13°

26°

Quartieri-Frazioni

Vigatto, la rivolta dei residenti: "Viviamo su una strada killer"

Vigatto, la rivolta dei residenti: "Viviamo su una strada killer"
1

 Comprare il pane fresco dal fornaio del paese. Un lusso per pochi a Vigatto: «O vai in auto o devi farti il segno della croce». 

Chi parla è un folto drappello di residenti che rilancia sulla questione dei marciapiedi nella frazione. Il punto sta proprio lì: in quello striminzito tratto d’asfalto che orla la strada.
 «Già faticano due auto che passano contemporaneamente, se si aggiunge un uomo a piedi la situazione si fa seria. Figuriamoci passeggini e carrozzine... In bici, poi, è un viaggio da cardiopalma: si rischia davvero la vita». 
Non c’è pace per i residenti del paesino, ottocento anime su per giù, che si srotola su via Martinella. 
La loro è una «rivolta» resa ancora più amara dai «precedenti». Sono anni che il quartiere (come del resto tutte le altre frazioni della zona sud) lamenta i rischi di via Martinella, la «strada killer» come la chiama qualcuno. 
«Ma la faccenda è peggiorata: più traffico, più famiglie, più rischi per i bimbi»: è questo in sintesi il messaggio dei residenti vecchi e nuovi che si dividono Vigatto. 
Una battaglia lunga, anzi lunghissima quella per i marciapiedi nella via principale del paese. Sono stati spesi fiumi d’inchiostro, spedite montagne di  lettere al Comune, inviate segnalazioni, organizzati incontri e momenti du confronto. 
«Ma è cambiato qualcosa? No, assolutamente nulla», ripetono con rassegnazione a pochi passi dalla chiesa. «Intanto noi paghiamo come fossimo in via Repubblica», si sfoga un giovane padre, arrivato in quartiere nel 2008.
 Alla «rivolta», poi, si aggiungono le famiglie di via Cesare Amidano, tipica viuzza residenziale con palazzine colorate e giardini ben curati. 
«Ci sono davvero numerosissime famigliole – spiega una giovane mamma all’ottavo mese di gravidanza – Uscendo dalla nostra via e andando verso la chiesa si ha solo un «assaggio» di marciapiede. Poi c’è la brusca interruzione e ci si ritrova in strada, di fianco a fossi dall’erba alta e spesso zeppi di rifiuti». 
L’argomento tiene banco e infervora un gran numero di persone. Alcuni ragazzi che passano in bici si fermano per dire la loro. E alla fine ma non certo per importanza, rispunta fuori il «parco della vergogna», così lo chiamano a Vigatto. 
Uno scivolo, due altalene e giusto un paio di altri arredi piazzati in un campo assolato e deserto. 
«Non c’è un albero o una fontanella. Abbiamo lottato con la passata amministrazione per anni per l’allestimento di uno spazio bimbi che ci era stato promesso. Ecco cosa abbiamo ottenuto. Speriamo solo che oggi vada diversamente».Ch. Pozz.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bart

    02 Luglio @ 21.52

    Nella puntata dei simpson dove Bart conduce "la gente di Bart" troverete molte analogie con il modo di scrivere dell'articolista...(deve essere il suo marchio di fabbrica)...detto questo un marciapiede a vigatto a patto di trovarne lo spazio sarebbe ben accetto

    Rispondi

Il video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Televisione

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Notte "mundial" per il compleanno di Paolo Rossi

Forte dei Marmi

Compleanno: notte "mundial" per Paolo Rossi Foto

Serata al Reset

pgn

Serata al Reset Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

Raffica di furti

Parma

Raffica di furti: presi di mira Sporting Club, Decathlon e due appartamenti

6commenti

STALKING

Perde la testa per una ragazza: condannato a un anno

Nigeriano perseguitava una commessa parmigiana dal 2014

4commenti

Anteprima Gazzetta

L'inchiesta: troppi con il cellulare al volante

1commento

Consiglio comunale

Il polo sociosanitario Lubiana San Lazzaro sarà pronto solo fra due anni Diretta

Ricordati Elisa Pavarani e Gian Franco Bellè - Pellacini contro Pizzarotti: "Pensa solo ai problemi del M5S"

ECONOMIA

Laminam, inaugurato lo stabilimento a Borgotaro Video

Rinasce la struttura ex Fincuoghi ed ex Kale

GAIANO

Addio a Leonardo, morto a 42 anni

IL CASO

Notte in ospedale a Miami per atleta parmigiana. Il conto: 18mila dollari

38commenti

Corsie preferenziali

Lungoparma: multe e polemiche

Multe agli "indisciplinati", rabbia dei commercianti

15commenti

Gazzetta Scuola

La prima campanella all'ospedale «Pietro Barilla»

Bar Sport

Pincolini: "Troppe critiche sul Parma, siamo solo all'inizio" Video

Processo

Aemilia: esposto di Bernini al Csm contro il pubblico ministero

IL CASO

Gatta seviziata e uccisa, scatta la denuncia

14commenti

Sosta vietata

Il giudice annulla multa in ospedale

11commenti

Sos amici animali

Chi vuole adottare Cappuccino?

Fidenza

In bici a Roma per l'amico malato

1commento

Aeroporto Verdi

Da novembre stop al volo per Londra Video

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Sì, ci dimentichiamo
gli assolti

1commento

SONDAGGIO

Lungoparma:
le nuove regole sono utili?

1commento

ITALIA/MONDO

NAPOLI

Rubate le offerte dei fedeli a San Gennaro Video

MESTRE

Adesca madre di 3 figli sui social e la violenta, arrestato

SOCIETA'

Intervista

Marina Terragni: dalla violenza all'utero in affitto,
lo sguardo di una donna

duomo di Parma

Il re d'Olanda e altri ospiti blasonati al battesimo del principe Carlo Enrico: le foto

SPORT

Bar Sport

"Buon compleanno, Sandro Piovani!": video-auguri 

tg parma

L'appello di Bar Sport: "Il Sant'Ilario a Giulia Ghiretti" Video

1commento

MOTORI

SALONE

Parigi val bene una "scossa"

L'EVENTO

Un secolo di Bmw a Monza Fotogallery