Quartieri-Frazioni

I residenti di via Saffi si trasformano in detective

I residenti di via Saffi si trasformano in detective
Ricevi gratis le news
1

di Chiara Pozzati

Hanno fatto appostamenti, scattato foto, annotato movimenti «sospetti». Senza contare le tappe all’Ufficio del lavoro per chiedere, verificare, capire. Una vera e propria indagine antiprostituzione, quella condotta di cittadini del quartiere Saffi.
«E quei proprietari di casa dalla coscienza non proprio pulita e i contratti ancor più torbidi, sappiano che sono nel mirino. Il “faldone”, completo di nomi, cognomi e indirizzi, è già nelle mani delle forze dell’ordine».
Non ammette repliche Carlo Giovanni Agostini, presidente del Comitato di quartiere Saffi, che fa il punto sul quadrilatero della «discordia». Via Saffi, via Corso Corsi, borgo delle Colonne e via Dalmazia: «Non siamo più la piccola Pigalle di Parma: il numero di prostitute è diminuito, si parla di una ventina circa e così pure gli appartamenti del piacere. Ma, proprio in virtù dei traguardi raggiunti con successo, non si può abbandonare il campo».
Sabato pomeriggio, sala civica del comitato anziani di piazzale Allende. La platea è gremita, insieme ad Agostini siedono gli altri componenti del direttivo impegnati nella lotta antidegrado da diversi anni: Giuseppe Dazzi, Patrizia Pattini, Piergiacomo Ghirardini e Massimo Adorni. «In questi mesi abbiamo raccolto indizi e testimonianze, così da fornire alle forze dell’ordine un sostegno».
In altre parole sono stati proprio i residenti dei borghetti ad «aguzzare gli occhi e drizzare le orecchie».
Poi c’è stata la spola tra prefettura, Comune e caserme: per confrontarsi con gli «addetti ai lavori e consegnare i frutti delle nostre indagini». «Questione non facile negli ultimi mesi: - ammette il presidente del sodalizio - dopo l’arresto dell’ex comandante della municipale, il crollo della giunta, la carica lampo del commissario Cancellieri, cominciavamo a temere di finire in secondo piano».
L’espressione di Agostini s’incupisce: «Le dimissioni del commissario Sauro Fontanesi e del funzionario Antonio Assirelli sono state un fulmine a ciel sereno. Abbiamo perso due interlocutori capaci e competenti». Resta il fatto che il comitato ha potuto contare sul «sub commissario alla Sicurezza Sergio Pomponio - chiosa il presidente - che ci ha promesso di proseguire a ritmo serrato nei pattugliamenti notturni, di prorogare la Ztl per altri sei mesi e si è mostrato particolarmente interessato alle nostre proposte».
Insomma la «crociata» antiprostituzione non si ferma: «Certo non vogliamo regredire anzi ci aspettiamo il sostegno che le forze dell’ordine non ci hanno mai fatto mancare. Abbiamo fiducia e speriamo che le promesse vengano mantenute».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    06 Dicembre @ 14.06

    PER LA NECESSITA' IPOCRITA DI vietare "ufficialmente" la prostituzione... si riducono gli abitanti esasperati a fare i vigilantes, le prostitute esposte alla violenza, i clienti messi alla berlina, IL TUTTO NELLA PIENA EVASIIONE FISCALE e mancanza di IGIENE ! Complimenti alla PATRIA del Diritto !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti