11°

25°

Quartieri-Frazioni

Addio a Gino De Simoni il "molètta" di via Bixio

Addio a Gino De Simoni il "molètta" di via Bixio
0

 Lorenzo  Sartorio

Una volta si chiamavano «molètta» e giravano   borghi, piazze e corti contadine con la loro bici sulla quale avevano installato  una  mini officina per affilare  coltelli, forbici  e attrezzi  da taglio per la campagna. Poi anche  gli arrotini,   seguendo  la corsa del tempo,  si sono evoluti fino ad aprire  negozi  dove,  non solo si affilano i coltelli  con sofisticate  apparecchiature  computerizzate, ma si vende   pregiata coltelleria, casalinghi   e altri oggetti.  Gino De Simoni, scomparso  nei giorni scorsi  all’età  di 90 anni,  fu un «molètta» che, innanzitutto,  amò tantissimo  il proprio mestiere  che iniziò  a fare dalla gavetta,  ossia da ragazzo,  per poi   finire  in bellezza con un  bel negozio  in  strada Bixio ora gestito  dai figli Felice e Cristina.  Parmigiano del sasso,  terminata  la scuola elementare, Gino,  entrò nel mondo del lavoro  come  «ragazzo spazzola» nella botteguccia  di  un barbiere  di Sorbolo, quindi  come praticante da un «figaro» di via Farini.  Ma quella, evidentemente,  fra pennelli,  schiuma da barba, brillantina  e  forbici, non era la sua strada.  E siccome  Ghielmi , lo storico  negozio di coltelleria   di strada  Farini cercava  un  apprendista,   De Simoni,  appena  notato  il cartello appeso alla porta dell’importante negozio,  si fiondò dal titolare  offrendo la sua mano d’opera.   Quel ragazzino,   molto  sveglio  e intraprendente  conosceva   già  gli  attrezzi da taglio e,  questa,  fu una delle molli per farlo assumere.   Terminata  la  guerra che lo vide prigioniero  in Grecia,  per  alcuni  mesi,   Gino,  sostituì   un  arrotino a Fidenza  e  quindi il felice  matrimonio  con Maria Teresa della  quale rimase vedovo  due anni fa.  Ma la voglia di aprire un negozio  tutto suo era tanta oltre  rappresentare  il sogno della sua vita.   Infatti la  prima  bottega,   De Simoni,  la aprì nel 1947  all’ombra  del campanile  dell’Annunziata in  borgo Gian Battista  Fornovo (il popolare «bórog d’j äzon»). Nel 1951 si  trasferì  in un negozio  più  ampio  in piazzale Corridoni  per poi trasferirsi   nel 1968 in  strada Bixio  dove rimase dietro il banco,  o meglio dietro  i suoi marchingegni  per arrotare,  fino  a due anni fa.  Artigiano  capace  e tenace,  carattere   estroso  e simpatico, battuta sempre  pronta  in   sagace «dialèt pramzan», loquacità  di colui che  ha dovuto trattare  una vita    con quelle esigenti «rezdore» che  gli affidavano  la lama dei  loro   coltelli e delle  loro «cortlén’ni»,   Gino,  dopo una breve malattia, assistito  dai suoi  cari e dall’adorata  nipote Anna,    se n’è andato  lasciando  di sé  il ricordo di una  persona  amabile  e di un «molètta» che non aveva  perso il gusto per  il proprio antico  mestiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Il video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Televisione

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Notte "mundial" per il compleanno di Paolo Rossi

Forte dei Marmi

Compleanno: notte "mundial" per Paolo Rossi Foto

Serata al Reset

pgn

Serata al Reset Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

stalking

STALKING

Perde la testa per una ragazza: condannato a un anno

Nigeriano perseguitava una commessa parmigiana dal 2014

3commenti

Parma

Raffica di furti: presi di mira Sporting Club, Decathlon e due appartamenti

5commenti

Inaugurazione

Nasce la Laminam: cento posti di lavoro per Borgotaro

Rinasce lo stabilimento ex Fincuoghi ed ex Kale

GAIANO

Addio a Leonardo, morto a 42 anni

Consiglio comunale

Il polo sociosanitario Lubiana San Lazzaro sarà pronto solo fra due anni Diretta

Ricordati Elisa Pavarani e Gian Franco Bellè - Pellacini contro Pizzarotti: "Pensa solo ai problemi del M5S"

IL CASO

Notte in ospedale a Miami per atleta parmigiana. Il conto: 18mila dollari

35commenti

Corsie preferenziali

Lungoparma: multe e polemiche

Multe agli "indisciplinati", rabbia dei commercianti

12commenti

Gazzetta Scuola

La prima campanella all'ospedale «Pietro Barilla»

Bar Sport

Pincolini: "Troppe critiche sul Parma, siamo solo all'inizio" Video

Processo

Aemilia: esposto di Bernini al Csm contro il pubblico ministero

IL CASO

Gatta seviziata e uccisa, scatta la denuncia

13commenti

Sosta vietata

Il giudice annulla multa in ospedale

11commenti

DIBATTITO

La bellezza contro il degrado urbano

Fidenza

In bici a Roma per l'amico malato

1commento

Aeroporto Verdi

Da novembre stop al volo per Londra Video

8commenti

Sos amici animali

Chi vuole adottare Cappuccino?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Sì, ci dimentichiamo
gli assolti

1commento

SONDAGGIO

Lungoparma:
le nuove regole sono utili?

1commento

ITALIA/MONDO

MESTRE

Adesca madre di 3 figli sui social e la violenta, arrestato

social

Il garante della privacy apre un'istruttoria su WhatsApp

SOCIETA'

Intervista

Marina Terragni: dalla violenza all'utero in affitto,
lo sguardo di una donna

duomo di Parma

Il re d'Olanda e altri ospiti blasonati al battesimo del principe Carlo Enrico: le foto

SPORT

tg parma

L'appello di Bar Sport: "Il Sant'Ilario a Giulia Ghiretti" Video

1commento

Bar Sport

"Buon compleanno, Sandro Piovani!": video-auguri 

MOTORI

SALONE

Parigi val bene una "scossa"

IL TEST

Kia cee'd,
che sorpresa
il tre cilindri