Quartieri-Frazioni

Fosso-discarica davanti al centro "Le Fiorite"

Fosso-discarica davanti al centro "Le Fiorite"
Ricevi gratis le news
0

 «Le Fiorite»: il cartello scritto con morbida grafia su sfondo pastello svetta sulla via Emilia. Il «fosso-immondezzaio», invece, spicca proprio di fronte all’ingresso dei negozi. 

«E’ una vergogna, questo è il biglietto da visita del nostro centro commerciale»: cresce l’umor nero dei negozianti del polo di San Prospero. Talmente esasperati da organizzare un’autotassazione («forzata ma necessaria», sbuffano) per reperire i fondi e tombare questa «discarica a cielo aperto». «Il Comune non fa nulla, nonostante le ripetute segnalazioni - precisano piccati -. E non si è espresso neppure su quest’ultima proposta». 
Due anni di battaglia, puzzo e lerciume e ancora nessuna decisione presa. Intanto, la montagna di rifiuti gettati nel fosso che costeggia via Pennisi cresce di giorno in giorno. Come l’amarezza dei commercianti, che hanno esaurito la pazienza. La distesa di ciarpame è variopinta e variegata: bottiglie vuote (plastica e vetro naturalmente) contornate da fazzoletti logori, sacchetti di plastica, resti di cibo, preservativi usati, stracci anneriti. Il tutto ammonticchiato qua e là. 
«E’ come se qualcuno venisse a svuotare il cassonetto di casa direttamente nel fosso», si sfogano i negozianti inviperiti. «Senza contare le siringhe usate che più volte abbiamo rinvenuto in mezzo all’erba, a pochi centimetri dal passaggio pedonale», spiega Margherita Oppici, parafarmacista de «Le Fiorite». «Non si tratta solo di una questione d’immagine - aggiunge la Oppici - ma anche di sicurezza». «C’è poi la questione degli sgraditi visitatori notturni - le fa eco Silvano Faroldi, proprietario del Mode bar -, attirati dal lerciume». E aggiunge: «Da queste parti non è raro veder scorrazzare ratti, per nulla intimoriti dal traffico della via Emilia, che si immergono nei rifiuti».
Tutte questioni che il popolo di San Prospero ha più volte sottoposto all’amministrazione, senza ottenere risposta. «Più che reperire noi i fondi per i lavori di chiusura del fosso non sappiamo che fare». C’è poi chi lamenta la «scarsa considerazione» di cui gode il plesso commerciale: «C’è ancora chi ignora l’esistenza di questo luogo - spiega un terzo negoziante che preferisce non rivelare il nome - le nostre attività non sono state minimamente pubblicizzate e ci sono ancora quattro negozi vuoti. Potremmo ospitare lo sportello bancario di cui San Prospero ha un disperato bisogno, una nuova sede per le Poste e, possibilmente, qualche bottega che vende alimentari. Invece nulla, nessuno pare interessato a sostenere il progetto». c.p.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno visto dall'elicottero dei vigili del fuoco

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

3commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

1commento

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS