Quartieri-Frazioni

Corrado Medioli e la sua fisarmonica: 65 anni d'amore

Corrado Medioli e la sua fisarmonica: 65 anni d'amore
0

Margherita Portelli

Se hai cominciato a sei anni e a settantuno non hai ancora smesso, ma, anzi, senza esitazione alcuna dichiari che «finché avrò forza continuerò a farlo», allora è amore. Così è - e lo si capisce al primo sguardo - tra Corrado Medioli e la sua fisarmonica: lui la tiene davanti come fosse uno scudo, lei si fa suonare con due mani, «perché è solo così che si fa». Sembrano accarezzarsi a vicenda. Sono passati 65 anni da quando quel «compagnuccio» in colonia lo esortò a provare: da allora l’enfant prodige si manifestò e mai più se ne andò. Perché ancora oggi Corrado Medioli è un «ragazzino» che a stento riesce a stare a dietro a tutti gli impegni di un’agenda che neanche quella dei dj più in voga. A 14 anni Medioli fondò i «Players», per poi passare a «I Cadetti di Gigi Stock» (che avrebbero poi cambiato nome in «Franco Dini e Corrado»). In ultimo, l’attuale formazione: «Corrado e la sua orchestra». In città tutti lo conoscono, ma Corrado ha suonato in tutto il mondo: Italia, Inghilterra, Francia, Germania, Danimarca, Svizzera, Pakistan, Yemen. Ha inciso cinque raccolte musicali e un’antologia, e partecipato come solista a concerti tenuti dall’Orchestra Arturo Toscanini di Parma e dall’orchestra sinfonica della Bbc, a Wembley, Londra. A zonzo per l’Europa ha imparato tanto, ma a Parma, alla fine, ha sempre fatto ritorno: «Perché mi sento parmigiano dentro - spiega nel suo studio di via Condillac, quartiere Molinetto -. Ora mi dedico anche all’insegnamento, al momento attuale seguo cinque ragazzi (i Gioielli di Corrado, come recita il manifesto appeso alla parete, ndr). Tutti bravissimi». La fisarmonica, dice lui, richiede dedizione, è uno strumento completo, ma molto difficile: pesante, scomodo, in grado di prestarsi a qualsiasi genere musicale. «Io - assicura - ho studiato come un pazzo». Nella vita ne ha avute cinque, che in 60 anni non sono poi tante. «Perché è uno strumento che diventa tuo, è personalissimo - spiega -. Ci dai l’impronta del tuo modo di suonare e quella gli rimane. Ricordo la prima, (ce le ha ancora tutte in casa, ndr). Mio papà me la regalò, pagandola una follia: 170 mila lire nel 1954 era uno sproposito». Nella vita, il fisarmonicista parmigiano che ha avuto l’onore di imprimere il calco della propria mano destra al «Museo dei fisarmonicisti» di Recoaro Terme, ha fatto anche dell’altro: «Ho provato a fare l’impiegato, da ragazzo, e poi per tanto tempo ho fatto il pellettiere. Ma nei primi anni Novanta ho smesso, per dedicarmi unicamente alla mia grande passione, la musica». Quella che si faceva una volta, e che lui ripropone ancora oggi in giro per feste e locali (frequentissime anche le esibizioni di beneficienza nelle case di riposo), era diversa: «Una volta si suonava mettendoci il cuore, dovevi esprimerti con le melodie - dichiara -. Adesso, quando vedo quei musicisti e quei cantanti che fanno il playback, mi fan star male dalla rabbia, perché mi chiedo “ma, allora, che cos’hanno studiato a fare?”». Sdegno più che legittimo, se si pensa che a provarlo è uno che mai ha tradito la propria indole d’improvvisatore e che, quando un presentatore tutto imbellettato gli chiese la scaletta, al Festival internazionale della fisarmonica di Massafra, Taranto, rispose come solo un vero parmigiano avrebbe fatto: «L’unica scaletta che conosco l’è cola dil galenni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

4commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

referendum

seggi

Referendum, urne aperte e discreta affluenza. Istruzioni per l'uso

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

1commento

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

5commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

COMMENTO

Un post per i posteri

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti