-6°

Quartieri-Frazioni

Giardino: ippocastani secchi a luglio

Giardino: ippocastani secchi a luglio
1

di Margherita Portelli

Togli il cicaleggio incessante e il vociare di bambini che rincorrono un pallone in pantaloncini, ed è autunno.
C'è un angolo del Parco Ducale in cui i caldi colori ambrati spodestano il verde anzitempo: qui, come in tutto il resto della città, gli ippocastani sono in preda a un «lepidottero minatore fogliare» che arriva dritto dai Balcani. Si chiama Cameraria horidella, e colpisce esclusivamente l’ippocastano, in particolare quello  a fiori bianchi. È un insetto  che assomiglia a una farfallina  e che mina l’integrità arborea della pianta in questione. Risultato: foglie secche in luglio e agosto.
È arrivato in Italia negli ultimi anni: «Come tutti gli insetti segue dei cicli - spiega Valentino Testi, del Consorzio fitoterapico sanitario di Parma -. Era comparso per la prima volta negli anni Novanta, e dopo il boom avevamo assistito a un periodo di stasi, quest’anno, invece, abbiamo notato nuovi attacchi consistenti».
Gli adulti di Cameraria sono farfalline di pochi millimetri, di colore ocra con striature argentee. Compaiono in maggio e si possono osservare volare attorno alla chioma degli ippocastani, ma anche appoggiate sui tronchi. Le uova vengono deposte sulla parte superiore delle foglie. Le larve neonate scavano gallerie all´interno delle foglie nutrendosi dei tessuti vegetali.
«Le piante solitamente non muoiono, ma, specialmente quelle piccole, possono rimanerne fortemente indebolite - spiega Giovanni Del Bono, professore di Biologia applicata all’istituto agrario Bocchialini -. Quando le foglie sono poche, infatti, succede che non si compie il processo di fotosintesi e la pianta non cresce».
Gli ippocastani sono numerosi, in città, non solo al Parco Ducale, ma anche sullo Stradone, in via Po e in via Enza. Attualmente, l’unica forma di prevenzione nei confronti della Cameraria consiste nella raccolta e distruzione delle foglie infestate cadute a terra entro la fine dell’inverno. Questo permette di ridurre la popolazione dell’insetto nella primavera successiva e quindi di limitare le infestazioni iniziali, anche se non risolve del tutto il problema.
 «Ci sono due tipologie di trattamenti specifici: quello a chioma, aereo, che consiste nell’irrorare la pianta con appositi preparati chimici dopo la fioritura (fine aprile, ndr), o l’endoterapia, che consiste nell’introdurre direttamente nel tronco delle piante una sostanza chimica che, attraverso il sistema vascolare, si distribuirà poi in tutta la chioma. Ovviamente in città  e luoghi affollati è sconsigliabile la terapia aerea», ci fanno notare gli esperti. «Ma  anche l’endoterapia presenta degli svantaggi, perché finisce per lasciare dei fori nel tronco - aggiunge Testi -, quindi io consiglio di usarla solo in casi estremi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Parchi e Giardini

    26 Luglio @ 12.27

    C'è anche un altro metodo di lotta in ambito biotecnologico che permette il contenimento dell'infestazione. Non è chimico ne pericoloso per uomini, animali ed ambiente. Sono delle trappole per la cattura massale degli adulti...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

2commenti

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

DOPPIO ENRICO VIII

Sorpresa al Regio: Spotti recita "muto", Zanellato canta

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

gazzareporter

Piazzale Borri, quelle dichiarazioni di (zero) amore...

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

SANT'ILARIO D'ENZA

Soldi e gioielli in freezer per "salvarli" dal mercurio: anziana truffata

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video