16°

Quartieri-Frazioni

Via Emilia Est, sotto accusa le "minirotatorie"

Via Emilia Est, sotto accusa le "minirotatorie"
3

Gian Luca Zurlini
Dovevano essere, nelle intenzioni, il «toccasana» dell'intenso traffico che gravita su via Emilia Est e via Emilio Lepido.  In realtà, una volta entrate in funzione, le tre «minirotatorie» realizzate agli incroci con via Lisoni, via Bruxelles e via Del Bono hanno rivelato gravi limiti e, soprattutto, non hanno risolto quasi per niente i problemi della viabilità, forse addirittura aggravandoli.  Per adesso, la situazione è sotto controllo grazie alla stagione estiva  che ha portato una forte riduzione del traffico, ma alla riapertura delle scuole e, soprattutto, con il ritorno del maltempo molti temono un «blocco» catastrofico del traffico in tutta la zona.
Cosa non funziona
Le tre rotatorie hanno una dimensione talmente ristretta che sono difficili addirittura da vedere.  Ma il vero problema nasce dal fatto che se qualcuno ha la malcapitata idea di utilizzarle per effettuare un'inversione di marcia deve «calibrare» al massimo la sterzata. In caso contrario, rischia di rimanere ingloriosamente bloccato all'uscita della rotatoria contro gli implacabili colonnotti in ghisa messi a protezione del marciapiede e della pista ciclabile. Un caso eclatante è poi quello dei furgoncini, che nella zona sono numerosissimi: di fatto per uno di questi mezzi utilizzare queste rotatorie è una vera e propria impresa se non si sormonta almeno una metà dello spartitraffico centrale.
La segnaletica carente
Molto carente è anche la segnaletica, in parte ancora provvisoria, che delimita le nuove minirotatorie. In particolare, i «coni» centrali sono quasi invisibili e pensando alle buie serate d'autunno e d'inverno non è difficile credere che le difficoltà aumenteranno.
 Il «tornante» da via Del Bono
Davvero poco riuscito è anche il sistema di svolta verso la città per chi proviene da via Del Bono. Quella che con il semaforo era una semplice svolta a sinistra, con la rotatoria è diventata un vero e proprio tornante da compiere in pochi metri di spazio, tanto che non pochi sono gli automobilisti che imboccano contromano la rotatoria per svoltare verso la città. Se è vero che l'incrocio è disassato, è però altrettanto vero che basta osservare per qualche minuto gli equilibrismi cui sono costretti gli automobilisti per capire che qualcosa nel progetto andrebbe rivisto.
I problemi per i mezzi pesanti
Un'altra difficoltà vistosa è quella che riguarda i mezzi pesanti, in particolare i bus (ben tre le linee urbane coinvolte), le autocisterne, che in quel tratto di strada transitano numerose, vista la presenza di molti distributori e le bisarche che portano auto alle concessionarie. Ad avere la peggio sono soprattutto i passeggeri in piedi dei bus nelle ore di punta, visto che la ristrettezza delle corsie fa sì che i «bisonti» possano passare soltano «montando» in parte sul cono centrale, con gli inevitabili scossoni che questo comporta.
Problemi di scorrevolezza
Da ultimo, va poi sottolineato che le rotatorie, con relativi cordoli di restringimento delle corsie, sono stati inseriti su una strada che, al di là delle disquisizioni teoriche sul fatto che si trovi all'interno della città, è ancora di fatto un attraversamento obbligato per chi si reca in quella zona della città. In quel punto, infatti, la tangenziale ha una distanza di quasi 3 chilometri fra l'uscita di via Mantova e quella di San Lazzaro, il che rende inevitabile il transito sulla via Emilia di tutti quelli che devono recarsi a un indirizzo di questa zona. E allora, in attesa di soluzioni diverse, sarebbe forse il caso di dare maggiore scorrevolezza a una via che queste minirotatorie rischiano di trasformare nelle ore di punta in un solo, lungo «serpentone d'acciaio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto e giancarla

    08 Luglio @ 10.56

    c'è da sperare in un ripensamento,anche la rotonda che stanno finendo,vi agiovenale/angolo conad,verso Reggio,incanala proprio bene il traffico le corsie sono strette,

    Rispondi

  • mario

    04 Luglio @ 14.50

    A proposito di rotatorie segnalo che in via montanara nelle vicinanze del sottopasso della tangenziale i lavori sono stati abbandonati da circa dieci giorni con un grosso disagio per chi la percorre , ricordo che ormai e' circa due anni che la via Montanara e' un cantiere aperto e per chi la percorre verso Parma puo contare ben 5 rotatorie in un chilometro ma saranno veramente utili ? e come mai non c'e' piu' traccia di operai , non sara' per caso effetto dello scandalo ........ma ?

    Rispondi

  • carlo

    03 Luglio @ 23.09

    inutili, ridicole, dispendiose. l'ennesimo esempio di malagestione dei fondi pubblici a favore dei soliti privati a corto di lavoro.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Piazzale Dalla Chiesa assediata dal degrado

Emergenza

Piazzale Dalla Chiesa assediata dal degrado

carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

Corniglio

Lupo morto avvelenato

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

Calcio

Parma, che bel poker

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno fino al 31 marzo

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

INTERVISTA

Fresu: «Il mio festival jazz a km 0»

Fede

Viaggio nel cattolicesimo, la mappa delle diocesi

SORBOLO

Verde pubblico, gestione a costo zero

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

21commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017