavia ad imporre delle modifiche significative alla tipologia di impianto previsto, riducendone la superficie da 44 a 17 ettari, in modo da ridurre l’impatto territoriale, e abbassando l’altezza dei pannelli da 8 a 3 metri per limitare l’impatto visivo».
Secondo il Pd  non basterebbe «una deliberazione di variante al Regolamento urbanistico edilizio (ennesima illegalità urbanistica), per giustificare questa operazione». Tesi smentita da Manfredi: «Il Comune ha sospeso la procedura di rilascio della Dichiarazione di inizio attività, chiesta dagli attuatori dell’impianto, e ha imposto una procedura che prevede una variante al Regolamento urbanistico  per sottoporre gli interventi  al consiglio comunale». 
Il gruppo democratico si rivolge quindi al sindaco Vignali:  «E' con decisioni di questo tipo che pensi di tutelare gli interessi della città? E' con decisioni di questo tipo che marchi la tua differenza civica?». E avanza dubbi di carattere politico: «Questa svendita non costituirà il riscontro positivo ad un rispettoso interessamento di altissimi esponenti della Lega Nord? O non si tratterà di un pre-accordo con la stessa Lega Nord, in vista delle elezioni del 2012? Se vuoi dimostrare, nei fatti, che i nostri dubbi sono “strumentali”, porta, nella prossima seduta del consiglio comunale, la revoca della deliberazione». 
Quanto  al contributo da 2,8 milioni giudicato un’elemosina dall’opposizione, Manfredi ricorda le proteste dell'opposizione «contro la perequazione e le risorse che l’Amministrazione chiede come compensazione degli interventi edili realizzati sul territorio. Risorse sempre giudicate eccessive dagli stessi consiglieri. E’ dunque evidente che i rappresentanti del centro sinistra hanno perso un’altra occasione per dimostrarsi amministratori seri, competenti e coerenti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    13 Novembre @ 10.31

    Proprio questa mattina si parlava del 'riflesso' del calore solare dovuto ai ghiacciai, all'assorbimento da parte della terra e i pannelli cosa fanno? non è tanto il suo rendimento in base a una coltura o al fotovoltaico. Ammesso che il suo rendimento agricolo renda 10, se il fotovoltaico rende 11 è sufficiente, non si può pretendere 50 nessuno investirebbe!. Una domanda ai compagni: come mai a modena il termovalorizzatore è stato messo in opera e a Parma non si può costruire? miracolo della politica? che schifo!

    Rispondi

  • massimo

    02 Novembre @ 09.07

    il PD afferma "«prefigura una vera e propria svendita di una parte, per di più pregiata, del territorio comunale>> peccato che per il territorio comunale del Nord, meno pregiato, abbiate votato a favore del Termovalorizzatore quindi , a mio modo di vedere, dovreste avere il buon senso di essere più coerenti.

    Rispondi

  • sabcarrera

    01 Novembre @ 14.38

    Il fotovoltaico - Una truffa, ma nessuno ha l'interesse o il coraggio di dirlo. Fate bene i conti e vi convincerete che stiamo rovinando l'ambiente per riempire le tasche di grossi produttori. I campi incolti danno una resa energetica maggiore come biomassa.

    Rispondi

  • Angelo T.

    01 Novembre @ 09.24

    E' aberrante subire senza reagire uno "stupro" ambientale senza neppure un vantaggio pubblico locale. SI DEVE trovare il modo di impedirlo!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco non ci sta e scrive al ministro dell'Interno

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

6commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Fred Nyantakyi resterà a vivere in città: "Parma non lo lasci solo" Video

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

cantiere

Via Mazzini, parte la riqualificazione dei portici Foto

panocchia

Auto fuori strada: liberato il conducente incastrato tra le lamiere

2commenti

via fleming

Urta un veicolo in sosta e finisce con l'auto a ruote all'aria Foto

Alimentare

Sciopero e presidio alla Froneri (ex Nestlé)

1commento

CONFCONSUMATORI

Energia e gas: boom di reclami contro le maxi bollette

Dagli errori di fatturazione alle attivazioni mai richieste: scoppia la protesta

2commenti

Tribunale

Stalker violento condannato a tre anni

carabinieri

Rapina in banca con sequestro a Busseto: arrestati in tre

Inchiesta

Le casalinghe a Parma, pareri a confronto

6commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

VENEZIA

L'incendio di Londra: mille persone al funerale di Marco, morto assieme a Gloria

SPORT

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

10commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel