10°

Quartieri-Frazioni

Augusto, l'«anima» della festa della polenta

Augusto, l'«anima» della festa della polenta
1

 VIGATTO 

Una vita tra strofinacci, olio di gomito, pazienza e detersivo. Un «lavoraccio»,  quello di Augusto Calestani, 63 anni,  di cui gli ultimi 38 passati dietro le quinte della Festa della polenta di Alberi. Quando lustrare diventa un’arte e la ricerca della bellezza passa attraverso le energiche strofinate dei piatti. In tanti, infatti, hanno chiesto che i riflettori fossero puntati almeno una volta su questo «mago del pulito» che avanza a testa bassa tra spugnette e vettovaglie. Ma convincerlo non è affar semplice. Non una parola, nemmeno un colpo di tosse ha mai tradito il silenzio che avvolge Augusto Calestani, il lavapiatti della festa della polenta. «Non sono molto abituato a parlare di me - si schermisce -, tantomeno degli altri. Eppure lui - che in questi anni è sempre stato lì, nell’ombra - di storie da raccontare ne avrebbe moltissime. Ma preferisce non sbilanciarsi. In questi giorni si sta dando un gran da fare nel tour de force che coinvolge un intero paese.
 Ex imbianchino,  scapolo («non single come si dice oggi» ride), è nato a Colorno. Ad Alberi si è trasferito insieme alla famiglia e ha trascorso gran parte dell’adolescenza. «Ho trovato una seconda famiglia», spiega con un pizzico di malinconia. Amante delle bocce, una delle pietre miliari della Famija Alberese, Augusto è un parmense vecchio stile «che proprio per questo si rivela straordinario», assicurano tutti. Incrollabile lavoratore,  affronta le prove della vita «come il formaggio fuso da raschiar via» chiarisce. Viene da una famiglia solida e da un gruppo di amici «abituato alle cose semplici della vita: ricordo ancora le lunghe chiacchierate con Mario Zambelli, quando ancora era al timone della Famija».
 Memoria storica del paese, custodisce alcuni dei ricordi più toccanti per chi abita in quello scampolo di campagna solcato da via Martinella. Uno fra tutti? l’antica cooperativa di Alberi, a un pugno di metri dalla chiesa, dove i ragazzi di una volta si trovavano per trascorrere insieme pomeriggi interi. Attento agli altri, una pazienza di ferro e anni e anni trascorsi a tu per tu con la gente. «Ma alla Festa della polenta, dove mi sento a casa, preferisco stare dietro le quinte», ammette senza tanti giri di parole. 
Meticoloso con la pulizia di friggitrici, paioli e mestoli, Calestani si concede un unico lusso: «Un calice di lambrusco prima d’iniziare il lavoro». Abbastanza umile da scherzare sulla sua posizione di «tuttofare», Augusto vince la timidezza e mostra fiero il grembiule da cuoco immacolato, compagno di parecchie avventure.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Magno

    31 Agosto @ 17.48

    ALBERI!!!....ALBERI!!!! non vigatto!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

8commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

polfer

Teneva 17 dosi di cocaina nel reggiseno: arrestata

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

3commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

calendario

Scorci, tradizioni e personaggi. Dodici mesi di Parma illustrata

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti