11°

17°

Quartieri-Frazioni

Racagni, classi a rischio: "In forse il nostro futuro"

Racagni, classi a rischio: "In forse il nostro futuro"
Ricevi gratis le news
10

Enrico Gotti

Un appello ai genitori per salvare il futuro della scuola Racagni. A lanciarlo è il preside, che ha inviato una lettera a tutte le famiglie che devono iscrivere i propri figli alla prima elementare.

Scrive il dirigente scolastico, Gaspare Caramazza: «Sottolineiamo l’importanza, quest’anno, di sostenere numericamente la composizione di più classi per assicurare nel futuro prossimo l’esistenza della scuola Racagni nella sede attuale di quartiere, convinti che la presenza della scuola sia elemento fondamentale per la vita di tutta la comunità».

Le iscrizioni si chiuderanno il 20 febbraio. È a rischio la formazione delle classi. Diversi genitori, infatti, sono intenzionati a portare i bambini in altre scuole per via del trasloco d’emergenza che la Racagni ha dovuto affrontare. (...)

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elisabetta

    09 Febbraio @ 23.26

    Salve a tutti, sono un'insegnante della Scuola Racagni e faccio anche parte di un comitato costituito da genitori, insegnanti, gente comune del quartiere frequentatori anche della biblioteca di Alice. Questa sera siamo stati ricevuti dal Commissario Ciclosi al quale avevamo chiesto un incontro per avere delle rassicurazioni sulla sorte della nostra scuola. Il Commissario ci ha garantito che la scuola Racagni sarà ricostruita esattamente dove si trova e questo è deliberato nella delibera (scusate il gioco di parole) n 115/2011 che tutti potete visionare sul sito del Comune di Parma. Inoltre ci ha comunicato che il progetto è già stato fatto e depositato agli atti (richiederemo subito di poterla visionare). A breve partirà la gara d'appalto. Comunque, indipendentemente da questo, in qualità di insegnante della scuola Racagni posso solo assicurare e tranquillizzare i genitori delle future classi prime che il nostro percorso formativo per i vostri figli procede e procederà come abbiamo sempre fatto. Vantiamo un passato ricco di esperienze e di professionalità docente, la nostra offerta formativa è attenta a tutti i bisogni dei nostri alunni e non sarà certo la dislocazione in un altro edificio che ci farà perdere la nostra identità. Io insegno in una classe prima e devo confermare che i miei piccoli alunni, ma come tutti gli altri, non hanno subito alcun trauma nel cambiar scuola....i disagi dei primi giorni sono ormai lontani...il nostro lavoro procede regolarmente!! Non voglio fare pubblicità ma è la realtà. Se vogliamo che la nostra scuola torni a popolare il quartiere Pablo abbiamo bisogno di essere uniti e affrontare questo periodo con un pò di pazienza attendendo tempi migliori, per i nostri bambini e per il quartiere Pablo che merita di riavere la sua scuola al più presto, perciò confidiamo nella collaborazione di tutti! Grazie!

    Rispondi

  • pier luigi

    09 Febbraio @ 13.46

    ma è stata chiusa per 'rifarla'? quante classi c'erano? quante ne poteva contenere questo plesso?

    Rispondi

  • Marta Torelli

    09 Febbraio @ 12.28

    Io ho già iscritto mia figlia. Ho trovato le maestre ed i dirigenti fortemente motivati a continuare il loro percorso didattico nonostante le difficoltà logistiche e mi dispiacerebbe molto se le classi non partissero. Ritengo, inoltre, che i genitori che non supporteranno la scuola ora, non dovreanno avere pretese nel momento in cui, finalmente, la scuola sarà ricostruita e potrà usufruire di una struttura moderna e tirata a lucido.

    Rispondi

  • Francesco

    09 Febbraio @ 11.04

    E CHI DEVE ISCRIVERE I PROPRI BAMBINI AD UNA SCUOLA CHE NON C' E' ? Il Preside parla di assicurare "NEL FUTURO PROSSIMO" l' esistenza della scuola Racagni "NELLA SEDE ATTUALE DI QUARTIERE" . E che vuol fare ? Riportare i bambini nell' edificio dichiarato pericolante ? PERCHE', SE ASPETTA LA COSTRUZIONE DI QUELLO NUOVO NELLA SEDE ATTUALE (se e quando avverrà.......) temo non si possa parlare di futuro "PROSSIMO". Ci vorranno, ad occhio e croce, quattro o cinque anni se va bene , allorché i bimbi che si iscrivono ora alle "elementari" , le avranno finite. Il Preside manda alle famiglie progetti e preventivi, ma, di quelli, glie ne possiamo fare uno al giorno...................... GLI RICORDO ANCHE LA NECESSITA' DI PROVVEDERE SOLLECITAMENTE AL SOCCORSO DELLA SIGNORA ELENA, CHE SI TROVA, DA IERI MATTINA, DIMENTICATA NELLA SEGRETERA DELLA SCUOLA RACAGNI , A TEMPERATURE INFERIORI AI 10 GRADI.

    Rispondi

  • parma=LazzarettoDiReggio

    09 Febbraio @ 10.47

    Il futuro dell'istruzione in Italia? In mano alle ben foraggiate scuole private esclusivo appannaggio dei figli dei benestanti (benestanti direttamente o indirettamente sulla pelle dei poveracci, intendiamoci). E tutti gli altri??? Che si arrangino! Un popolo bue ignorante o con una cultura scadente sai come si manipola bene!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va