17°

32°

Quartieri-Frazioni

Baganzola: parco giochi con vista rottami. "E i bimbi sono in pericolo"

Baganzola: parco giochi con vista rottami. "E i bimbi sono in pericolo"
13

(c.c.) Parco giochi con vista rottami: rottami e vetri rotti che potrebbero incuriosire qualche bimbo e metterlo in pericolo. E' questa la paura di alcune famiglie di Baganzola. Quelle residenti in via Macbeth, in particolare, che da due anni hanno come vicino di casa (e di giochi) un camion cassonato carico di ferri vecchi e vetri frantumati che nessuno sembra voler rimuovere: nè il proprietario, nè i vigili urbani, arrivati più volte sul posto dopo le telefonate dei residenti ma mai ritornati in compagnia di un carroattrezzi. 

A lanciare l'allarme e a chiedere che la situazione venga risolta una volta per tutte è un papà: "La mia bambina ha 4 anni - ha scritto a Gazzettadiparma.it - L'anno scorso ci siamo trasferiti, insieme alla mia compagna a Baganzola in un complesso di cinque condomini in Via Macbeth, con annesso "gioco bimbi" e parchetto comunale con tutti i giochi e divertimenti per mia figlia ed i suoi coetanei. Purtroppo, però, nei pressi del parco vi sono alcuni posti auto e in uno di questi è stazionato da ormai due anni (questo mi hanno riferito i miei vicini di casa) un camioncino cassonato sul quale si trova di tutto, da una rete da letto o un ferro da stiro ad oggetti in lamiera e vetro interi o frantumati".

Si è armato di macchina fotografica e ha documentato la sua segnalazione, questo papà ormai senza più pazienza. "Il furgoncino in questione è senza tagliando assicurativo - ha continuato - ed è stato ormai meta di pellegrinaggio di svariate pattuglie di vigli urbani che, passando, annotano il numero di targa, rispondono molto gentilmente alle domande che immancabilmente vengono poste loro dagli abitanti del quartiere, ci rassicurano che in 10-15 giorni lo verranno a portar via ma poi se ne vanno senza nemmeno aver fatto una contravvenzione".

"Ora noi genitori ci chiediamo: dobbiamo proprio aspettare che qualcuno dei nostri figli si faccia male per portar via un mezzo in disuso e che chiaramente non si muoverà più da lì se non portato via col carro attrezzi? L'ultima pattuglia, in ordine cronologico, si è presentata al parco il 10 marzo scorso, assicurandoci che entro 20 giorni al massimo il camion sarebbe stato rimosso. E' trascorso oltre un mese e mezzo ma tutto tace. Ed ora chiediamo pubblicamente aiuto: vorremmo che almeno quest'anno i nostri figli potessero passare i pomeriggi e le sere a giocare in tranquillità, e noi genitori non avere sempre la paura che qualche bimbo "curioso" possa infortunarsi per colpa di qualche incosciente".
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paola

    04 Maggio @ 20.54

    Dimenticavo...un grazie alla redazione per aver pubblicato per intero l'articolo. Manca un piccolo particolare che però, effettivamente non l'avevo pensato, poteva ledere la privacy di qualcuno.Grazie.

    Rispondi

  • Paola

    04 Maggio @ 20.48

    @Andrea: caro lettore sono il padre che ha inviato le foto e le assicuro che se dovessi aver bisogno di lezioni per accudire i miei figli la interpellerò sicuramente. Fortunatamente non sono l'unico padre snaturato che guarda i propri figli giocare al parco che , per chiarezza è posto nel bel mezzo di 5 condomini, e che di conseguenza non è soggetto a nessun passaggio di traffico pubblico ma solo dei condomini ivi residenti. Nel frattempo, visto che il camioncino in questione è con quattro ruote bucate, senza assicurazione e pieno di qualsiasi tipo di rottame, noi genitori distratti pensiamo che sia meglio per tutti se qualcuno lo spostasse. Come padre modello il sig.Andrea saprà benissimo che basta un attimo perché cada qualcosa dal camioncino che potrebbe far male a chiunque e non solo a bambini. La invitiamo quindi a farsi un bel giro a Baganzola magari in compagnia di una pattuglia di vigili così si potrà rendere meglio conto della situazione. @Elena: se volessi in qualche modo vedere meglio le foto puoi mandarmi un messaggio su mago_simba@libero.it

    Rispondi

  • Maganuco

    04 Maggio @ 16.37

    Nessuno interviene perchè è il furgone di un marueca che abitava sotto casa mia e da sei mesi circa non si fa più vedere. Pare sia espatriato, ma anche se fosse presente sul territorio le vigenti regole comportamentali del nostro Stato danno sempre e comunque ragione " a loro"... E io pago...

    Rispondi

  • tyson

    04 Maggio @ 14.38

    vado controcorrente. il camioncino (che non ho capito se è lì abbandonato da anni o se solo è parcheggiato lì con regolarità) è comunque in strada ed i bambini in strada non dovrebbero andarci. Non è che il signore vorrebbe sì portare i figli al parco giochi, ma poi lasciare che facciano quello che più gli piace senza controllo? perchè lamentarsi è lo sport più praticato da noi italiani, ma questo non ci sottrae alle nostre responsabilità....

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    04 Maggio @ 13.15

    In realtà mi piacerebbe fare come dice lei, ma al momento non possiamo, se non con una procedura complicata. Stiamo lavorando per voi........ Grazie per il suggerimento

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

“Fame Reunion 2017”: il cast di “Saranno Famosi” sceglie ancora Salsomaggiore Terme

spettacoli

La reunion del cast di “Saranno Famosi” di nuovo a Salso. Grazie al crowdfunding

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Truffa ai danni di un'anziana

truffa

"Deve pagare la tassa rifiuti: lo dice la Ue": e si porta via 900 euro

traffico

Parma-Lucchese: ecco le modifiche alla viabilità

Il Comune: "Utilizzate il più possibile la tangenziale"

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

incidente

Schianto tra tre auto e una moto in A1: grave motociclista

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

2commenti

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione