14°

Quartieri-Frazioni

Dopo cinquantatré anni chiude la salumeria di via Mascagni

Dopo cinquantatré anni chiude la salumeria di via Mascagni
0

Lorenzo Sartorio
Quest’anno, per la Vigilia di Natale, la signora Ilva, non potrà più fare il caffè e portarlo ai suoi salumieri di fiducia. Infatti,  fra pochi giorni  la storica salumeria di via Mascagni, dopo 53 anni di onorato servizio,  chiuderà per sempre. 
La bottega fu inaugurata  nel 1958 in una via Mascagni che delimitava i sempre più sottili confini tra città e prima campagna  in quanto,  a poca distanza dalla strada, incombevano campi di frumento ed erba medica. Fu Alberto Merusi  il primo gestore della storica salumeria del quartiere Lubiana e,  forte della sua professionalità,  ben presto il negozio registrò un successo straordinario. Merusi,  salumiere all’antica e maestro norcino, uno di quelli che usava ancora  tenere  a portata di mano e di naso  l’appuntito  osso di cavallo per sondare  la qualità dei salumi, riuscì  a creare in poco tempo un tempio dei profumi e dei sapori innalzato ad onore e gloria dell’agroalimentare parmigiano. Una volta appeso il grembiule al chiodo e deposto l’osso di cavallo nel cassetto, a Merusi  subentrarono  Angelo Alifraco  e Nello Alfieri, due brave persone  che hanno portato avanti la bottega fino a oggi e  ben presto  sposarono la filosofia  del loro predecessore in una  continuità fatta di prodotti  eccellenti.  Infatti i loro cavalli di battaglia  furono,  in primis,  il prosciutto  crudo e il parmigiano. A dare una mano ai due soci, per qualche anno dietro il banco,  c'è stato anche il fedele Sante che,  fin dagli inizi,  fu l’ombra di Merusi. I tempi sono cambiati, gli anni  sono volati ed è arrivato il momento di staccare  la spina e godersi  la meritata pensione. Ed allora, sia Angelo che Nello,  hanno deciso di porre la parola fine a questa  bella fiaba di gusti e  sapori. Ma quanti ricordi ! Nella bottega che i due soci,  rinnovarono al loro subentro nella gestione,  entrarono tanti clienti: industriali, dirigenti d’azienda, medici, avvocati , direttori di  banca,  gente comune,  tante «rezdore» e anche alcuni calciatori cari al cuore crociato come Mussi, Melli e Ballotta. Ma la fama di Alifraco e Alfieri,  ha varcato  le mura ducali al punto che, a fare provviste di «crudo» e «parmigiano»,  per diversi anni,  si avvicendarono  alcuni importanti imprenditori  lombardi. Un po' di commozione si avverte in questi giorni di pre-chiusura mentre,  come in un avvincente film in bianco e  nero, dinanzi agli occhi dei due protagonisti, sfilano i titoli  di coda in grado di suscitare  amabili amarcord fatti di tanti anni di professionalità  e altrettanta cortesia. Cose d’altri tempi!!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia