20°

34°

Quartieri-Frazioni

Lavori nella zona Orzi Baganza. Cittadini in rivolta

Lavori nella zona Orzi Baganza. Cittadini in rivolta
2

Giulia Coruzzi
Calo drastico dei parcheggi, svolte strette, marciapiedi ingombranti e di altezze troppo variabili, spreco di denaro pubblico: sono queste le critiche ricorrenti dei residenti della zona  Farnese-Orzi Baganza, ora trasformato in «Zona 30». E passeggiando per il quartiere qualcuno ironizza: «Zona 30... come se in queste strade fosse possibile fare più dei 10 chilometri orari!».
La riqualificazione in atto è ormai in via di conclusione e pare non piacere a molti. Non si tratta soltanto di ostilità al cambiamento, bensì di concreti disagi che stanno movimentando tutta la serie di piccole vie parallele che vanno da via Colla a via Telesio.  Tra le novità vi è anche l'istituzione dei sensi unici, dovuti al restringimento delle carreggiate conseguente alla realizzazione dei marciapiedi. E se prima in ogni via trovavano posteggio 20/25 auto, ora sono meno di 10 quelle che conquistano uno spazio.
«Il problema non è parcheggiare a 150 metri di distanza: il punto è che anche nelle vie limitrofe a quelle di residenza la situazione è la medesima. Per cui ci ritroviamo a girare per le strade senza trovare posto e si finisce per sostare sui marciapiedi – spiega una residente di via Vico -. E non ci fidiamo nemmeno a lasciare gli specchietti delle auto aperti perché ora le strade sono strette e quando passano i camion della raccolta dei rifiuti si rischia di vederli volare via».
Eppure la richiesta di riqualificazione arrivava proprio dal quartiere, a detta dell'assessore alla Viabilità Davide Mora: «E' un progetto che nasce dalle richieste dei residenti. Fu avviato nel 2009 e approvato dal Consiglio di quartiere nel maggio dello stesso anno. Io l'ho ereditato dall'assessore che mi aveva preceduto. Fu lo stesso Consiglio di quartiere ad apportare modifiche al progetto richiedendo marciapiedi in granito, riasfaltature generali, la realizzazione di uno sfioratore delle acque reflue da porre ex novo in via Campanella. Ora si lamentano di quello che hanno  chiesto loro stessi».
Tra le proposte del Consiglio di quartiere c'erano però anche la creazione di un ponte ciclabile sul torrente Baganza, tra la pista ciclabile Orzi Baganza e il quartiere Montanara, e l'estensione del limite di velocità dei 30 km/h anche a tutta strada Farnese con posizionamento di un dosso davanti alla scuola materna. Ma a queste richieste non sarebbe stata data risposta.
 Oggi le critiche dei residenti sono feroci, specie guardando all'investimento economico. «Con tutte le necessità di Parma hanno deciso di buttare soldi qui, dove stavamo benissimo e a nessuno stava a cuore la riqualificazione  -  si sfoga un anziano -. Il bello di questo quartiere era anche il poter camminare in libertà, senza preoccuparsi se ci fosse o meno un marciapiede. Ma soprattutto bastava farne uno per via, non due larghi un metro e mezzo! E' uno spreco di denaro inaccettabile».
 Ad essere «inaccettabile» era invece l'esistenza di un quartiere che non garantisse sicurezza ai pedoni, secondo Mora: «La mia priorità sono gli utenti deboli della strada: chi va a piedi o in bicicletta ha il diritto di sentirsi sicuro. E prima, in quelle strade, la sicurezza non era garantita. L'opera ha un costo di 560 mila euro  più  Iva e sarà a carico del Comune. Ci vuole un po' di tempo per abituarsi ai cambiamenti, ma poi tutti ne trarranno giovamento». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    24 Ottobre @ 09.31

    Non riesco a comprendere con quale logica si siano svolti i lavori, in alcuni incroci non è possibile in alcun modo sterzare senza toccare con le gomme e cerchioni i marciapiedi o le auto parcheggiate. A livello tecnico non è stato rispettata alcun tipo di normativa che regolamenta i raggi di curvatura negli incroci, mi chiedo come sia stato possibile e perchè i tecnici comunali non hanno svolto controlli durante l'esecuzione.

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    12 Ottobre @ 20.04

    Parma ha dato l'esempio, in quasi tutti i comuni sono in atto opere di discutibile necessità, ed ancora più discutibili quando il bilancio è in rosso ! Strano ma vero, mezzo secolo fa i comuni non avendo soldi si guardavano bene a cone spenderli, ora pieni di debiti continuano a spendere imperterriti, tanto non pagheranno le giunte, ma i cittadini !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Daniel Day-Lewis (60 anni): "Basta film vado in pensione"

Hollywood

Daniel Day-Lewis (60 anni): "Basta film vado in pensione" Foto

Maxi murale a Rio de Janeiro: è pronto per il Guinness

record

Maxi murale a Rio de Janeiro: è pronto per il Guinness Video

Figlio di Madonna preso dal Benfica

calcio

Il figlio di Madonna preso dal Benfica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Si fa presto a dire Lambrusco

"ROSSO FRIZZANTE"

Si fa presto a dire Lambrusco. Lo speciale

di Chichibio

Lealtrenotizie

Le fiamme divorano il deposito di una disossatura: due vigili del fuoco feriti

SALA BAGANZA

Le fiamme divorano il deposito di una disossatura: due vigili del fuoco feriti Video

Salvata la fabbrica vicina. Dipendenti al lavoro nello stabilimento produttivo 

Gaione

Ladri in camera da letto, anziana finge di dormire

3commenti

via della salute

La banda degli scooter torna in azione. Ma stavolta è costretta a fuggire Foto

2commenti

tg parma

La città vissuta su una carrozzina: Scarpa e Pizzarotti in giro con Anmic Video

SPETTACOLI

Il «Sogno» inaugura l'Arena del Due

GIOVANI

Servizio civile, pochissime adesioni e il bando sta per scadere

2commenti

Paura

Fidenza: incendio in un appartamento, cinque intossicati

tragedia

Sorbolo: 40enne muore dopo una partita di calcetto Video

parma

Cercano di scipparla sul Ponte Italia: 20enne ferita

1commento

gazzareporter

I topi d'auto stavolta scelgono via Abruzzi

SONDAGGIO

Nel Parma in B preferireste rivedere Cassano o Gilardino? Votate

5commenti

I COMMENTI

Maturità, la prima prova? «Fattibile. Matematica e quizzone sono le bestie nere»

BEDONIA

Estate, risorgono i paesi disabitati

1commento

PARALIMPIADI

Ciclismo, la nuova sfida di Righetti

LIBRI

Leo Ortolani e l'arte di meravigliarsi ancora

calciomercato

Il 60% del Parma ai cinesi di Desports (a luglio): investiranno 15 milioni Video

Crespo sarà vicepresidente. L'annuncio di Marco Ferrari: "Lascio la vicepresidenza, spazio a nuove competenze"

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Da Romano», qualità a conduzione famigliare

di chichibio

ITALIA/MONDO

teramo

Dottoressa accoltellata a morte: il presunto killer si è ucciso

mafie

La Dna: 'Ndrangheta stabile in quasi tutte le Regioni.E in Emilia patto con altre organizzazioni criminali"

SOCIETA'

GUSTO

I tortelli diversi: ecco le ricette

1commento

la ricetta

La ricéta p'r i tordéj d'arbètta in djalètt Pramzàn

SPORT

Moto

Max Biaggi resta in ospedale, altra operazione

Formula 1

F1, Sainz al posto di Alonso?

MOTORI

novità

Volkswagen Arteon, salutate l'ammiraglia

TECNOLOGIA

L'auto? La proveremo sul divano. Parola di Ford