-7°

Quartieri-Frazioni

Dopo cinquantatré anni chiude la salumeria di via Mascagni

Dopo cinquantatré anni chiude la salumeria di via Mascagni
0

Lorenzo Sartorio
Quest’anno, per la Vigilia di Natale, la signora Ilva, non potrà più fare il caffè e portarlo ai suoi salumieri di fiducia. Infatti,  fra pochi giorni  la storica salumeria di via Mascagni, dopo 53 anni di onorato servizio,  chiuderà per sempre. 
La bottega fu inaugurata  nel 1958 in una via Mascagni che delimitava i sempre più sottili confini tra città e prima campagna  in quanto,  a poca distanza dalla strada, incombevano campi di frumento ed erba medica. Fu Alberto Merusi  il primo gestore della storica salumeria del quartiere Lubiana e,  forte della sua professionalità,  ben presto il negozio registrò un successo straordinario. Merusi,  salumiere all’antica e maestro norcino, uno di quelli che usava ancora  tenere  a portata di mano e di naso  l’appuntito  osso di cavallo per sondare  la qualità dei salumi, riuscì  a creare in poco tempo un tempio dei profumi e dei sapori innalzato ad onore e gloria dell’agroalimentare parmigiano. Una volta appeso il grembiule al chiodo e deposto l’osso di cavallo nel cassetto, a Merusi  subentrarono  Angelo Alifraco  e Nello Alfieri, due brave persone  che hanno portato avanti la bottega fino a oggi e  ben presto  sposarono la filosofia  del loro predecessore in una  continuità fatta di prodotti  eccellenti.  Infatti i loro cavalli di battaglia  furono,  in primis,  il prosciutto  crudo e il parmigiano. A dare una mano ai due soci, per qualche anno dietro il banco,  c'è stato anche il fedele Sante che,  fin dagli inizi,  fu l’ombra di Merusi. I tempi sono cambiati, gli anni  sono volati ed è arrivato il momento di staccare  la spina e godersi  la meritata pensione. Ed allora, sia Angelo che Nello,  hanno deciso di porre la parola fine a questa  bella fiaba di gusti e  sapori. Ma quanti ricordi ! Nella bottega che i due soci,  rinnovarono al loro subentro nella gestione,  entrarono tanti clienti: industriali, dirigenti d’azienda, medici, avvocati , direttori di  banca,  gente comune,  tante «rezdore» e anche alcuni calciatori cari al cuore crociato come Mussi, Melli e Ballotta. Ma la fama di Alifraco e Alfieri,  ha varcato  le mura ducali al punto che, a fare provviste di «crudo» e «parmigiano»,  per diversi anni,  si avvicendarono  alcuni importanti imprenditori  lombardi. Un po' di commozione si avverte in questi giorni di pre-chiusura mentre,  come in un avvincente film in bianco e  nero, dinanzi agli occhi dei due protagonisti, sfilano i titoli  di coda in grado di suscitare  amabili amarcord fatti di tanti anni di professionalità  e altrettanta cortesia. Cose d’altri tempi!!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

usa

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

1commento

maradona

calcio

Maradona torna a Napoli: tifo da stadio sotto l'hotel Video

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa

Collecchio

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa Foto

Le foto sono state pubblicate su Facebook

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

6commenti

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

2commenti

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

14commenti

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

La storia

In via Po circondati dal degrado

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

Lega Pro

La Top 11 del girone B

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

meteo

Domenica coi fiocchi: la neve imbianca il Parmense

Inviate le vostre foto

2commenti

natura

Cronache di ghiaccio: un Appennino di gelida bellezza Foto

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

KIRGHIZISTAN

Aereo caduto a Biskek, forse errore umano

BOLOGNA

Stupra disabile nel bagno di un bar: la Lega Nord chiede la castrazione chimica

SOCIETA'

curiosità

E' il "lunedì nero": è considerato il giorno più triste dell'anno

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

tennis

Australia Open: Vinci e Schiavone ko all'esordio

CURIOSITA'

Usa

Lo storico circo Barnum chiude il tendone Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video