11°

26°

Quartieri-Frazioni

L'uomo che aiuta il Madagascar piantando alberi

L'uomo che aiuta il Madagascar piantando alberi
0

Chiara Pozzati

Il suo non è puro mal d’Africa. Piuttosto una nostalgia latente intrisa di volti, mani e del profumo del legno di palissandro. D’altronde «ciò che l’occhio ha visto, il cuore non dimentica»: Nicola Gandolfi, parmigiano, ripete il proverbio malgascio con orgoglio. Il 37enne è nato in quartiere Golese e in Madagascar è approdato a poco più di 20 anni. Il suo obiettivo: battersi per la tutela della foresta e la crescita delle popolazioni locali. In quello scampolo di paradiso spinto alla deriva dell’Oceano Indiano la notte dei tempi lui ha trovato una casa accogliente, un progetto che riempie le sue giornate e una famiglia.
Con il diploma di laurea in Scienze Naturali infilato nel borsone si è imbarcato sul volo diretto ad Antananarivo nel 2000. Proprio lì, nella capitale malgascia: «tra viottoli stretti e aggrovigliati, che come in un labirinto si snodano fra le baracche del mercato – ripete - o le scalinate, che si inerpicano fino al colle del palazzo della regina. Ogni strada brulica di vita», ripete. «E’ successo tutto per caso – spiega Gandolfi –: grazie all’associazione ong ''Reggio terzo mondo''. Cercavano volontari con un titolo di studio per dare il via a un nuovo progetto di tutela delle foreste. A cominciare dalla nuova piantumazione degli alberi di palissandro. In realtà, l’iniziativa coinvolgeva diversi ambiti: dalla sensibilizzazione della popolazione, all’istituzione del commercio equo solidale. In altre parole abbiamo aiutato i figli del Madagascar a comprendere che distruggere la foresta non era il modo giusto per dare un nuovo impulso all’economia». Un progetto fatto di mani nodose che sanno utilizzare l’ascia ma anche seminare di nuovo. «Il profumo della foresta di Vohiday non lo dimenticherò mai» si lascia sfuggire il 37enne. «Sono rientrato in Italia la prima volta nel 2002 – aggiunge – e non vedevo l’ora di tornare là». E non ci ha messo molto, giusto il tempo di una seconda laurea in Scienze forestali: «A fine 2005 inizio 2006 sono tornato in Madagascar mentre il progetto continuava a coinvolgere sempre più persone ed ettari di foresta». I numeri parlano chiaro: dal 2008 al 2010 sono state piantate circa 9 mila piante, si parla di 3mila piante di palissandro ogni anno. «Purtroppo il contratto è scaduto nel 2011» - commenta asciutto. Quindi è tornato a casa. «Ma solo per poco – giura Gandolfi – giusto il tempo di presentare una nuova iniziativa alla mia città». Si chiama progetto «Tsiry». La mission: creare vivai di piante d’ebano e Bois de rose (specie di palissandro particolarmente utile ai malgasci) a Manompana, a 520 chilometri a nord-est della Capitale. «Le parole d’ordine rimangono sempre le stesse: ''rispettare questo popolo di viandanti e il loro polmone verde''».

.L'iniziativa
Un obiettivo ambizioso: salvare le foreste
Il progetto Tsiry nasce nell’aprile del 2011, in accordo con il Ministero dell’Ambiente e delle Foreste malgascio, come contributo alle attività per il recupero ambientale della regione Nord-Est del Madagascar. L’intento principale è concorrere all’interruzione del circolo vizioso che causa attualmente la continua e rapida diminuzione degli alberi delle specie Dalbergia spp e Diospyros spp nelle foreste del paese. Una sorta di tutela ambientale ma anche diffusione di una cultura del rispetto tra le popolazioni locali. In Madagascar sono 43 le specie appartenenti al genere Dalbergia, comunemente denominate Palissandro, Bois de rose o Rosewood. Buona parte di queste specie sono state sfruttate eccessivamente nel corso degli anni e fanno parte della Lista rossa Iucn come specie a rischio estinzione. Per chi fosse interessato a contribuire al programma basta contattare via mail gandolf.nicola@alice.it, solosaina@yahoo.fr e info@tsiry.org. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.tsiry.org  C.P.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Intervista al direttore generale

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

Sport Paralimpici

Giulia, pesce combattente

Busseto

Addio a Scrivani: ha insegnato a generazioni a guidare

      Lega Pro

E adesso la Lucchese

MEDESANO

Pellegrini 2.0: una app sulla via Francigena

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

2commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium