20°

36°

Quartieri-Frazioni

Vigatto, la rivolta dei residenti: "Viviamo su una strada killer"

Vigatto, la rivolta dei residenti: "Viviamo su una strada killer"
Ricevi gratis le news
1

 Comprare il pane fresco dal fornaio del paese. Un lusso per pochi a Vigatto: «O vai in auto o devi farti il segno della croce». 

Chi parla è un folto drappello di residenti che rilancia sulla questione dei marciapiedi nella frazione. Il punto sta proprio lì: in quello striminzito tratto d’asfalto che orla la strada.
 «Già faticano due auto che passano contemporaneamente, se si aggiunge un uomo a piedi la situazione si fa seria. Figuriamoci passeggini e carrozzine... In bici, poi, è un viaggio da cardiopalma: si rischia davvero la vita». 
Non c’è pace per i residenti del paesino, ottocento anime su per giù, che si srotola su via Martinella. 
La loro è una «rivolta» resa ancora più amara dai «precedenti». Sono anni che il quartiere (come del resto tutte le altre frazioni della zona sud) lamenta i rischi di via Martinella, la «strada killer» come la chiama qualcuno. 
«Ma la faccenda è peggiorata: più traffico, più famiglie, più rischi per i bimbi»: è questo in sintesi il messaggio dei residenti vecchi e nuovi che si dividono Vigatto. 
Una battaglia lunga, anzi lunghissima quella per i marciapiedi nella via principale del paese. Sono stati spesi fiumi d’inchiostro, spedite montagne di  lettere al Comune, inviate segnalazioni, organizzati incontri e momenti du confronto. 
«Ma è cambiato qualcosa? No, assolutamente nulla», ripetono con rassegnazione a pochi passi dalla chiesa. «Intanto noi paghiamo come fossimo in via Repubblica», si sfoga un giovane padre, arrivato in quartiere nel 2008.
 Alla «rivolta», poi, si aggiungono le famiglie di via Cesare Amidano, tipica viuzza residenziale con palazzine colorate e giardini ben curati. 
«Ci sono davvero numerosissime famigliole – spiega una giovane mamma all’ottavo mese di gravidanza – Uscendo dalla nostra via e andando verso la chiesa si ha solo un «assaggio» di marciapiede. Poi c’è la brusca interruzione e ci si ritrova in strada, di fianco a fossi dall’erba alta e spesso zeppi di rifiuti». 
L’argomento tiene banco e infervora un gran numero di persone. Alcuni ragazzi che passano in bici si fermano per dire la loro. E alla fine ma non certo per importanza, rispunta fuori il «parco della vergogna», così lo chiamano a Vigatto. 
Uno scivolo, due altalene e giusto un paio di altri arredi piazzati in un campo assolato e deserto. 
«Non c’è un albero o una fontanella. Abbiamo lottato con la passata amministrazione per anni per l’allestimento di uno spazio bimbi che ci era stato promesso. Ecco cosa abbiamo ottenuto. Speriamo solo che oggi vada diversamente».Ch. Pozz.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bart

    02 Luglio @ 21.52

    Nella puntata dei simpson dove Bart conduce "la gente di Bart" troverete molte analogie con il modo di scrivere dell'articolista...(deve essere il suo marchio di fabbrica)...detto questo un marciapiede a vigatto a patto di trovarne lo spazio sarebbe ben accetto

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sorbolo: il girone dei golosi Foto

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

"Sosta" al bar nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

5commenti

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

1commento

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

Accoglienza

Profughi, ecco la giornata tipo

1commento

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

7commenti

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

1commento

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

7commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

SOCIETA'

tg parma

Analizzata la rabbia on line: Parma in 46esima posizione

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

11commenti

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre