-3°

Quartieri-Frazioni

Casa della gioventù "Lino Rolli": Baganzola ricorda il suo parroco

Casa della gioventù "Lino Rolli": Baganzola ricorda il suo parroco
0

Vittorio Rotolo

Oggi come allora. Molti di quei ragazzi che, da subito, furono parte integrante della Casa della Gioventù di Baganzola, sono ancora qui. Avranno magari i capelli grigi ma, fra loro, nessuno ha di certo dimenticato l’esempio di don Lino Rolli.

La sfida di don Lino
Fu infatti lui, parroco nel piccolo centro dal 1952 al 1966, a volere fortissimamente la realizzazione della struttura, inaugurata il 25 aprile 1962. Cinquant’anni dopo la comunità di Baganzola ha voluto intitolare proprio a don Lino il centro di aggregazione. Un riconoscimento che si pone a futura memoria di un impegno: portare avanti il sogno del sacerdote (scomparso nel 1996), che sperava in una Casa della Gioventù viva, animata dalla partecipazione collettiva. Un punto di riferimento, insomma, per le giovani generazioni e le famiglie.

L'omelia del vescovo Solmi
«Passeranno gli anni, ma fino a quando ci saranno persone che scelgono di viverla pienamente, una comunità che decide di farla propria, questa struttura sarà sempre quella immaginata e voluta da don Lino», ha sottolineato il vescovo di Parma, monsignor Enrico Solmi, durante la celebrazione eucaristica.

«Molto più di un ricordo»
«La giornata odierna non deve perciò essere concepita semplicemente come un momento di ricordo per i giovani di allora – ha aggiunto – bensì porre le basi affinché tanti ragazzi mettano al servizio della Casa della Gioventù il proprio tempo e le proprie idee. È questa una sfida attuale, che sentiamo la necessità di raccogliere».

Appello ai giovani
Sulla stessa lunghezza d’onda Giancarlo Novarini, presidente del Circolo Anspi di Baganzola che gestisce la struttura. «Occorre ritrovare le motivazioni che ispirarono il progetto – ha spiegato –; sebbene lo spirito del centro sia rimasto quello di sempre, promuovendo incontri di catechesi così come attività sportive e culturali, vogliamo affidarci ai giovani, invitandoli ad impegnarsi per un adeguato e più moderno utilizzo di questi spazi. Pensiamo sia la maniera migliore per interpretare l’insegnamento di don Lino».

La cordata della solidarietà
Insieme a Novarini ed all’attuale parroco di Baganzola, don Gianni Gabba, alla cerimonia era presente pure Mario Scaffardi, che fu tra i componenti dell’allora Comitato per la costruzione della Casa della Gioventù.

Uno sforzo comune
«Realizzarla fu un’impresa – ricorda –: dalla posa della prima pietra ci vollero 6 anni prima di giungere alla conclusione dei lavori, costati circa 40 milioni di vecchie lire. Senza la tenacia di don Rolli non sarebbe stato possibile coronare questo sogno ma – fa notare Scaffardi – non vanno dimenticati neppure gli sforzi dell’Impresa Foglia, che mise a disposizione le maestranze, e l’impegno economico della famiglia Salvarani. Anche la popolazione contribuì con le proprie offerte, dimostrando quanto l’opera fosse veramente voluta da tutti».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Una patente

Una patente di guida

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

anteprima gazzetta

Il caso di via D'Azeglio: "Il supermercato non deve chiudere" Video

Allarme povertà, la comunità di Sant'Egidio raddoppia il pranzo di Natale

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

politica

Bilancio del Comune, Alfieri attacca: "Cittadini spremuti?"

"Ci hanno detto che eravamo pieni di debiti, tasse e tariffe dovevano essere al massimo. Ora compare un tesoretto di 138 milioni di euro?"

1commento

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

GUSTO

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Calciomercato

Il Parma voleva Castagnetti. Ma era legato a Vagnati

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti