13°

23°

Quartieri-Frazioni

Luigi Lanzi, il prof che aiuta i detenuti a riscattarsi

Luigi Lanzi, il prof che aiuta i detenuti a riscattarsi
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati
Lui è «o’ professore» di via Burla, come lo chiamano i suoi allievi che vivono dietro le sbarre. Ma in carcere, tra i corridoi del 41bis, c’è finito per parlare di Cristo. Insegnante di religione del Bodoni e dell’istituto penitenziario di Parma, Luigi Lanzi racconta la sua esperienza di «prof dietro le sbarre». Nato a Traversetolo ma adottato dal quartiere Cittadella da oltre vent'anni, è considerato un vero e proprio luminare dai colleghi parmigiani.
Profondamente appassionato di umanità, cultura e con il pallino per l’arte, il signor Lanzi non ha mai avuto idea di cosa avessero combinato quegli studenti un po’ speciali che si ritrovava a lezione. «Fino all’anno scorso ho insegnato ai “ragazzi” del regime carcerario più duro – racconta con nonchalance –, dal 2011, invece, seguo una terza superiore composta da detenuti comuni». O’ professore parla liberamente ma sceglie con cautela le parole: «Non mi è mai interessata la fedina penale dei miei studenti – precisa – e comunque non potrei informarmi sui guai che hanno avuto con la giustizia. Esiste, infatti, un rigido codice da rispettare per chi s’immerge nella realtà del penitenziario. Quel che conta è la funzione rieducativa del carcere, di cui si parla troppo poco».
O’ Professore non ha la cattedra e prima di entrare a lezione impiega un buon quarto d’ora tra porte che si chiudono ermeticamente e lunghi corridoi silenziosi. Poi si trova davanti a «ragazzi» (spesso coetanei, a volte anche più vecchi di lui) di ogni età, razza e religione. «Io non faccio catechismo ma cultura – assicura Lanzi –, certo è che i miei studenti hanno una gran sete di riscatto, di recuperare quella dignità mandata in frantumi. E la figura di Cristo che si fa carico delle pene e delle colpe altrui affascina parecchi».
«Sono convinto che molti di questi aspiranti ragionieri siano finiti in cella a causa di una privazione subita – continua il prof –: magari di un’infanzia negata, di una stabilità familiare precaria, o della mancanza di cultura e lavoro. Non si tratta di una giustificazione ma di un dato di fatto». Ecco perché Lanzi si batte per «ricordare a tutti la dignità dei detenuti e il valore riabilitativo del sistema carcere». Ha un sogno: «Insegno anche al Bodoni e qualche ora al Rondani: mi piacerebbe molto “riunire” le classi almeno una volta». Una sorta di scambio culturale tra studenti e detenuti accomunati dalla passione per o’ professore: «Mi piacerebbe molto che i ragazzi visitassero il carcere per entrare in quel mondo aspro e certamente complesso, ma che non può e non deve rimanere ai bordi della società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

6commenti

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

1commento

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

disperso

Fungaiolo non fa rientro a casa: ricerche da ieri sera tra Bardi e il Piacentino

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

4commenti

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

Calcio

Del Neri sente traballare la panchina

MOTOMONDIALE

Aragon, impresa del Dottore: Valentino Rossi fa il terzo tempo, pole di Vinales

SOCIETA'

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery