12°

24°

Quartieri-Frazioni

Via Emilia Est, sotto accusa le "minirotatorie"

Via Emilia Est, sotto accusa le "minirotatorie"
Ricevi gratis le news
3

Gian Luca Zurlini
Dovevano essere, nelle intenzioni, il «toccasana» dell'intenso traffico che gravita su via Emilia Est e via Emilio Lepido.  In realtà, una volta entrate in funzione, le tre «minirotatorie» realizzate agli incroci con via Lisoni, via Bruxelles e via Del Bono hanno rivelato gravi limiti e, soprattutto, non hanno risolto quasi per niente i problemi della viabilità, forse addirittura aggravandoli.  Per adesso, la situazione è sotto controllo grazie alla stagione estiva  che ha portato una forte riduzione del traffico, ma alla riapertura delle scuole e, soprattutto, con il ritorno del maltempo molti temono un «blocco» catastrofico del traffico in tutta la zona.
Cosa non funziona
Le tre rotatorie hanno una dimensione talmente ristretta che sono difficili addirittura da vedere.  Ma il vero problema nasce dal fatto che se qualcuno ha la malcapitata idea di utilizzarle per effettuare un'inversione di marcia deve «calibrare» al massimo la sterzata. In caso contrario, rischia di rimanere ingloriosamente bloccato all'uscita della rotatoria contro gli implacabili colonnotti in ghisa messi a protezione del marciapiede e della pista ciclabile. Un caso eclatante è poi quello dei furgoncini, che nella zona sono numerosissimi: di fatto per uno di questi mezzi utilizzare queste rotatorie è una vera e propria impresa se non si sormonta almeno una metà dello spartitraffico centrale.
La segnaletica carente
Molto carente è anche la segnaletica, in parte ancora provvisoria, che delimita le nuove minirotatorie. In particolare, i «coni» centrali sono quasi invisibili e pensando alle buie serate d'autunno e d'inverno non è difficile credere che le difficoltà aumenteranno.
 Il «tornante» da via Del Bono
Davvero poco riuscito è anche il sistema di svolta verso la città per chi proviene da via Del Bono. Quella che con il semaforo era una semplice svolta a sinistra, con la rotatoria è diventata un vero e proprio tornante da compiere in pochi metri di spazio, tanto che non pochi sono gli automobilisti che imboccano contromano la rotatoria per svoltare verso la città. Se è vero che l'incrocio è disassato, è però altrettanto vero che basta osservare per qualche minuto gli equilibrismi cui sono costretti gli automobilisti per capire che qualcosa nel progetto andrebbe rivisto.
I problemi per i mezzi pesanti
Un'altra difficoltà vistosa è quella che riguarda i mezzi pesanti, in particolare i bus (ben tre le linee urbane coinvolte), le autocisterne, che in quel tratto di strada transitano numerose, vista la presenza di molti distributori e le bisarche che portano auto alle concessionarie. Ad avere la peggio sono soprattutto i passeggeri in piedi dei bus nelle ore di punta, visto che la ristrettezza delle corsie fa sì che i «bisonti» possano passare soltano «montando» in parte sul cono centrale, con gli inevitabili scossoni che questo comporta.
Problemi di scorrevolezza
Da ultimo, va poi sottolineato che le rotatorie, con relativi cordoli di restringimento delle corsie, sono stati inseriti su una strada che, al di là delle disquisizioni teoriche sul fatto che si trovi all'interno della città, è ancora di fatto un attraversamento obbligato per chi si reca in quella zona della città. In quel punto, infatti, la tangenziale ha una distanza di quasi 3 chilometri fra l'uscita di via Mantova e quella di San Lazzaro, il che rende inevitabile il transito sulla via Emilia di tutti quelli che devono recarsi a un indirizzo di questa zona. E allora, in attesa di soluzioni diverse, sarebbe forse il caso di dare maggiore scorrevolezza a una via che queste minirotatorie rischiano di trasformare nelle ore di punta in un solo, lungo «serpentone d'acciaio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto e giancarla

    08 Luglio @ 10.56

    c'è da sperare in un ripensamento,anche la rotonda che stanno finendo,vi agiovenale/angolo conad,verso Reggio,incanala proprio bene il traffico le corsie sono strette,

    Rispondi

  • mario

    04 Luglio @ 14.50

    A proposito di rotatorie segnalo che in via montanara nelle vicinanze del sottopasso della tangenziale i lavori sono stati abbandonati da circa dieci giorni con un grosso disagio per chi la percorre , ricordo che ormai e' circa due anni che la via Montanara e' un cantiere aperto e per chi la percorre verso Parma puo contare ben 5 rotatorie in un chilometro ma saranno veramente utili ? e come mai non c'e' piu' traccia di operai , non sara' per caso effetto dello scandalo ........ma ?

    Rispondi

  • carlo

    03 Luglio @ 23.09

    inutili, ridicole, dispendiose. l'ennesimo esempio di malagestione dei fondi pubblici a favore dei soliti privati a corto di lavoro.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

3commenti

in serata

Rapina con coltello nella farmacia di via Trieste: due ladri in fuga

anteprima gazzetta

Caso Villa Alba: nuovi sospetti

I prossimi avversari

Non solo ottimismo in laguna: "Parma, nuova rivalità"

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

arezzo

Furto di una collana d'oro, auto affittata a Parma. 27enne nei guai

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

8commenti

OLTRETORRENTE

Scoperto a rubare biciclette, si nasconde sotto a un'auto ma la polizia lo blocca: arrestato

Un residente ha visto un 24enne marocchino, di notte, dal videocitofono e ha chiamato il 113

10commenti

nel pomeriggio

Incidente auto-minicar in p.le Volta: un 38enne al pronto soccorso

Sant'Ilario d'Enza

Si appostano in strada con ascia e coltello per un regolamento di conti: denunciati due russi

Ai carabinieri, i due uomini hanno detto "Siamo di passaggio". In realtà, da oltre un'ora si aggiravano per il paese

1commento

FIDENZA

Addio commosso a Filippo Nencini

Danza

Rebecca Bianchi nominata ètoile dell'Opera di Roma

gazzareporter

"Scena giornaliera del Maria Luigia"

AGROINDUSTRIA

Rainieri e Fabbri: “Il Ceta danneggia l’agricoltura dell’Emilia-Romagna”

PARMA

Incidente in via Rondizzoni

Sul posto il personale del 118 e i vigili del fuoco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

ITALIA/MONDO

Francia

E' morta Liliane Bettencourt, lady L’Oreal: la donna più ricca del mondo aveva 94 anni

legge elettorale

Presentato il Rosatellum bis. Come funziona Video

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte