19°

Quartieri-Frazioni

Vigatto, la rivolta dei residenti: "Viviamo su una strada killer"

Vigatto, la rivolta dei residenti: "Viviamo su una strada killer"
1

 Comprare il pane fresco dal fornaio del paese. Un lusso per pochi a Vigatto: «O vai in auto o devi farti il segno della croce». 

Chi parla è un folto drappello di residenti che rilancia sulla questione dei marciapiedi nella frazione. Il punto sta proprio lì: in quello striminzito tratto d’asfalto che orla la strada.
 «Già faticano due auto che passano contemporaneamente, se si aggiunge un uomo a piedi la situazione si fa seria. Figuriamoci passeggini e carrozzine... In bici, poi, è un viaggio da cardiopalma: si rischia davvero la vita». 
Non c’è pace per i residenti del paesino, ottocento anime su per giù, che si srotola su via Martinella. 
La loro è una «rivolta» resa ancora più amara dai «precedenti». Sono anni che il quartiere (come del resto tutte le altre frazioni della zona sud) lamenta i rischi di via Martinella, la «strada killer» come la chiama qualcuno. 
«Ma la faccenda è peggiorata: più traffico, più famiglie, più rischi per i bimbi»: è questo in sintesi il messaggio dei residenti vecchi e nuovi che si dividono Vigatto. 
Una battaglia lunga, anzi lunghissima quella per i marciapiedi nella via principale del paese. Sono stati spesi fiumi d’inchiostro, spedite montagne di  lettere al Comune, inviate segnalazioni, organizzati incontri e momenti du confronto. 
«Ma è cambiato qualcosa? No, assolutamente nulla», ripetono con rassegnazione a pochi passi dalla chiesa. «Intanto noi paghiamo come fossimo in via Repubblica», si sfoga un giovane padre, arrivato in quartiere nel 2008.
 Alla «rivolta», poi, si aggiungono le famiglie di via Cesare Amidano, tipica viuzza residenziale con palazzine colorate e giardini ben curati. 
«Ci sono davvero numerosissime famigliole – spiega una giovane mamma all’ottavo mese di gravidanza – Uscendo dalla nostra via e andando verso la chiesa si ha solo un «assaggio» di marciapiede. Poi c’è la brusca interruzione e ci si ritrova in strada, di fianco a fossi dall’erba alta e spesso zeppi di rifiuti». 
L’argomento tiene banco e infervora un gran numero di persone. Alcuni ragazzi che passano in bici si fermano per dire la loro. E alla fine ma non certo per importanza, rispunta fuori il «parco della vergogna», così lo chiamano a Vigatto. 
Uno scivolo, due altalene e giusto un paio di altri arredi piazzati in un campo assolato e deserto. 
«Non c’è un albero o una fontanella. Abbiamo lottato con la passata amministrazione per anni per l’allestimento di uno spazio bimbi che ci era stato promesso. Ecco cosa abbiamo ottenuto. Speriamo solo che oggi vada diversamente».Ch. Pozz.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bart

    02 Luglio @ 21.52

    Nella puntata dei simpson dove Bart conduce "la gente di Bart" troverete molte analogie con il modo di scrivere dell'articolista...(deve essere il suo marchio di fabbrica)...detto questo un marciapiede a vigatto a patto di trovarne lo spazio sarebbe ben accetto

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

CALCIO

Buffon a quota 1000

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano